Via alla folle Primera argentina da 30 squadre

racing-club-de-avellaneda-e1418607845338-610x400Questa sera scocca l’ora X: comincia tra curiosità e indignazione la Primera argentina. Sarà un Campionato storico perché formato da 30 squadre dopo la folle (almeno per chi scrive) riforma che ha portato 10 promozioni dalla B Nacional. Sarà un Campionato che riserverà emozioni, colpi di scena, botte da orbi e divertimento, ma che presenta molte incognite. Il rischio è quello di un torneo elefantiaco, con troppe partite inutili e sfide che rischiano di essere impari tra grandi e piccole. Se da una parte una sfida tra il piccolo Temperley e il Boca Juniors può scrivere emozioni indelebili, dall’altra la possibilità di un torneo di basso livello e con momenti morti lungo l’anno è concreta. Poi c’è la questione dei clásicos che rende al limite della regolarità il torneo: si devono giocare in entrambi i campi e così, per esempio, il Vélez affronta il Tigre due volte così perché lo ha deciso la Federazione. Anche perché il clásico del Vélez sarebbe con il Ferrocarril. E poi ci sarebbero tante altre magagne che è meglio dimenticare per pensare al futbol, alla gioia di giocare. Si parte al José Amalfitani di Liniers: il Vélez di Miguel Angel Russo (che torna sulla panchina del Fortín dopo 8 anni) ospita l’Aldosivi di Mar del Plata, neo-promosso e atteso da una stagione molto complicata. Il Tiburón di Quiróz ha acquistato gente di esperienza come Pepe Sand, Lequi, Canever e Lagos. Arbitra Diego Abal dalle ore 18 argentine.

LOS CAMPEONES: i campioni in carica del Racing Avellaneda tornano al Cilindro  dopo la festa di due mesi fa per ospitare il Rosario Central. Cocca schiera il solito duo Milito-Bou, eroi del titolo dell’Academia, mentre Eduardo Coudet si gioca la carta Marco Ruben in avanti. L’ex attaccante di Villarreal e Dinamo Kiev è uno dei rinforzi più importanti per il Canalla.

PROBABILI FORMAZIONI

Vélez Sarsfield: Sebastián Sosa; Fabián Cubero, Emiliano Amor, Hernán Pellerano y Eric Jerez; Yamil Asad, Lucas Romero, Ariel Cabral y Leonardo Villalba; Mariano Pavone y Milton Caraglio. DT: Miguel Angel Russo.

Aldosivi de Mar del Plata: Pablo Campodónico; Gastón Dí­az, Federico León, Matías Lequi y Franco Canever; Pablo Luguercio, Hernán Lamberti, Jonathan Galván y Enrique Seccafien; César Carranza y Andrés Miracco. DT: Fernando Quiróz

 

Racing Club: Sebastián Saja; Iván Pillud, Luciano Lollo, Yonathan Cabral y Leandro Grimi; Gastón Díaz, Ezequiel Videla, Luciano Aued y Marcos Acuña; Diego Milito y Gustavo Bou. DT: Diego Cocca.

Rosario Central: Mauricio Caranta; Pablo Alvarez, Yeimar Gómez Andrade, Alejandro Donatti y Elías Gómez; Fernando Barrientos y Damián Musto; Franco Cervi, José Luis Fernández, Jonás Aguirre; y Marco Ruben. DT: Eduardo Coudet.