Venezuela, si parte quest’oggi

Con l’anticipo delle 16,30 tra Estudiantes de Merida e Trujillanos inizia, questo pomeriggio, la Primera Divisiòn de Venezuela, il campionato minore del Sudamerica ma non per questo meno competitivo e interessante.

Il Venezuela, negli ultimi anni, ha compiuto passi avanti dal punto di vista tattico grazie all’avvento di numerosi tecnici stranieri (soprattutto argentini) che hanno portato novità e, soprattutto, nuovo entusiasmo in un paese dove il calcio non è lo sport nazionale e dunque è anche bistrattato dalle autorità.

Le favorite: in prima linea, a lottare per il titolo, ci sono sicuramente il Caracas FC (fresco vincitore della scorsa stagione) ed il Deportivo Tachira. Queste due compagini, che si danno battaglia da almeno un lustro, hanno due organici decisamente più competitivi della media; il Caracas ha fatto dell’organizzazione difensiva la sua arma migliore, nelle passate stagioni, dove è stata per tre anni di fila la squadra che ha subito meno gol di tutte.

Il portiere Renny Vega, nazionale con un’apparizione in quel di Udine, è il guardiano di una linea guidata dal 27enne Giovanni Romero che fa da chioccia ad uno dei difensori mancini più interessanti del panorama venezuelano, quell’Alexander Rodriguez che ha già una stagione da titolare nonostante la giovane età (è un classe 1992).

Il Tachira invece, dopo aver vinto lo scorso Apertura, si affiderà ancora ai gol del bomber cileno Julio Gutierrez, ‘Pichichi’ della scorsa stagione, che dopo essere arrivato dal Santa Fe a metà 2010 ha inanellato una serie di prestazioni eccezionali.

Le outsiders: sono almeno quattro le squadre che potrebbero dare fastidio alle prime due della classe; innanzi tutto l’eterna incompiuta, il Deportivo Petare, ottimo collettivo che manca sempre l’appuntamento fondamentale quando è chiamato a sfoderare la prestazione della stagione; poi non possiamo non citare la squadra più giovane di tutte, lo Zamora che, assieme a Estudiantes, Mineros e Monagas può ambire ad un posto in Sudamericana.

Capitolo a parte per due neo promosse: il Caroni, una delle società più giovani di tutte, e l’Atletico Venezuela, alla sua prima apparizione. Per queste due si prospetta un’annata difficile dove però non hanno entrambe nulla da perdere e, questo, potrebbe diventare alla lunga un vantaggio.

Ecco la prima giornata, che si giocherà interamente il 16 gennaio

Estudiantes de Merida – Trujillanos
Yaracuyanos – Deportivo Táchira
Atlético El Vigía – Atlético Venezuela
Aragua – Zamora
Monagas – Caracas
Caroní – Carabobo
Deportivo Petare – Anzoátegui
Zulia – Deportivo Lara
Real Esppor – Mineros de Guayana