Venezuela: Sanvicente ritorna sulla panchina del Caracas

foto-2-noel-sanvicenteCARACAS – Noel Sanvicente, a distanza di nove mesi dal suo addio alla nazionale, si sederà nuovamente su una panchina, quella del Caracas. Per ‘Chita’ sará un ritorno con i rojos del Ávila con cui ha vinto di tutto durante il suo decennio alla guida della squadra della ‘Cota 905’: 5 scudetti, una Coppa Venezuela e quarti di finale della Libertadores nell’edizione 2009, numeri che avevano spinto lui stesso a dichiarare che sognava di vincere il massimo torneo continentale nella presentazione dell’edizione 2010.
“Sono passati sei anni, ma l’amore nei miei confronti all’interno della societá é lo stesso, sono felice di ritornare qua. Il Caracas é la società da cui sono usciti piú giocatori all’estero, cercheremo di mantenere questa política e nella Primera División si pensa solo ad una cosa: vincere. Arrivo nella squadra che ha piú scudetti con la missione di continuare a portarne in alto il nome. Da lunedi inizieremo a lavorare” ha dichiarato in conferenza stampa Sanvicente.
Durante l’incontro con i giornalisti, il neo allenatore ha parlato dei motivi che l’hanno portato ad accettare la proposta del club della Cota 905: “Mi ha sedotto la determinazione che ha questa instituzione, hanno le idee chiare sugli obiettivi, mi danno tranquillità e siamo in sintonía. Credo che abbiamo un’ottima rosa e lavoreremo con questa base. Analizzeremo bene gli acquisti da fare e sono sicuro che i nostri giocatori daranno il massimo in campo”.
Noel Sanvicente, un curriculum di 274 gare sulla panchina dei rojos del Ávila, dove ha accumulato 149 vittorie, 81 pareggi e 44 ko, ha tutte le carte in regola per poter pianificare nel migliore dei modi il suo futuro con i capitolini.
“Dobbiamo puntare sulla crescita non solo dei nostri giocatori, ma anche degli allenatori del settore giovanile. I nostri rinforzi saranno i ragazzi giovani che abbiano il talento per poter emergere a livello mondiale. Questo é quello che vogliamo, perché tutto quello che faremo qui sará per il bene della nostra societá. Voglio che tutti i giocatori si sentano importanti, da quelli dell’Under 12 fino a quelli della prima squadra. Vengo a rinforzare e a potenziare quello che ha fatto questo club durante la sua storia. I tifosi di questa squadra si sono abituati a vincere, lavoreremo per questo e li ringrazio per il loro supporto. Che ci diano il loro appoggio, ma senza violenza”.
Nella stagione 2017, Noel Sanvicente avrá il difficile compito di riportare a casa la tanto desiderata stella.