Venezuela – Il fortino del Caracas: la parola alla difesa

saragòCARACAS – Lasciare la propria porta inviolata dopo 371 minuti non è una cosa facile. I meriti sono di tutta la squadra, da Alain Baroja fino ad Edder Farias. Ma se dobbiamo distribuire elogi bisogna privilegiare la difesa, i cui protagonisti sono: Jefre Vargas, Francisco Carabalí, Andrés Sánchez, l’italo-venezuelano Giácomo Di Giorgi, Rubert Quijada, Marcelo Barreña e Victor Sifontes.

Durante il Torneo Apertura il reparto difensivo era quello che generava più dubbi e dava più grattacapi al momento di concepire un modulo. La difesa dei ‘rojos del Ávila’ è stata duramente criticata: 16 reti subite in 17 gare disputate.

“Abbiamo avuto la fortuna che i nostri giocatori in questo momento sono al top della loro condizione física. Durante questo Torneo Clausura ha fatto passi da gigante Jefre Vargas. – spiega Eduardo Saragò, aggiungendo – Il rendimento di Giacomo Di Giorgi é ottimo, in tutte le

posizioni che ha giocato ha dato il meglio di se, questo ha fatto si che i suoi compagni di reparto migliorassero”.

Ma adesso tutti gli esperimenti effettuati hanno dato i propri frutti durante il Clausura. Oggi, i giocatori che hanno ricevuto la fiducia del mister Eduardo Saragò stanno pagando con gli interessi: 371’ senza subire reti. Gli esperti in materia danno il merito all’allenatore italo-venezuelano e allo sforzo compiuto da tutti i reparti per mantenere la palla lontano dai tre pali difesi da Alain Baroja.

In questo Torneo Clausura la storia rispetto all’Apertura é ben diversa: 7 reti subite in 13 gare disputate.

Marcelo Barreña ha svolto un ottimo lavoro le volte che è sceso in campo. Victor Sifontes non aveva disputato tante gare, pero è un giocatore che fa molto bene il suo lavoro durante gli allenamenti. Lui ha avuto la possibilità di giocate contro i Tucanes disputanto un ottimo incontro, e poi a Valencia é stato praticamente il match winner. – commenta Saragò, aggiungendo – Quijada é stato sempre tra i migliori ogni volta che è sceso in campo. Questo dimostra che ho degli ottimi giocatori su cui mi posso fidare”.

Il Caracas sfiderà domani sul campo del Brigido Iriarte l’Atlético Venezuela. Il fischio d’inizio è fissato per le 16. La squadra allenata da Saragò cercherà di portare a casa i tre punti che gli permettano di mantenere la vetta della classifica.

Il resto della 14ª giornata ha in programma: Tucanes-Trujillanos, Zulia-Estudiantes, Portuguesa-Deportivo La Guaira, Deportivo Anzoátegui-Metropolitanos, Llaneros-Zamora, Deportivo Petare-Aragua e Carabobo-Mineros.

Il match Deportivo Táchira-Deportivo Lara, è stato rinviato per consentiré alla compagine aurinegra di preparare al meglio la trasferta di Coppa Libertadores dove affronteranno gli argentini del Racing il prossimo 14 aprile.