VENEZUELA Andreutti: “Dovevamo assolutamente vincere”

RicardoAndreutti14Marzo2014 - Foto Simón BardinetCARACAS – Il Caracas aveva iniziato il Torneo Apertura nel peggiore dei modi: un ko (0-1) interno contro il modesto Estudiantes de Mérida. Fortunatamente, nell’anticipo della terza giornata i capitolini hanno battuto in rimonta 3-1 il Metropolitanos. In queste due gare la squadra allenata da Eduardo Saragò è stata un po’ sfortunata sotto porta, ma con il passare dei minuti nella seconda partita le cose sono cambiate.

Ha parlato della sue prestazione  e quella dei compagni, l’italo-venezuelano Riccardo Andreutti, uno dei pilastri del centrocampo dei rojos. “Nel primo tempo contro il Metropolitanos abbiamo generato un sacco di occasioni da gol, má senza concretizzare, cosí come ci é accaduto domenica contro l’Estudiantes. Nella ripresa siamo stati più effettivi dentro l’area avversaria e siamo riusciti a ribaltare la situazione e portare a casa l’intera posta in palio.”

La vittoria contro il Metropolitanos, da più fiducia alla squadra in vista del doppio impegno contro i peruviani dell’Inti Gas, gara del primo turno della Coppa Suramericana.

L’italo-venezuelano è uno che sempre lotta e ringhia su ogni palla a destra e a sinistra e sfornando assist in continuazione per i suoi compagni. Il primo gol della stagione è stato grazie ad un suo assist per l’altro italo-venezuelano dei rojos, Giacomo Di Giorgi. “I nostri colpitori di testa per eccellenza sono Tucker e Quijada, quando vedo che non hanno spazi cerco sempre di provare il fattore sorpresa. Per esempio nella gara contro i Metropolitanos, Tucker era marcato ed ho provato con l’assist a Giacomo e siamo riusciti ad andare in gol”.

Dopo aver ottenuto l’importante vittoria contro il Metropolitanos la squadra ha voltato pagina per prepararsi per l’importante gara del 14 agosto, quando sfideranno in trasferta l’Inti Gas. Il Caracas si è prepararato al meglio in campo ed anche nella camera iperbarica per adattarsi al meglio all’altitudine della città di Ayacucho, in Perú.

Mentre i rojos del Ávila, pensano a come superare l’ostacolo inca, il campionato venezuelano continuerà il suo percorso con le seguenti sfide: Metropolitanos-Aragua, Deportivo Lara-Deportivo La Guaira, Estudiantes-Zamora, Mineros-Portuguesa, Llaneros-Deportivo Táchira, Atlético Venezuela-Zulia, Deportivo Petare-Tucanes e Carabobo-Deportivo Anzoátegui.