Uruguay – Pari del Penarol, capitombolo del Nacional: Aurinegros ad un passo dal titolo

Con appena due turni ancora da giocare il titolo di Apertura sembra essere saldamente nella mani del Penarol di Pablo Bengoechea. Gli Aurinegros pareggiano 1 a 1 nel posticipo domenicale contro il Wanderers, aumentando di un punto (27 vs 24) il distacco su un Nacional che sabato sera è caduto incredibilmente sul campo del Danubio, perdendo con tutta probabilità l’ ultima chance per poter riagganciare i rivali.

E’ proprio dal 2 a 0 del Jardines del Hipodromo che cominciamo il racconto della 13a giornata. Davanti i propri tifosi il Danubio centra la quarta vittoria consecutiva, dominando contro il più quotato Nacional e mostrandosi veramente rigenerato dalla cura di mister Luis Gonzalez. La rete del vantaggio, firmata da Carlos Grossumuller dopo appena tre minuti, mette subito in evidenza la fragilità difensiva del Tricolor, il raddoppio invece arriva al 47′ e lo sigla un ex penarolense come Juan Manuel Olivera, giunto al settimo sigillo stagionale. La reazione del Nacional è davvero poca roba, la manovra risulta spesso confusa e nel finale, come se non bastasse, il bomber Alonso deve alzare bandiera bianca per infortunio. Così, mentre quelli del Danubio esultano per il quinto posto raggiunto, il tecnico Gustavo Munua si trova a dover giustificare i soli due punti conquistati nelle recenti quattro giornate: “il responsabile di questo periodo negativo sono esclusivamente io. E’ vero che abbiamo avuto degli infortuni, oggi si sono fatti male prima Gorga e poi Alonso, ma è colpa mia se non stiamo rendendo secondo le nostre capacità“. Vedremo se il suo Nacional si riprenderà nelle prossime sfide contro Rentistas e Liverpool, ma di certo il torneo si sta rivelando al di sotto delle aspettative del patron Eduardo Ache.

Rodriguez festaggia l' 1 a 1 (futbol.com.uy)
Rodriguez festaggia l’ 1 a 1 del Penarol(futbol.com.uy)

Non che la prestazione del Penarol sia stata molto migliore, nel match disputato 24 ore più tardi contro il Wanderers all’ Estadio Centenario. Quantomeno i ragazzi di Bengoechea riescono a limitare i danni strappando un pareggio tutto sommato positivo considerata appunto la classifica. Dopo un primo tempo su ritmi blandi, accade tutto nella ripresa, tra il 54′ e il 68′: un golazo da trenta metri di Adrian Colombino fa sognare i Bohemios, ma come al solito sugli sviluppi di un corner gli Aurinegros impattano con un colpo di testa di Guillermo Rodriguez. A parte il goal dell’ 1 a 1 il Penarol fa enorme fatica a penetrare la retroguardia avversaria e nell’ ultimo quarto d’ ora è il Wanderers ad andare vicinissimo a centrare la vittoria: peccato che per due volte Kevin Ramirez manchi di freddezza nel momento opportuno. Il Penarol può dunque ritenersi soddisfatto per il risultato, nonostante lo stesso Bengoechea ammetta: “la prestazione non è stata brillante ed è chiaro che lavoriamo per avere un rendimento diverso: oggi la squadra era imballata, ma non dimentichiamoci i valori importanti del Wanderers. D’ altro canto penso che i miei giocatori meritino comunque un plauso perché finora il nostro ruolino è stato il più regolare del campionato e il nostro destino dipende ancora da noi“. Adesso i due impegni che separano il Campeon del Siglo dal titolo rispondo ai nomi di Plaza Colonia e Juventud, dopodiché potrà cominciare la festa.

Al terzo posto con 22 punti ritroviamo il sorprendente Cerro: grazie ad un goal molto contestato di Gonzalo Ramos i terribili ragazzi di Eduardo Acevedo espugnano il campo del Fenix, che al contrario resta a quota 20 accanto a Danubio e Wanderers. Se il Cerro può fregiarsi di essere attualmente la terza forza del campionato, di certo deve ringraziare il Tanque Sisley, che ha fermato fuori casa sul 2 a 2 il Defensor Sporting. Sono stati 90 minuti pazzeschi quelli dell’ Estadio Franzini, caratterizzati anche dai grossolani errori dell’ arbitro Fernando Falce. Al 3′ un comico autogoal di Guillermo Fratta porta in vantaggio il Fusionado, però ad inizio secondo tempo si scatena uno dei talenti di casa, Maxi Gomez, che ribalta la situazione con una doppietta: il primo segnato con la mano, il secondo con un bel destro al termine di un’ azione corale. Al 79′ il nervosissimo Tanque Sisley resta in dieci per il rosso nei riguardi di Machado, ma ciò non placa la voglia di vendetta degli ospiti che all’ 89′ puniscono la Violeta con una rete in netto fuorigioco di Facundo Moreira.

Eduardo Acevedo sta svolgendo un grande lavoro nel Cerro
Eduardo Acevedo sta svolgendo un grande lavoro nel Cerro

Nelle partite riguardanti la seconda metà della classifica, spicca il terzo successo di fila del Rentistas, importantissimo specialmente in chiave Descenso. La squadra di Valentin Villazan doma per 1 a 0 il derelitto Villa Teresa per merito di cabezazo di un Gonzalo Mastriani alla mezzora, che favorito dalla sciagurata uscita del portiere Bentancur, regala l’ intera posta ai Bichos Colorados. Finisce invece 2 a 2 tra River Plate e Liverpool, altra sfida caldissima e combattuta fino alla morte. I ragazzi di Juan Carrasco passano in vantaggio al 9′: splendida discesa e altrettanto splendido cross di Michael Santos dalla destra per il giovane Ciganda, che brucia tutti sul tempo e insacca di testa. Tra il 31 a e 41′ tuttavia i Darseneros subiscono il prepotente ritorno del Liverpool, che si sveglia dal torpore e si porta sul 2 a 1 con la doppietta del solito Junior Arias (il secondo su rigore dubbio). Il goal che fissa il punteggio arriva al 63′ e ci pensa Ronaldo Conceicao a salvare il River dalla sconfitta con un perentorio colpo di testa su angolo di Flores. Stesso esito pure tra Racing e Plaza Colonia: una bordata dalla distanza di Ignacio Nicolini e un rigore del bomber Liber Quinones sembrano spianare la strada ai padroni di casa, ma nella ripresa un fantastico goal del 21enne Nicolas Dibble e la zampata di Sergio Leal riequilibrano la gara. Infine l’ 1 a 1 tra Sud America e Juventud: Delis Vargas lancia gli ospiti al 54′, ma già al 60′ un rigore di Gaston Colman permette ai locali di pareggiare.

RIEPILOGO

Giornata 13
22.11. 22:00 Penarol Wanderers 1 : 1
22.11. 20:00 Racing Montevideo Plaza Colonia 2 : 2
22.11. 14:30 Fenix  Cerro CA 0 : 1
21.11. 20:00 Danubio Club Nacional 2 : 0
21.11. 20:00 Rentistas Villa Teresa 1 : 0
21.11. 20:00 River Plate Liverpool M. 2 : 2
21.11. 20:00 Sud America Juventud  1 : 1
21.11. 00:30 Defensor Sp. El Tanque Sisley  2 : 2
Giornata 12

PROSSIMO TURNO

Giornata 14
28.11. 20:00 Cerro CA Sud America
28.11. 20:00 Club Nacional Rentistas
28.11. 20:00 Defensor Sp. River Plate
28.11. 20:00 El Tanque Sisley Fenix
28.11. 20:00 Juventud Racing Montevideo
28.11. 20:00 Plaza Colonia Penarol
28.11. 20:00 Villa Teresa Liverpool M.
28.11. 20:00 Wanderers Danubio

CLASSIFICA APERTURA 2015

EQUIPO PTS.
1 Peñarol
27
2 Nacional
24
3 Cerro
22
4 Defensor Sporting
21
5 Danubio
20
6 Wanderers
20
7 Fénix
20
8 Rentistas
18
9 River Plate
17
10 Racing (U)
17
11 Sud América
17
12 El Tanque Sisley
15
13 Plaza Colonia
15
14 Liverpool (U)
15
15 Juventud
12
16 Villa Teresa
5

TABLA DEL DESCENSO

EQUIPO TOTAL
1 Nacional
87
2 Peñarol
83
3 River Plate
71
4 Defensor Sporting
69
5 Danubio
66
6 Racing (U)
62
7 Sud América
59
8 Fénix
57
9 Juventud
57
10 Cerro
56
11 Wanderers
54
12 Rentistas
52
13 El Tanque Sisley
51
14 Plaza Colonia
30
15 Liverpool (U)
30
16 Villa Teresa
10

GOLEADORES

JUGADOR GOLES
Santiago D. García
River Plate
10
Iván D. Alonso
Nacional
8
Kevin Ramírez
Wanderers
8
Juan M. Olivera
Danubio
7
Maximiliano Pérez
Fénix
7
Junior Arias
Liverpool (U)
7
Sebastián Fernández
Nacional
6
Gastón Colman
Sud América
6
Felipe Rodríguez
Defensor Sporting
5
Maximiliano Goméz
Defensor Sporting
5
Maximiliano Callorda Lafont
El Tanque Sisley
5
Liber Quiñones
Racing (U)
5
Fernando Arismendi
Sud América
5
Gonzalo Ramos
Cerro
4
Carlos Grossmüller
Danubio
4
Gonzalo Barreto
Danubio
4
Brian Lozano
Defensor Sporting
4
Lucas D. Cavallini
Fénix
4
Matías Alonso
Juventud
4
Diego Ifrán
Peñarol
4
Luís B. Aguiar
Peñarol
4
Matías Aguirregaray
Peñarol
4
Leandro Ezquerra
Racing (U)
4
Bruno Montelongo
River Plate
4
Michael Santos
River Plate
4