Uruguay e Perù, ecco i 23 per la Copa America

IMG

Oscar Washington Tabarez e Ricardo Gareca hanno diramato le convocazioni ufficiali dei 23 giocatori che faranno parte della spedizione cilena di Uruguay e Perù. Non ci sono sorprese rilevanti in nessuna delle due selezioni; il Torino è l’unico club italiano rappresentato nella Celeste con due elementi (Gaston Silva e Alvaro Gonzalez, mentre Walter Gargano torna a casa) mentre Juan Manuel Vargas, della Fiorentina, strappa la chiamata al Tigre andando a completare lo schieramento dei “fantastici cinque” della Franja Roja (assieme a Pizarro, Farfan, Guerrero e Zambrano).

CONVOCATI URUGUAY
Portieri: Fernando Muslera (Galatasaray-TUR), Martín Silva (Vasco da Gama-BRA), Rodrigo Muñoz (Libertad-PAR).
Difensori: Maximiliano Pereira (Benfica-POR), José María Giménez e Diego Godín (Atlético de Madrid-SPA), Sebastián Coates (Sunderland-ING), Gastón Silva (Torino-ITA), Álvaro Pereira (Estudiantes-ARG), Mathías Corujo (Universidad de Chile-CHI), Jorge Fucile (Nacional).
Centrocampisti: Álvaro González (Torino-ITA), Carlos Sánchez (River Plate-ARG), Egidio Arévalo Ríos (Tigres-MEX), Ricardo Guzmán Pereira (Universidad de Chile-CHI), Nicolás Lodeiro (Boca Juniors-ARG), Cristian Rodríguez (svincolato), Giorgian De Arrascaeta (Cruzeiro-BRA).
Attaccanti: Diego Rolan (Bordeaux-FRA), Jonathan Rodríguez (Benfica-POR), Edinson Cavani (París Saint Germain-FRA), Cristhian Stuani (Espanyol-SPA), Abel Hernández (Hull City-ING).

CONVOCATI PERU
Portieri: Pedro Gallese (Juan Áurich), Diego Penny (Sporting Cristal), Salomón Libman (Alianza Lima).
Difensori: Luis Advíncula (Vitória Setúbal-POR), Carlos Zambrano (Eintracht Frankfurt-GER), Yoshimar Yotun (Malmoe-SVE), Pedro Requena e Hansell Riojas (César Vallejo), Christian Ramos e Jair Céspedes (Juan Áurich).
Centrocampisti: Josepmir Ballón (Sporting Cristal) e Carlos Lobatón (Sporting Cristal), Edwin Retamoso (Real Garcilaso), Carlos Ascues (Melgar), Joel Sánchez (San Martín), Paolo Hurtado (Paços de Ferreira-POR), Christian Cueva (Alianza Lima), André Carrillo (Sporting de Lisbona-POR), Juan Vargas (Fiorentina-ITA) e Jefferson Farfán (Schalke 04-GER).
Attaccanti: Yordy Reyna (Leipzig-GER), Paolo Guerrero (Corinthians-BRA), Claudio Pizarro (Bayern Monaco-GER)

  • giovanni

    Telenovela Guerrero

    Se non è mercenario ditemi voi cos’è,

    sta giocando al rialzo prostituzione intellettuale come direbbe Mourinho

    in pratica si vende a chi gli offre di più,

    non ha accettato la riduzione dell’ingaggio voleva l’aumento per la mancata qualificazione ai quarti di finale di Libertadores?

    Può andare benissimo a giocare nel calcio dei petrodollari

    per me non è un attaccante vero

    può essere paragonato a Fred che i suoi numeri ce l’ha in Brasile idolo di Fluminense e in Francia campione con Lyon ma nonostante ciò non è un attaccante di alto livello.

    Guerrero è tipo Amauri quasi mai in doppia cifra tranne l’exploit di Palermo

    e la prima stagione con la Vecchia Signora se non erro,
    insomma un attaccante che non fa impazzire.

    Uruguay

    Rispetto alla nazionale peruviana

    stavolta non ho azzeccato gli esclusi di Tabarez la cui lista preliminare era di 27 convocati

    anzichè la canonica di 30.

    Fuori dai 23

    Aguirregaray gli è stato preferito stranamente Fucile che avuto problemi fisici in questa stagione,
    forse basta e avanza il suo compagno di squadra Pereira.

    Velazquez a Getafe ha giocato con più regolarità rispetto a coloro che non hanno disputato nemmeno una dozzina di partite in campionato mi riferisco a Coates con Sunderland
    e Gaston Silva a Torino

    Gargano esclusione sorprendente non tanto forse,
    a Napoli non è più un punto inamovibile come lo era ai tempi di Mazzarri e Reja, però poteva essere un’alternativa, premiato invece
    Guzman Pereira stagione non esaltante alla U. de Chile.

    Mayada pensavo alla conferma per la sua duttilità anche se non è titolare fisso con River Plate anzi,
    ma ultimamente sta avendo un pò di spazio in più
    evidentemente non sufficiente per entrare nella lista finale di Copa America.

    Bye bye!

  • giovanni

    Peru incapace di battere le riserve messicane.
    In realtà si tratta della terza squadra praticamente,
    la lista dei 23 è stata risparmiata dal Piojo Herrera per la Gold Cup
    i titolari in Copa America suppongo siano quelli che hanno giocato contro Guatemala
    tranne Marquez
    e direi Tecatito Corona l’unico che sarà presente anche in Gold Cup
    gli avevano chiesto la sua disponibilità di partecipare in entrambi i tornei e lui ha detto di sì senza pensarci due volte
    altro che il mercenario Guerrero come è successo in passato bravo ad anteporre gli interessi di club a quelli della nazionale,
    lì si vede l’attaccamento vero alla maglia e ai colori della patria
    e invece.

    Pagelle

    Gallese 5

    Qualcuno aveva detto che Peru ha trovato il portiere della nazionale per i prossimi anni.
    Bugia.
    In pochi interventi si vede la qualità.
    Una buona parata su Jimenez
    ma rovina tutto su una pessima uscita facile perchè frontale
    in occasione del gol del pareggio.
    Successivamente va in confusione anche da corner sbaglia i tempi di un’altra uscita.
    Se non hai il fisico da portiere per tentare la presa alta
    meglio intervenire con i pugni,
    se non sai uscire o lo fai male
    ancor meglio restare tra i pali
    anche se nell’area piccola almeno lì
    un portiere non dovrebbe avere problemi per chiamare la palla e farla sua.
    Inaffidabile.

    Advincula 6

    Tra i più positivi,
    scende con piacere sulla fascia mettendo in difficoltà Velarde e
    soprattutto copre bene che di questi tempi non è poca cosa.
    Avrei voluto vederlo nell’arco dei 90′ se era in grado di contenere uno scatenato Corona
    subentrato nella ripresa.
    Finchè c’è
    gradevole sorpresa.
    In miglioramento.

    Cespedes 5

    Facendo il confronto con il compagno della corsia opposta sicuramente
    soffre di più sulla fascia la velocità di Aquino,
    si propone in fase di spinta con maggior decisione
    soltanto nella parte finale,
    poca roba forse per rubare il posto da titolare a Yotun.
    Occasione sprecata.

    Zambrano 5

    Non ha molto lavoro nelle retrovie nel primo tempo,
    2 distrazioni gravi nella ripresa
    soprattutto quando perde la marcatura sulla conclusione a lato di Jimenez
    panchinaro con Atletico Madrid
    mettendo in difficoltà i propri compagni di reparto.
    Non avrebbe dovuto giocare per la notte brava in discoteca pizzicato fino all’alba
    ad ubriacarsi con Pizarro, Reyna e il non convocato Deza.
    Irresponsabile.

    Ascues 6

    Da rivedere un pò nel gioco aereo,
    rispetto a Zambrano però più preciso nelle chiusure,
    per un centrocampista con il vizio del gol nella breve parentesi
    Bengoechea riproposto di nuovo da difensore
    e come suggerito dal sottoscritto,
    dato da non trascurare.
    Accettabile.

    Ballon 5

    Uno dei migliori in ambito locale,
    stavolta non tiene botta a centrocampo
    soprattutto in fase di filtro.
    Se questo è il vero Ballon contro avversari più insidiosi
    come Brasile e Colombia può solo combinare disastri.
    Lento e falloso.

    Lobaton 6

    Tra i più positivi soprattutto nel primo tempo bravo a smistare il pallone
    per i compagni,
    il solito calo nella ripresa dovuto probabilmente a qualche acciacco fisico
    a causa dell’età non più verde,
    da valutare contro avversari di maggior consistenza
    se è in grado di fare davvero la differenza.
    Sufficienza piena.

    Cueva 5

    Nella ripresa sparisce completamente,
    dura un tempo ma anche meno anzi
    solo un pallone interessante servito in profondità degno di nota e nulla più.
    Non ha le caratteristiche per agire da esterno.
    Mediocre.

    Sanchez 6

    Inizio timido cresce nella ripresa trovando più fiducia nei propri mezzi.
    Lui si ha le qualità come esterno per muoversi anche in posizione
    centrale, più dotato tecnicamente e sa anche sacrificarsi per i compagni
    rispetto all’egoista Cueva.
    Può e deve dare molto di più, non sfigura come esordio con la maglia della nazionale.
    Di incoraggiamento.

    Farfan 5

    Interessante vederlo nella posizione di secondo attaccante anzichè defilato sulla fascia,
    tuttavia non è il miglior Farfan forse non lo rivedremo più
    condizionato dai problemi fisici che limitano il suo rendimento,
    ancora da recuperare.
    Va sull’over 30 e si nota.
    Generoso tuttavia
    ma non basta per strappare una sufficienza meritata a parte il gol fortuito,
    in realtà è un doppio autogol.
    Sveglia.

    Guerrero 4

    L’anello debole della nazionale,
    un attaccante che non segna nemmeno contro le riserve delle riserve dei titolari.
    3 palloni calciati fuori dallo specchio della porta
    o alle stelle,
    anche quello in cui Talavera respinge in realtà non sarebbe mai entrato
    rivedendolo al replay.
    Scientificamente dimostra per l’ennesima volta l’incompatibilità
    con Pizarro la presenza dell’uno esclude quella dell’altro.
    Quando esce Lobaton gli viene ceduta la fascia.
    Capitano indegno.

    Requena 4

    Entra male in partita.
    Soffre maledettamente Corona,
    danneggia la squadra lasciandola in inferiorità numerica
    per doppia ammonizione in maniera ingenua.
    Disastroso.

    Hurtado 4

    Entra ma è come se non ci fosse,
    lui con la nazionale non c’entra nulla,
    giocatore da campionato di centro-bassa classifica come Guerrero.
    Impalpabile.

    Reyna 5

    La velocità c’è
    ma non è direttamente proporzionale alla tecnica alquanto limitata.
    Ecco perchè non ha sfondato nella serie B tedesca.
    Tutto fumo e niente arrosto.

    Pizarro 5

    Si difende dalle accuse era con i familiari e non fino all’alba
    sarà,
    ma lui già recidivo avrebbe dovuto evitare
    i piaceri notturni.
    Entra e riceve pochi palloni giocabili anche per colpa sua che non si propone
    come dovrebbe.
    Incompatibile con Guerrero.
    Troppa panchina in questa stagione a livello di club in cui come calciatore
    è il peruviano che ha raccolto più successi ma parliamo già al passato,
    la prossima partita è già sfida di Copa America contro Brasile,
    brutta storia.
    Arrugginito.

    Riojas s.v.

    Pochi minuti in campo per poter valutare la sua prestazione.
    Ingiudicabile.

    Gareca 5

    4-4-2 non male come modulo sulla carta,
    accetta di buon grado il mio consiglio sulla posizione di Ascues,
    da rivedere invece gli interpreti non tutti hanno convinto.
    Gestisce male il tema disciplina,
    Pizarro, Zambrano e Reyna andavano puniti.
    Immeritata la convocazione di Cueva
    ma questo già si sapeva infatti ha dimostrato di non essere da nazionale
    schierato anche fuori posizione,
    la poca continuità di Requena ha pagato dazio,
    preferirlo all’escluso Corzo di questi tempi è sembrato eccessivo,
    il problema di Gareca che non è ben informato sull’attualità peruviana,
    molte cose gli sfuggono,
    dovrebbe aggiornarsi,
    sia chiaro convocare i migliori calciatori
    del mediocre campionato peruviano non è garanzia di successo,
    ma almeno convocare chi merita e non viceversa
    in tal caso al ct non si potrebbe rimproverare nulla
    anzi avrebbe l’alibi a suo favore,
    la critica per la prestazione negativa nell’eventualità ricadrebbe semplicemente
    sul calciatore stesso.
    Guerrero capitano è apparso fuori luogo,
    mi domando quando è subentrato non doveva essere Pizarro il quale a sua volta non sapeva chi fosse il capitano l’ha scoperto solo all’ingresso
    nel vedere Lobaton con la fascia,
    senza volerlo è una critica indiretta al ct,
    sono scelte che si decidono prima della partita vi pare?
    Male i cambi,
    chi è entrato non ha dato risposte positive,
    più incisive le sostituzioni del Piojo Herrera
    Ayala, Guemes, Montes e Corona a mio avviso dovrebbero essere titolari in Copa America.
    Della partita contro i messicani avversario alternativo guardando la formazione
    c’è poco da dire.
    20 minuti gradevoli del primo tempo non bastano per soddisfare critica e tifosi peruviani.
    C’è ancora molto da lavorare,
    di questo passo l’avventura di Gareca rischia di finire già alla terza giornata delle qualificazioni ai prossimi Mondiali.
    Diamogli tempo, ma quanto gliene verrà concesso dalla Federazione,
    fino al termine del contratto al di là dei risultati?
    Ok bene,
    vedremo se sarà così.

    Bye bye!