Uruguay, 9a giornata: il Nacional tenta l’allungo su Danubio e River. Penarol, conta solo vincere

Goncalvez rivoluziona l'undici titolare del suo Penarol (xn--pearol-xwa.org)
Goncalvez rivoluziona l’undici titolare del suo Penarol (xn--pearol-xwa.org)

Nono turno di Apertura in Uruguay che vede impegnate in casa tutte le grandi in incontri apparentemente abbordabili, ma le sorprese come sempre sono dietro l’angolo. Il Nacional forse ha l’impegno più difficile, dato che ospita al Parque Central un Liverpool reduce da tre vittorie consecutive. Nel Tricolor si rivedrà in panchina Santiago “Morro” Garcia, in dubbio Nacho Gonzalez, la coppia d’ attacco sarà formata da Alonso (in forma smagliante) e Porta. Arruabarrena darà ancora fiducia al “Nano” Ramos, dopo l’ottima prova contro la Juventud. I Negriazules di Favaro invece presentaranno la formazione tipo con l’ unica variante di Raul Ferro al posto dello squalificato Barboza. I Bolsilludos cercano la quinta vittoria su cinque partite disputate al Parque Central, ma il Liverpool non sembra essere spaventato dalla capolista: “la mia squadra sta acquistando grande fiducia col passare del tempo, il gruppo è affiatato e i miei ragazzi daranno battaglia fino all’ ultimo contro il Nacional per conquistare i tre punti”, le parole dell’ allenatore Favaro.

Sembra scontato l’esito del match tra Danubio e Wanderers. Al Jardines del Hipodromo gli uomini di Ramos hanno vinto tre gare su tre, mentre i Bohemios non trionfano addirittura dal 24 Agosto , da allora solo pareggi e sconfitte per la squadra di Arias che ha bisogno di invertire la tendenza e si affida ancora alla coppia offensiva Pastorini-Blanco. La Franja dovrà rinunciare a Viera e Lima, al loro posto Ricca e Formiliano, davanti occhio al cannoniere Quinones, salito a quota 7 centri dopo la doppietta contro il Defensor. Ecco le parole del bomber alla vigilia: ” è vero, il nostro primo obiettivo era quello di fare più punti possibili e metterci dietro le squadre che lottano per salvarsi, visto il pessimo torneo di Apertura che abbiamo disputato la scorsa stagione. Adesso invece abbiamo i nostri buoni motivi per credere nel titolo”.

Altro scontro importante per i primi posti della classe, quello tra River e Rentistas. I Darseneros vogliono continuare l’inseguimento a Danubio e Nacional presentando in campo lo stesso 11 che finora sta regalando grandi gioie a mister Almada, unico giocatore indisponibile Sebastian Taborda che non sarà nemmeno in panchina al Parque Saroldi. Il tecnico rivale Baran invece apporterà alcune modifiche nei Bichos Colorados con Gabriel Costa e Gonzalo Camargo al posto di Santiago Baran e David Terans. La quarta forza del torneo, ovvero El Tanque Sisley, se la dovrà vedere al Campeones Olimpicos contro il Sud America. Los Fusionados allenati da Raul Moller dovranno fare a meno di Aparicio, probabile chance per Lima quindi a centrocampo, con Lamanna e Marcarie pronti a bissare la grande prestazione dello scorso turno in cui hanno demolito il Rentistas coi loro goal.

Una sofferenza che sembra non finire mai quella dei tifosi del Penarol. Pare essere davvero l’ultima spiaggia la partita che si giocherà al Centenario contro il Miramar, ultimo in classifica e unica squadra a secco di vittorie in campionato. Non ci sono scusanti, il Decano deve trovare i tre punti, senza “se” e senza “ma”. Tito Goncalvez dovrebbe addrittura stravolgere l’ equipo che scenderà in campo: cambio tra i pali dove Castillo sostituirà Lerda, fuori anche il poco convincente Leyes e dentro il giovane Jonathan Rodriguez ad affiancare Pacheco. Possibile anche l’ avvindamento tra Gomez e Raguso e quello tra Fernandez e Novick. Tito in queste due partite non sembra essere riuscito a invertire la rotta, infatti i Carboneros continuano a soffrire degli stessi limiti che stanno caratterizzando questa Apertura 2013: “Siamo preoccupati ma abbiamo piena fiducia nel nostro nuovo allenatore. Nessuno si aspettava una partenza così dopo la vittoria nell’ ultimo torneo di Clausura ma la situazione è questa e dobbiamo fare tutto il possibile per tirarci fuori dalle sabbie mobili in cui siamo sprofondati”, le parole del vicepresidente Aurinegros Edgar Welker.

A chiudere la nona giornata tre scontri di medio-bassa classifica. Il Racing ospita il Defensor al Parque Roberto, squadre dal rendimento altalenante quelle allenate da Martinez e Silva ma con una vittoria i Cerveceros potrebbero scavalcare la Violeta che ha ancora il dubbio Risso in attacco e spera nelle reti di Olivera e Luna per rilanciarsi verso i piani alti. Per i padroni di casa invece la certezza si chiama Luis Gorocito, cinque reti per lui in stagione, ancora da definire chi gli farà da spalla tra Acosta e Tabo. All’ Estadio Ubilla di Melo si affrontano Cerro Largo e C.A. Cerro con fari puntati sul capocannoniere Acuna (in coabitazione con Quinones), infine al Parque Capurro il Fenix, con soli 5 punti in classifica, cerca di fare bottino pieno contro una Juventud che ha solo due lunghezze in più in classifca rispetto all’ Albivioletas.

 

PROGRAMMA 9a GIORNATA (ora italiana)

02/11/13 ore 20.00

Nacional-Liverpool

Racing-Defensor

River-Rentistas

03/11/13 ore 13.15

Danubio-Wanderers

ore 20.00

Cerro Largo-CA Cerro

El Tanque-Sud America

Fenix-Juventud

Penarol-Miramar