Uruguay, 3a giornata: Fenix all’esame Racing, il Danubio ospita il Liverpool al Jardines. Pandiani sfida il Tanque insieme al figlio

Il tecnico del Fenix Juan Tejera (ovaciondigital.com)
Il tecnico del Fenix Juan Tejera (ovaciondigital.com)

Dopo una partenza a razzo, il Fenix ha l’opportunità di trovarsi solitario in testa alla classifica. Nel posticipo di martedì lo scoglio da superare si chiama Racing, che nel proprio Estadio Roberto non vince dal 2 Novembre. Considerando che il Nacional è reduce dalla sconfitta in Libertadores col Gremio e affronterà il Sud America con alcune seconde linee, è lecito per il Fenix di Juan Tejera sperare in un mezzo passo falso del Tricolor. Ad inseguire il duo che si trova al comando, ci sono attualmente Liverpool, Wanderers e Penarol. Chevanton e compagni saranno di scena in casa del Danubio, match delicato e che si preannuncia assai combattuto, i Bohemios attendono il Cerro Largo tra le mura amiche e il Penarol invece riposerà, in attesa dello scontro di martedì contro il Santos Laguna, valido per la Copa Libertadores. Gli uomini di Fossati recupereranno la partita di questa terza giornata contro il Rentistas il 5 Marzo. Occhi puntati anche sulla prima volta di Nicolas Pandiani, classe ’94, che avrà l’ onore e l’onere di giocare assieme al padre, il più conosciuto El Rifle.

Grande attesa in casa Fenix dicevamo. I Los de Capurro si presentano alla sfida contro il Racing con tutti gli uomini a disposizione, il tecnico Tejera non ha svelato la formazione titolare ma sicuramente non rinuncerà al cannoniere del torneo Anibal Hernandez, con Cavallini e Acosta a completare lo schieramento offensivo e Liguera, due reti per lui in altrettante partite, ancora una volta pronto a subentrare a gara in corso. Da verificare solo le condizioni di Maximiliano Callorda. Il Racing di Larriera ha fatto suoi i tre punti la scorsa settimana contro il Sud America e non intende fermarsi: c’è ansia riguardo la possibilità di schierare gli acciaccati Carlos Diaz e Damian Malrrechaufe, davanti confermatissima la coppia Gorocito-Tabo per far infiammare il pubblico dell’ Estadio Osvaldo Roberto. Dopo due pari, il Danubio va alla ricerca del primo squillo in campionato, non sarà impresa semplice contro il Liverpool, voglioso di rivalsa dopo aver buttato via la vittoria contro il Wanderers sabato scorso. Leo Ramos recupera Nacho Gonzalez, Carlos Canobbio sostituirà in difesa lo squalificato Viera, la Franja saluta Sergio Leal che va in Cina e ha omaggiato l’ambiente del Danu con una lettera di congedo rivolta ai tifosi. Martinones-Alvez tandem offensivo. Nel Negriazul tutti arruolabili ad eccezione di Gustavo Alles, Pezzolano dovrà ispirare il duo formato da Aguirre e Chevagol. All’ Estadio Centenario saranno Sud America e Nacional a darsi battaglia: difficile capire quali saranno le scelte di Gerardo Pelusso a pochi giorni dalla sconfitta col Gremio, probabile che alcuni titolari riposeranno, mentre i Buzones riannoverano nell’ undici titolare Antonio Fernandez e Fabian Yantorno. Curioso vedere se e come il Bolsos avrà digerito l’amaro esordio internazionale, ci si aspetta maggior apporto da alcuni giocatori come Cruzado e De Pena, ha molto ben figurato il classe ’92 Nicolas Prieto a centrocampo. Al Parque Viera invece si troveranno di fronte Wanderers e Cerro Largo: una marea i giocatori con quattro ammonizioni nella fila dei Bohemios, ovvero Colombino, Cristoforo, Gaston Rodriguez e Sergio Blanco, probabile impiego dal primo minuto per Albarracin, protagonista nella recente rimonta contro il Liverpool. Per quanto riguarda gli Arachanes, l’ equipo di Eduardo Uzal ha cominciato con due pareggi e vuole inanellare altri punti in chiave salvezza: stessa formazione del 2 a 2 contro il River Plate, l’ unica decisione da prendere riguarda il sostituto di Martin Gonzalez: Acosta o Moretti? Rino Lucas guida l’attacco, attenzione a Bruno Silva e Nicolini, in grande stato di forma. Veniamo proprio al River di Almada che affronta in casa il CA Cerro, entrambe hanno un punto in classifica e sperano di poter finalmente decollare. I Darseneros dovranno fare a meno di Taborda per altre due giornate, il brasiliano Gabriel Marques potrebbe tornare titolare in mezzo al campo e Walter Vaz potrebbe fare il suo esordio dal primo minuto; i Villeros di Alonso effettuano due cambiamenti: Jonathan Rodriguez e Leites al posto di Javier Mendez e Claudio Dadomo, torna disponibile il bomber Romario Acuna. Altra squadra protagonista in Copa Libertadores è stato il Defensor: la sconfitta contro la U de Chile nel finale ha lasciato molto rammarico tra i ragazzi di Fernando Curutchet, autori però di una partita accorta ed intelligente che si spera possa essere l’inizio di una lunga serie di risultati positivi. Il problema principale è il fatto che la vittoria manca addirittura dal 7 Novembre e la sfida contro la Juventud deve assolutamente portare i tre punti. Anche in questo caso ci saranno da valutare le condizioni di tutta la rosa, prima di decidere chi scenderà in campo titolare e considerando che giovedì arriverà il Garcilaso. I Canarios della Juve se la passano ancora peggio: senza vittorie dal 20 Ottobre scorso, partiti con due sconfitte sonanti nel 2014 e senza aver segnato lo straccio di una sola rete, morale a pezzi tra i calciatori allenati da Giordano che ancora non è riuscito nell’arduo compito di risollevare una squadra in crisi profonda. Vediamo se sarà questa la volta buona, entrambe hanno bisogno di invertire la rotta per evitare una stagione fallimentare.

Esordio per Nicolas Pandiani, figlio del Rifle (tenfield.com)
Esordio per Nicolas Pandiani, figlio del Rifle (tenfield.com)

Ha disperato bisogno di fare sua l’intera posta in palio anche il Miramar Misiones, ospite al Campeones Olimpicos, tana del Tanque Sisley. Avveniristica novità di formazione per i Cebritas: il sogno di Walter Pandiani di giocare assieme a suo figlio sta per diventare realtà, infatti mister De los Santos schiererà come laterale destro il giovanissimo Nicolas Pandiani, vista l’ assenza di Colman. Vedremo come se la caverà il figlio d’arte, banco di prova importantissimo per lui. I padroni di casa invece navigano in acque tranquille: mister Raul Moller ha nuovamente a disposizione Esteban Maga e Guillermo Lopez, Federico Laens finalmente disponibile dopo il suo trasferimento dalla Sud Corea. Junior Arias e Alvaro Mello super confermati a guidare l’attacco del Fusionados.

In casa Penarol tiene ancora banco l’argomento Deportivo Anzoategui, concentrazione totale sulla Copa, con la volontà di battere a tutti i costi martedì il Santos Laguna. Fossati è carico e soddisfatto allo stesso tempo: “mi pare che il punto conquistato su un campo pesante e dopo un viaggio estenuante, sia un ottimo risultato. Abbiamo sofferto, il tempo per prepararci è stato minimo e ora siamo pronti a ricevere i messicani”, riferendosi specialmente al fatto che guida il Penarol da appena due settimane. Contro i venezuelani la scossa è arrivata dalla panchina, con gli ingressi di Jonathan Rodriguez e Albin, Fossati lo sa bene: “hanno fatto i  diavoli a quattro sulla fascia destra, dandoci velocità e imprevedibilità ma non ho ancora deciso chi schiererò”. La partita con il Rentistas può aspettare, il Decano deve mantenere alto il suo nome nel Continente e la pressione per lo scontro contro il Santos Laguna diventa sempre più palpabile.

PROGRAMMA 3a GIORNATA (ora italiana)

15/02/14 ore 20.30

Danubio-Liverpool

River-CA Cerro

Wanderers-Cerro Largo

16/02/14 ore 20.30

Defensor-Juventud

El Tanque-Miramar

ore 23.30

Sud America-Nacional

18/02/14 ore 20.00

Racing-Fenix

05/03/14 ore 23.30

Penarol-Rentistas