Uruguay, 13a: rush finale per il titolo tra Danubio, River e Nacional. Al Centenario c’è Juventud-Penarol.

Jonathan Rodriguez del Penarol (tenfield.com)
Jonathan Rodriguez del Penarol (tenfield.com)

Rialzarsi subito dopo la sconfitta col River Plate e puntare dritto al traguardo, è quello che chiede Leonardo Ramos al suo Danubio dopo essere stato raggiunto in vetta dai Darseneros nello scorso turno di Apertura. Il tecnico della Franja, al quale presto verrà esteso il contratto fino al 2015, dovrà ovviare alla squalifica di Alvez e sarà dunque Sergio Leal a far coppia con Liber Quinones nella sfida contro il Rentistas. Per il resto l’ undici titolare non subirà altre variazioni, Ramos si fida ciecamente dei suoi uomini: “saremo campioni, ne sono convinto e lo ripeto dalla prima giornata”, ha spronato i suoi alla vigilia. Il Rentistas sostituirà Gonzalo Bazallo con Bruno Pinatares, ballottaggio Fernandez-Terans per non far rimpiangere Moreira, espulso nell’ ultimo turno in cui la squadra di Baran è stata protagonista dell’ epica rimonta sul Defensor. Imperativo vincere anche per il River Plate, la splendida prestazione al Jardines del Hipodromo ha dato grande consapevolezza delle proprie forze alla squadra di Almada ma la partita col Tanque Sisley non sarà di certo una passeggiata: “dobbiamo continuare a combattere, ci aspettano tre finali e ora l’obiettivo è battere El Tanque, squadra coriacea e allenata da una persona molto esperta come Moller” dice il tecnico, “abbiamo dimostrato ottimo spirito di gruppo e un buon gioco collettivo che ci ha permesso di arrivare fino quì a giocarci il titolo”. Due cambi obbligati in difesa per i Darseneros: dentro Herrera e Carrera per Torrecilla e Gonzalez, panchina per Taborda che non è al meglio. Dall’ altra parte il Verdinegro che scenderà in campo al Parque Saroldi si interroga sulle condizioni di Marcarie e Gaston Martinez, il Dr. Raul Moller potrà contare sulle reti di Santiago Lamanna.

Chi spera in un passo falso delle due capoliste è il Nacional che attende al Gran Parque Central un C.A. Cerro orfano del suo bomber “RomarioAcuna. Settimana travagliata per Tricolor, le scorie del Clasico si sono fatte sentire e la hincha delusa ha contestato i giocatori durante l’allenamento. Sono seguiti attimi di tensione e infine un faccia a faccia tra i dirigenti e il gruppo (capitanato da Recoba, Alonso e Bava) che non si è sentito tutelato a sufficienza dalla società e non ha gradito alcune dichiarazioni dopo la sconfitta col Penarol. Fatto sta che mister Arruabarrena si aggrappa al tandem Ivan AlonsoRichard Porta e conta molto sull’ esperienza di “Nacho” Gonzalez per ricompattare la squadra. Nei Villeros il neo-entrenador Pablo Alonso potrebbe dare una chance a Mauricio Alonso, se Varela non recupera spazio a Dadomo.

Sono 21 i punti del Liverpool, al momento probabilmente la più in forma del campionato con otto risultati utili consecutivi. All’ Estadio Belvedere arriva il Miramar e il Negriazul non ha alcuna intenzione di fermare la sua corsa. La buona notizia per Eduardo Favaro si chiama Rodrigo Aguirre, che ha smaltito la febbre e sarà titolare in attacco con Barcelo. Los Cebritas si sono rialzati grazie ai sei puntati conquistati contro i due Cerro e adesso sono terzultimi, l’arrivo di Pandiani ha scosso i ragazzi di De los Santos che conferma la formazione di sempre, unico dubbio su chi sarà la spalla del “Rifle”: Colombini o la futura promessa Federico Ramos?

Il Clasico vinto per 3 a 2 sembra aver capovolto il mondo il casa Penarol, dove adesso si guarda avanti con molto più ottimismo e dove Goncalvez pare aver rafforzato molto la sua figura all’ interno del Club: “Tito non è mai stato in discussione, è una persona franca che parla senza peli sulla lingua e di conseguenza impulsiva ma la preparazione perfetta del match contro il Nacional ha dimostrato che la nostra scelta è stata giusta”, le parole del patron Aurinegros Juan Pedro Damiani che poi ha espresso un parere importante sul giovane Jonathan Rodriguez: “la nostra cantera ha ottimi talenti e lui mi ricorda Batistuta per la potenza e la precisione in zona goal”, sponsorizzazione importante per questo classe ’93 che sarà protagonista al fianco di “TonyPacheco nel duello del Centenario contro la Juventud. Nel Decano ancora panchina per “Japo” Rodriguez accanto al quale siederanno Estoyanoff e Zalayeta, regolarmente in campo Bizera e prima gara dall’ inizio per Medina al posto di Novick. Piccola notizia di mercato: secondo i giornali l’interesse del Milan sul classe ’96 Kevin Mendez sembra farsi sempre più concreto.

Altri tre scontri vanno a completare il quadro della 13a fecha. All’ Estadio Casto Martinez c’è Sud AmericaDefensor: Los Buzones riavranno Rodrigo Mieres, le punte saranno Malan e Santiago Gonzalez mentre la Violeta è un incognita. Il clamoroso harakiri contro il Rentistas è costato l’esonero a Tabarè Silva, subito avvicendato con Fernando Curutchet: “ho trovato un gruppo affranto ma con una buona attitudine al lavoro, obiettivamente la situazione è complessa ma lavorando sodo possiamo invertire la rotta, ci sono giocatori con esperienza e questo aiuta”, le prime impressioni del nuovo mister del Defensor che avrà più di un rompicapo nello schierare la formazione viste le possibili assenza di Nicolas Oliveira, Puppo, Herrera e forse anche Fleurquin. Occasione di mettere a segno la quinta vittoria di fila per il Wanderers, l’ostacolo stavolta si chiama Racing che nel proprio stadio Osvaldo Roberto ha perso quattro gare su sei. Alfredo Arias piazza in difesa Gaston Bueno per Martin Rivas e l’altro Gaston (Rodriguez) a centrocampo per dare manforte a Pastorini e Blanco. Lontano da Montevideo, quindi nella città di Melo, il Cerro Largo ospita il Fenix, ultimo con otto punti. Scontro tra due compagini in crisi e anche gli Arachanes hanno optato per il cambio in panchina: via Jacinto Rodriguez, il presidente Ernesto Delh affida la situazione a Eduardo Usal. L’ equipo melenses riannovera tra i disponibili Otegui, Rodrigo Alvez e Lima, out per squalifica Moretti e Acosta, probabile tridente formato da Lucas, Nunez e proprio il rientrante Adolfo Lima. Nei Los dos Capurro Juan Tejera deve fare a meno di “Pelo” Ortiz, contrattura muscolare per lui, dentro Mansulino con Hernan Novick riferimento offensivo, c’è un disperato bisogno dei tre punti.

 

PROGRAMMA 13a GIORNATA (ora italiana)

31/11 ore 21.00

Juventud-Penarol

Liverpool-Miramar

Sud America-Defensor

01/12 ore 13.15

Racing-Wanderers

ore 21.00

Cerro Largo-Fenix

Nacional-CA Cerro

Danubio-Rentistas

River-El Tanque