Universitario, si studia una partnership col River Plate

IMG

Tempo di cambiamenti in Perù. Soprattutto a Lima, dove l’Universitario – ormai quasi tagliato fuori da ogni discorso per il titolo – studia già le mosse per il prossimo futuro.

Secondo il celebre quotidiano “El Bocon“, alcuni dirigenti delle “merengues” starebbero girando l’Argentina alla ricerca di partnership con club del posto per portare in Perù i migliori talenti di modo da valorizzarli e mettergli a disposizione minuti per giocare.

Dopo aver chiacchierato con Independiente, Arsenal e Tigre, l’Universitario ha fatto tappa a Nuñez per parlare con il River Plate, che nella figura del presidente D’Onofrio si sarebbe detto disponibile a parlare approfonditamente della questione. Qualche ora dopo sono circolati i primi nomi; Ezequiel Cirigliano, Sebastian Driussi ed il talentuoso trequartista Tomas Martinez sarebbero pronti a prendere la via di Lima nel prossimo campionato.

Sarebbe un upgrade notevole dal punto di vista tecnico per la Crema, che però avrebbe bisogno di una svolta societaria ancor prima di vincere qualcosa sul campo.

  • giovanni

    Secondo me questa è un’altra bufala di mercato, in Peru sono abituati pur di vendere i quotidiani sportivi 5 sono troppi,
    per me 1 è sufficiente considerando anche i vari quotidiani che non parlano solo di calcio, da noi che siamo una nazione con una tradizione nettamente superiore da un punto di vista calcistico a quella peruviana un quotidiano sportivo ha chiuso i battenti dove scrivevano Pedullà e Zazzaroni se non erro era il direttore,
    ma d’altronde inventare notizie di calciomercato alla lunga annoia.
    River Plate sinceramente non penso che abbia intenzione di mandare un giovane a farsi le ossa nel mediocre campionato peruviano a meno che non se ne voglia disfare completamente,
    di quelli menzionati Cirigliano ,che già è tornato credo alla base dal prestito estivo “saltato” di Verona, è il più grande di età non so se rientra nei piani tecnici di Gallardo considerando i molteplici impegni anche per l’anno prossimo con il nuovo campionato lungo e Copa Libertadores.
    In Peru il limite degli stranieri è 4, Universitario per ora ha Alemanno,Allocco, Martinez.
    Nello scorso maggio la stampa peruviana sparò la “bomba” mercato di un possibile scambio di calciatori tra Universitario e River Plate in cui il figlio del Cholo Simeone che si chiama come me Giovanni doveva finire a Lima percorso inverso per Gomez e Chavez, la notizia fu smentita da D’Onofrio presidente di River chiarendo che aveva avuto solo una semplice conversazione telefonica con Lopez presidente di Universitario.
    Per questo Clausura l’attendibile stampa peruviana aveva dato per concluso l’affare Juan Roman Riquelme come nuovo rinforzo di Universitario alla fine è sceso di categoria con Argentinos Juniors,
    in passato addirittura Recoba, Forlan e Stoichkov erano dati per Universitario come affari quasi conclusi ma probabilmente mai veramente seri nè esistiti, stesso discorso per Alianza Lima con i vari Bebeto, Higuita e Ortega.
    Fumo,
    nulla più.