Saragò: “Abbiamo una squadra competitiva”

Dal ritiro del Caracas il tecnico italo-venezuelano parla della sua squadra in vista della nuova stagione

 

saragòCARACAS – Dopo le due settimane di tournée nella zona orientale del Venezuela, il Caracas é tornato ad allenarsi nel suo fortino della ‘Cota 905’. Sul sintetico del Cocodrilos Sport Park, i rojos del Ávila porteranno in porto la terza e quarta tappa della preparazione in vista del Torneo Apertura 2014 e della Coppa Sudamericana (dove affronteranno i peruviani dell’Inti Gas).

La squadra allenata dall’italo-venezuelano Eduardo Saragò, durante lo stage a Maturín ha disputato quattro amichevoli ottenendo altrettante vittorie. Nei prossimi giorni, i ‘rojos del Ávila’ scenderanno ancora una volta in campo per affinare i nuovi ingranaggi. E’ già stata confermata la gara contro il Carabobo (in trasferta) il prossimo 2 agosto.

La rosa-base del Caracas è più o meno la stessa della passata stagione e le sensazioni dopo la prima fase di preparazione sono ottime.

“Ripartiamo con grande entusiasmo, sia da parte mia che da parte dei giocatori, del mio staff e dei tifosi. Si respira davvero un bel clima. Speriamo di regalare grandi soddisfazioni alla nostra gente. Abbiamo un’ottima squadra, ci sono giocatori importanti, compresi i nuovi acquisti. Il campionato è lungo e servirà l’apporto di tutti” – spiega Eduardo Saragò.

L’organizzazione e la voglia di emergere saranno fondamentali per disputare un’ottima stagione

“La forza della nostra squadra è quella di non mollare mai. Non a caso lo scorso anno abbiamo spesso vinto delle partite in rimonta. Alla mia squadra chiedo spirito di sacrificio, sopratutto dopo l’infortunio di Edder (Farías, ndr), e voglia di ottenere il risultato contro qualsiasi avversario. Insomma, le caratteristiche che ci hanno permesso di centrare la vittoria nella Coppa Venezuela”.

Saragò non nasconde l’amarezza per l’infortunio di uno dei suoi punti di riferimento in attacco “E’ un peccato, perché stava bene, ed in ottimo stato di forma. Adesso cercheremo di smaltire la brutta notizia e grazie ai nostri giovani cercare di coprire la momentanea assenza di Farías” comenta l’allenatore italo-venezuelano.

Il Caracas in questo semestre sarà impegnato su tre fronti: Apertura 2014, Coppa Venezuela e Coppa Sudamericana.

“La società ha fatto acquisti importanti che sicuramente daranno una manforte. Giocatori giusti che hanno voglia di fare bene e che si sono voluti mettere in discussione o confermare”.

I “rojos del Ávila” continueranno ad allenarsi nei campetti del Cocodrilos Sport Park, per poi iniziare il proceso di adattazione ai 2.746 mslm per affrontare al meglio la gara contro l’Inti Gas (in programma il 21 agosto), valevole per la Coppa Sudamericana.