Qualificazioni Russia 2018: Cardona lancia la Colombia che espugna La Paz. Perù bloccato dal Venezuela

La felicità di Edwin Cardona dopo la decisiva rete di ieri contro la Bolivia (Photo by JGetty Images)
La felicità di Edwin Cardona dopo la decisiva rete di ieri contro la Bolivia (Photo by JGetty Images)

Bolivia – Colombia 2 – 3 – Partiamo dal roboante 3-2 con il quale la Colombia ha espugnato l’ Hernando Siles di La Paz, rilanciandosi dopo un avvio a singhiozzo e lasciando i padroni di casa della Bolivia con soli 3 punti. I Cafeteros sorprendono ad inizio gara gli avversari portandosi avanti già nella prima frazione di due reti grazie ai gol di James Rodriguez (9′ minuto) e di Carlos Bacca  (40′ minuto) abili a sfruttare le larghe maglie della difesa avversaria. Nella ripresa tuttavia l’ ossigeno comincia a mancare alla Colombia e i boliviani iniziano ad assediare la porta difesa da Ospina, spronati anche dall’ atteggiamento piuttosto spregiudicato messo in campo dal tecnico Valdivieso per raddrizzare la situazione. E così tra il 49′ e il 62′ La verde si porta addirittura sul 2 a 2 prima grazie ad un calcio di rigore realizzato da Juan Arce fischiato per il tocco di mano del giocatore dell’ Inter Murrillo, e poi con uno splendido destro dalla distanza dell’ inesauribile Chumachero, su azione avviata da Yasmani Duk. A questo punto la Bolivia si riversa in avanti per provare a completare la rimonta, ma nel recupero i due talenti Marlos Moreno e Edwin Cardona (entrati alla grande a match in corso) confezionano in contropiede che regala 3 punti pesantissimi alla Colombia in ottica qualificazione.

Perù – Venezuela – Se la Bolivia si mangia le mani anche il Perù ha molto da rimproverare a se stesso: la nazionale guidata da Ricardo Gareca butta via una chance molto importante nel 2 a 2 interno contro il fanalino di coda Venezuela. La partita si mette molto male per i padroni di casa che entrano in campo vogliosi di vincere  davanti la splendida cornice dell’ Estadio Nacional di Lima, benchè al 32′ l’ arbitro concede un calcio di rigore per fallo in area del centrale difensivo peruviano Carlos Ascues che stende Juanpi in area, della battuta dagli 11 metri s’ incarica Romulo Otero che spiazza Gallese e porta avanti la squadra guidata da Sanvicente. Nella ripresa la situazione peggiore ulteriormente per i peruviani che al 57′ subiscono il 2 a 0 con Mikel Villanueva che irrompe su corner di Juanpi e supera l’ incolpevole Gallese. A questo punto il tecnico di casa Ricardo Gareca mette in campo Flores e RuiDiaz, con quest’ ultimo che al 62′ fornisce l’ assist a Paolo Guerrero che accorcia le distanze con un tiro sul quale non si oppone efficacemente il portiere venezuelano Baroja. Il forcing finale del Perù è generoso ma il 2 a 2 arriva solamente al 94′ con Ruidiaz che insacca di testa un cross dalla sinistra di Flores quando però ormai è troppo tardi per pensare di vincere la partita.