Racing, la Grecia chiama Bou: per il bomber c’è l’Olympiakos

tmb1_651467_20150828133846

A gennaio sulla scrivania di Blanco, numero uno del Racing, era arrivata una proposta da sette milioni di euro per Gustavo Bou. Il presidente dell’Academia, dopo aver parlato con il giocatore, gli aveva intimato (assieme all’agente) di non doverla accettare, e che per la Libertadores il bomber doveva rimanere ad Avellaneda.

Bou non prese molto bene l’evoluzione della storia, tanto che i rapporti con la società a tutt’oggi sono irrimediabilmente compromessi; così l’Olympiakos, club che aveva cercato la Pantera, è tornato alla carica per portare il ragazzo al Pireo nel mercato estivo. Dopo essere stato fuori rosa fino a metà febbraio, Bou è stato reintegrato con la promessa di essere ceduto in estate.

Per questo la pista greca pare farsi sempre più probabile; Bou, che nel 2015 ha letteralmente fatto le fortune del Racing, non vede l’ora di cimentarsi con il calcio europeo, visto che comunque non è più un giocatore di primo pelo e che i greci vorrebbero affidargli le chiavi dell’attacco per la prossima Champions League. A consigliarlo al club fu Luciano Galletti, ex attaccante cresciuto nel vivaio dell’Estudiantes e passato anonimamente dal Napoli, prima di consacrarsi proprio nell’Olympiakos.