Posticipi argentini: San Lorenzo corsaro a La Plata, Larrondo salva il Tigre

(credito foto: clarin.com)
(credito foto: clarin.com)

Che la Primera argentina fosse un torneo semplicemente impronosticabile non lo abbiamo mai nascosto. Dopo gli inopinati stop di River Plate, Boca Juniors e Velez, in uno dei posticipi del lunedì sera arriva la sconfitta interna dell’Estudiantes, una macchina perfetta fino a poche ore fa. Ad espugnare il “Ciudad de La Plata” è il redivivo San Lorenzo, che con un gol per tempo regola 2-0 il Pincha e assesta un colpo di reni alla sua risicata classifica. Un gol di Larrondo salva invece il Tigre sul campo del Temperley.

CAPOLAVORO DEL PITU Per parlare del match tra Estudiantes e San Lorenzo occorre però partire dalla fine e dalle parole del “pituBarrientos: “E’ stato uno dei gol più belli segnati in carriera. Ho visto il portiere un po’ troppo avanti e ci ho provato, i miei compagni non ci credevano“. Il gol a cui si riferisce è una bellissima palombella sganciata poco dopo la metà campo, con i locali sbilanciati alla ricerca di un pareggio che mai – in una serata così storta – sarebbe potuto arrivare. Il pallonetto che sigilla il 2-0 è solo l’apice di una prova maiuscola, di carattere, per un Ciclòn che in settimana era stato discretamente massacrato dalla stampa locale. I paragoni con il campione di Libertadores continuano a sprecarsi, tanto che Bauza ha serrato i ranghi ed allenato spesso a porte chiuse. Il risultato è questo; squadra briosa, cinica contro un avversario visibilmente affaticato dalle fatiche di coppa, che al primo affondo passa e con un acuto chiude i conti. A sbloccare la partita è una rete di Sebastian Blanco, bravo a finalizzare un fraseggio veloce imbastito da Matos e rifinito da Mussìs. Poi il capolavoro di Barrientos e la festa finale per la terza vittoria nell’ultimo mese.

GRAZIE MARCELO – Marcelo Larrondo segna e non esulta. Già, l’ex centravanti del Toro, dopo aver depositato la palla in rete per l’1-1 afferra velocemente la sfera e la riporta in mezzo per provare a vincerla. Inutilmente, perchè il Tigre di Gustavo Alfaro non passa a Temperley dove trova un avversario ostico e ben supportato dal tifo di casa. Match nervoso, quello contro la “T”, testimoniato dalle nove ammonizioni alla quale i giocatori del Matador hanno fatto onore. A portare in vantaggio il Temperley è un “golazo” di Brandan, che recupera un pallone in mediana e avanza indisturbato fino alla trequarti, facendo poi esplodere un tiro che supera Garcia. Poi il pari di Larrondo, al 77°, rianima solo in parte una squadra incompiuta come questo Tigre, esempio del “vorrei, ma non posso”. “Questa è una partita che si poteva anche vincere” commenta il Chino Luna a fine partita. Già, si poteva, ma bisognava almeno provarci.

CLASSIFICA

1 Posizione precedente: 3 4 4 0 0 7 2 +5 12 WWWW
2 Posizione precedente: 1 4 3 1 0 7 2 +5 10 DWWW
3 Posizione precedente: 2 4 3 0 1 6 4 +2 9 LWWW
4 Posizione precedente: 8 4 3 0 1 7 3 +4 9 WLWW
5 Posizione precedente: 4 4 2 2 0 10 6 +4 8 DWDW
6 4 2 2 0 5 2 +3 8 DDWW
7 Posizione precedente: 5 4 2 2 0 4 1 +3 8 DWDW
8 Posizione precedente: 13 4 2 1 1 6 4 +2 7 WLDW
9 Posizione precedente: 14 4 2 1 1 6 4 +2 7 WWLD
10 Posizione precedente: 15 4 2 1 1 5 3 +2 7 WDWL
11 Posizione precedente: 7 4 2 1 1 7 6 +1 7 LWDW
12 Posizione precedente: 10 4 1 3 0 6 5 +1 6 DDDW
13 Posizione precedente: 9 4 1 3 0 4 3 +1 6 DWDD
14 Posizione precedente: 11 4 1 3 0 2 1 +1 6 DDDW
15 Posizione precedente: 18 4 2 0 2 3 3 +0 6 WLLW
16 4 1 2 1 3 3 +0 5 DWDL
17 4 1 2 1 3 3 +0 5 DWLD
18 Posizione precedente: 12 4 1 1 2 4 3 +1 4 LDWL
19 4 1 1 2 3 4 -1 4 DLWL
20 4 1 1 2 3 5 -2 4 DLLW
21 Posizione precedente: 22 4 0 3 1 2 4 -2 3 DDDL
22 Posizione precedente: 23 4 0 3 1 5 8 -3 3 DDDL
23 Posizione precedente: 24 4 0 2 2 4 6 -2 2 DLDL
24 Posizione precedente: 25 4 0 2 2 1 3 -2 2 DDLL
25 Posizione precedente: 27 4 0 2 2 3 6 -3 2 DDLL
26 Posizione precedente: 28 4 0 2 2 3 6 -3 2 DLDL
27 Posizione precedente: 21 4 0 2 2 4 8 -4 2 LDDL
28 Posizione precedente: 26 4 0 1 3 1 5 -4 1 LLLD
29 4 0 1 3 2 7 -5 1 LLDL
30 4 0 1 3 2 8 -6 1 DLLL