Pillole sudamericane – Il clasìco di Lima va all’Alianza, Cerro Porteño campione in Paraguay

Cerro Porteno Fans Club Cerro Porteno Asuncion. Copa Libertadores 2014. Estadio: Ciudad de Lanus Nestor Diaz Perez, Buenos Aires. PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxHUNxPOLxRUSxSWExFRAxNEDxESPxONLY Cerro Porteno supporters Club Cerro Porteno Asuncion Copa Libertadores 2014 Estadio Ciudad de Lanus Nestor Diaz Perez Buenos Aires PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxHUNxPOLxRUSxSWExFRAxNEDxESPxONLY
Cerro Porteno Fans Club Cerro Porteno Asuncion. Copa Libertadores 2014. Estadio: Ciudad de Lanus Nestor Diaz Perez, Buenos Aires. PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxHUNxPOLxRUSxSWExFRAxNEDxESPxONLY
Cerro Porteno supporters Club Cerro Porteno Asuncion Copa Libertadores 2014 Estadio Ciudad de Lanus Nestor Diaz Perez Buenos Aires PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxHUNxPOLxRUSxSWExFRAxNEDxESPxONLY

L’Alianza batte un colpo. Il terzo dell’Apertura, che però ha un sapore maggiore vista la vittoria arrivata contro l’Universitario, in un clasìco teso e bruttino, con poche occasioni da entrambe le parti. Però “los Grones” ne sfruttano una, e tanto basta alla squadra diretta dal dt “interìno” Roverano, oggi tra gli idoli dei tifosi per aver impattato subito nella realtà “aliançista“. A decidere la partita è un gol di Preciado al 60° minuto; dopo il vantaggio segnato dai locali, la U prova a reagire ma la manovra dei ragazzi di Suarez è sterile, poco pungente e – di conseguenza – inutile.

Nella giornata che paralizza Lima, la capolista Real Garcilaso perde il primo match dopo sette uscite; a condannare il gruppo guidato da Soso è il Cesar Vallejo trascinato dal solito Orejuela, che crea scompiglio nella difesa ospite e apre gli spazi dai quali nascono i gol di Chavez e Millan. La terza vittoria del Juan Aurich permette invece a “los bajopontinos” di salire al secondo posto; nel 4-0 al malcapitato Sport Huancayo il mattatore è il panamense Tejada, autore di una doppietta. Di Ramos e Vilches le altre reti. In coda vincono San Martin (3-1 sul derelitto Léon) e Ayacucho, al secondo successo del semestre grazie al 2-1 rifilato all’Alianza Atletico. Altro stop interno per il Deportivo Municipal, fermato in casa dall’ostico Sport Loreto. Pari a reti bianche tra Melgar e Sporting Cristal.

Con un perentorio 3-0 sul campo dello Sportivo San Lorenzo, il Cerro Porteño si laurea campione in Paraguay. Le reti del giovane Dominguez e di Almiron (autore di una doppietta), permettono al club del barrìo obréro di stappare le bottiglia di spumante con un turno d’anticipo, complice la seconda sconfitta consecutiva del Guaranì ormai concentrato al ritorno di Libertadores ad Avellaneda. Per il gruppo allenato da Roberto Torres è un successo meritato, frutto di un mercato molto importante e di un reparto – quello offensivo – di qualità assoluta in quale sono state abbinate le doti degli esperti Ortigoza, Almiron e Guiza alla consacrazione di giovani interessanti come Cecilio Dominguez e Sergio Diaz (in orbita Roma).