Perù: Sporting Cristal a valanga sul Garcilaso, il titolo è vicino. Pari tra Municipal e Melgar, si rialza l’ Universitario

fonte: libero.pe

Nella giornata in cui l’ Alianza Lima ha riposato, è lo Sporting Cristal a fare la voce grossa in Perù, rifilando un secco 4 a 0 a domicilio al Real Garcilaso e aggiudicandosi la vetta della classifica in virtù del pareggio tra Deportivo Municipal e Melgar. A due partite dal termine del Torneo di Apertura infatti il Cristal e il Municipal hanno entrambe 27 punti, ma la differenza reti (+8 contro +6) sorride ai Celestes e il Municipal riposerà l’ ultimo turno. Il prossimo weekend potrebbe quindi già essere quello decisivo e vedrà El Muni impegnato proprio in casa dell’ Alianza Lima (terzo con 25 punti), con lo Sporting Cristal pronto ad approfittarne nell’ agevole match casalingo contro lo Sport Loreto. Per quanto riguarda le altre sfide, l’ Union Comercio cade a Huancayo per 3 a 0 e dice addio ai sogni di gloria, mentre un pirotecnico 3 a 2 premia il Cesar Vallejo contro il Cenciano; si stacca dall’ ultima posizione finalmente l’ Universitario di Lima vincendo di misura contro lo Sport Loreto, stesso discorso per il Leon de Huanuco che si impone sull’ Alianza Atletico. I due fanalini di coda sono adesso l’ Ayacucho (seppellito 5 a 0 dal Juan Aurich) e il San Martin che pareggia 0 a 0 con il Cajamarca.

fonte: libero.pe
fonte: libero.pe

Inevitabile cominciare il racconto del weekend peruviano con il poker dello Sporting Cristal, che sale al primo posto conquistando la sua quinta vittoria consecutiva. I ragazzi dell’ argentino Daniel Ahmed stavolta sono capaci di espugnare con un brillante 4 a 0 il campo del Garcilaso, lasciando la squadra di Cuzco nel caos più totale: soltanto una vittoria nelle ultime sei gare e chance titolo ormai sfumata, così la dirigenza ha deciso di esonerare proprio oggi il tecnico Mariano Soso (per lui si parla di un approdo al Cristal in caso di addio di Ahmed). Una scelta comprensibile considerando la prestazione sconcertante del Garcilaso, che chiude il primo tempo sotto di 3 goal, ci pensano Luis Abram di testa e una doppietta dell’ intramontabile Carlos Lobaton a mettere in discesa la strada per lo Sporting Cristal. Nella ripresa i padroni di casa provano a raddrizzare la situazione, sbattendo però contro le ottime parate di Diego Penny, all’ 85′ invece sono ancora i più cinici capitolini a colpire per merito del 7° centro in campionato di Irven Avila. Un successo rotondo per lo Sporting che tuttavia dovrà rimanere concentrato in vista degli ultimi due impegni contro Sport Loreto e, soprattutto, Universitario.

Passiamo all’ altra grande sfida di giornata, ovvero l’ 1 a 1 tra Deportivo Municipal e Melgar: un pareggio che indubbiamente scontenta i padroni di casa, ma anche gli Arequipenos, che vincendo si sarebbero trovati secondi a 26 punti, soltanto 1 in meno della capolista Sporting Cristal. E pensare che il Melgar ha cullato questo sogno per quasi tutto il match, grazie al bellissimo destro a giro di Omar Fernandez al 2° minuto di gioco, che ha gelato l’ Estadio Ivan Elias Moreno di Villa Salvador. Le occasioni sono fioccate da una parte e dell’ altra per tutto il resto della partita, con il Municipal che ha attaccato a pieno organico, producendo varie occasioni importanti, ma esponendosi al contropiede del Melgar, che allo stesso tempo non è stato capace di raddoppiare. Arrivati all’ 84′ ecco l’ episodio che cambia gli scenari della classifica: il neo-entrato Gutierrez va sul fondo e viene steso ingenuamente da Zuniga in area di rigore. Il bomber Ivan Bulos (9 reti) si incarica della battuta del rigore e fa esplodere il pubblico assiepato sugli spalti, che festeggia nonostante la speranze di titolo per il Municipal si siano notevolmente ridotte. Per il Melgar invece una vera e propria beffa il goal incassato nel finale, l’ occasione del riscatto nel prossimo appuntamento in casa contro il Cesar Vallejo.

Resta ancorato al 6° posto con 22 punti l’ Union Comercio, piegato da uno Sport Huancayo il cui protagonista principale è stato Antonio Meza, autore di una tripletta favolosa. Il Torito comincia il suo show personale al 14′ deviando in rete da vero rapace un cross dalla destra, poi al 32′ e al 47′ due perentori colpi di testa superano ancora il portiere ospite Ruiz: termina 3 a 0 e Huancayo che si proietta a 19 punti. In 7a posizione troviamo il Cesar Vallejo, che doma 3 a 2 un Cienciano ancora incapace di imporsi in trasferta. La giostra del goal apre già al 5′ con Emiliano Ciucci che porta avanti i padroni di casa grazie ad un potente cabezazo, il raddoppio arriva al 24’con José Fernandez bravo a finalizzare uno splendido assist di Daniel Chavez. Alla mezzora arriva la reazione del Cienciano che accorcia grazie a Succar sugli sviluppi di un calcio d’ angolo; in avvio di ripresa lo stesso Alexander Succar colpisce il palo con una spettacolare mezzarovesciata, ma al 68′ Chavez corona un’ ottima prestazione segnando il 3 a 1 con un gran goal all’ incrocio. Tuttavia il Cienciano non si perde d’ animo e al 75′ torna ancora in partita grazie ad un rigore trasformato da Orejuela; nel concitato finale El Papà sfiora addirittura il pareggio in un paio di circostanze, ma alla fine il Cesar Vallejo porta a casa 3 punti fondamentali per il morale.

Diamo uno sguardo alle sfide che vedevano affrontarsi le squadre invischiate nella parte bassa della classifica. Risalta agli occhi la figuraccia dell’ Ayacucho, che esce con le ossa rotte da Chiclayo, surclassato per 5 a 0 dal Juan Aurich. Protagonista assoluto il panameno Luis Tejada con una doppietta (“abbiamo vinto con classe contro un avversario tosto“, dirà il bomber 33enne), gli altri sigilli portano i nomi di Acevedo, Medrano e Valoyes. Certamente il pubblico dell’ Estadio Flores Marigorda si è divertito ad assistere alla goleada dei propri beniamini e intanto il Juan Aurich balza ad un comodo 8° posto in coabitazione con Huancayo; meno da sorridere invece per l’ Ayacucho, che si trova ultimo a 12 punti assieme al San Martin. Un San Martin che non è andato oltre lo 0 a 0 in casa nello scontro diretto con il Cajamarca (terzultimo a 13 punti) e giusto nella prossima giornata le due squadre si troveranno di fronte in uno scontro delicatissimo tra ultime della classe. Boccata d’ ossigeno invece per Universitario e Leon de Huanuco, che a braccetto salgono a 14 punti, battendo entrambe 1 a 0 rispettivamente Sport Loreto e Alianza Atletico. L’ Universitario soffre tantissimo contro un Loreto voglioso di far bene nel proprio stadio e arrembante per lunghi tratti di gara, ma al 74’un bel sinistro di Roberto Siucho risolve la situazione in favore della U. Premiate le scelte del tecnico Luis Fernando Suarez, che ha mandato in campo un undici giovanissimo. Al Leon de Huanuco è sufficiente un un colpo di testa al 4′ di Manuel Corrales per aver la meglio dell’ Alianza Atletico.

Lotta serrata in cima alla classifica, dove teoricamente ancora 5 squadre possono ambire al titolo di Apertura, ma anche nei bassifondi l’ equilibrio è totale: vedremo quali emozioni regaleranno le ultime due giornate.

Giornata 15 – Apertura 2015
09.08. 23:00 Sport Loreto U. de Deportes 0 : 1
09.08. 20:30 Leon De Huanuco Alianza Atl. 1 : 0
09.08. 18:15 Garcilaso Sporting Cristal  0 : 4
09.08. 03:00 Cesar Vallejo Cienciano 3 : 2
08.08. 22:00 Dep. Municipal Melgar 1 : 1
08.08. 19:30 Huancayo U. Comercio 3 : 0
08.08. 03:00 U. San Martin  Cajamarca  0 : 0
07.08. 22:15 Juan Aurich Ayacucho 5 : 0
fonte: libero.pe
fonte: libero.pe