Perù – Melgar ed “U”: tre punti per la vetta in un turno dimezzato

I rossoneri travolgo l’Uniòn per 4-1

Alle merengues basta un rigore di Ruidìaz (1-0)

000278596W

Dal nostro inviato speciale a Lima, Davide Bozzano

Ancora un turno di campionato “monco” per via dell’imminente doppio impegno della nazionale contro Colombia e Cile. Ben quattro le partite rinviate, con la conseguenza di una classifica sommaria ed anomala che vede Cristal, Melgar, San Martìn ed Universitario… tutti insieme appassionatamente… Gli attuali campioni in carica hanno disputato però due partite in meno rispetto a rossoneri e merengues, una invece nei confronti de “los santos”. Attenzione al Juan Aurich, subito dietro ad un punto dal “gruppone”, anch’egli con sole 5 partite disputate sugli 8 turni finora in programma. Nei bassifondi di classifica, si aggrava la situazione dell’Ayacucho, sempre più ultimo nella “tabla acumulada”.

Ayacucho – U.T.C. Cajamarca 1-2

Si aggrava la posizione in classifica dell’Ayacucho che, in virtù della sconfitta casalinga contro l’U.T.C., vede assottigliarsi le possibilità di salvezza. Dopo aver trovato il vantaggio con bomber Rossel al 25’, gli ospiti raddoppiano nella ripresa grazie ad un calcio di rigore realizzato dal centrocampista uruguagio Lavandeira al 75’. Di magra consolazione, la rete degli andini giunta ad un minuto dalla fine ad opera del centrocampista Arismendi.

Cienciano – Alianza Atlético 2-0

Dopo un periodo poco positivo (un punto nelle ultime tre partite) torna a sorridere il Cienciano, vittorioso in casa per 2-0 contro la matricola Alianza Atlético. Decisivo, in entrambe le reti, il gioco aereo degli andini. Al 20’, infatti, è il cannoniere principe del Descentralizado, Orejuela, a portare in vantaggio i locali grazie ad un preciso colpo di testa su uno spiovente proveniente dalla sinistra calciato da Jassaui, mentre a chiudere i conti è un’altra “inzuccata”, stavolta di Diego Pizarro (fratello del più celebre attaccante attualmente in forza al Werder Brema) al 58’, su un calcio d’angolo di Castillo. Gli ospiti, dal canto loro, fanno poco o niente per impensierire la porta difesa da Ortiz esi notano soltanto per l’espulsione per doppia ammonizione del colombiano Valencia al 76’. I ragazzi di Cardama, dopo una prima parte di stagione sostanzialmente positiva, sembrano aver finito la benzina, come testimonia l’ultimo posto in classifica in questa Clausura.

Melgar – Uniòn Comercio 4-1

Approfittando del fatto di aver disputato due partite in più del Cristal, il Melgar travolge in casa il malcapitato Uniòn (4-1) e si insidia al vertice della classifica seppur in coabitazione con altre tre squadre. All’8’ gli ospiti sorprendono i rossoneri con una verticalizzazione in contropiede per Machahuay che, trovatosi solo davanti ad Alvare non fallisce. La reazione dei padroni di casa è veemente e, trascinati da Zùniga, ribaltano il match in appena un quarto d’ora. Al 12’ l’esperto attaccante colpisce il palo e, approfittando di un’errata valutazione del portiere avversario Ruìz (pensava che la sfera terminasse fuori), ribadisce in rete da pochi passi. Al 25’ arriva il raddoppio personale dello scatenato numero undici grazie ad un colpo di testa da pochi passi. “Los arequipenos” dominano in lungo ed in largo, tante sono le occasioni da gol create: dal palo colpito dall’argentino Cuesta alle chances fallite da Zùniga e Montano. Al 44’, di fatto, cala il sipario nello stadio della “ciudad blanca” con il tris ad opera del colombiano Fernàndez su calcio di punizione. Nella ripresa, chiude i conti un calcio di rigore di Minzùn Quina al 77’.

Deportivo Municipal – Universitario Lima 0-1

La “U” espugna il campo di Villa Salvador in uno dei tanti “clasicos” di Lima e raggiunge anch’essa la vetta del Clausura. Per onesta di cronaca, comunque, bisogna rimarcare che il risultato di parità avrebbe rispecchiato maggiormente l’andamento dell’incontro. Decisivi i minuti a cavallo fra il 55’ ed il 59’. Prima è il rientrante Bulos ad essere vistosamente trascinato a terra in area da Duarte, ma l’arbitro lascia clamorosamente correre poi, sull’altro fronte, quattro minuti più tardi è Barrera a colpire in area la sfera con la mano sul cross dalla destra di Polo. Stavolta il direttore di gara non ha dubbi e dal dischetto Ruidìaz regala i preziosi tre punti alla compagine allenata da Chale. Al 79’, sempre il difensore argentino si mette in mostra (negativamente…) con un entrata a centrocampo da “codice penale” ai danni di Flores, guadagnandosi il meritato cartellino rosso.

RISULTATI 8° TURNO: Ayacucho 1-2 UTC; Cienciano 2-0 Alianza Atletico; Melgar 4-1 Union Comercio; Deportivo Municipal 0-1 Universitario. Da recuperare: Juan Aurich – Garcilaso, San Martìn – Sport Huancayo, Cesar Vallejo – Sport Loreto, Alianza – Sporting Cristal.