Perù, nuovo cambio in vetta: comanda il Melgar. Altro stop per U ed Alianza

IMG

Altra corsa, altro giro.

Il primo turno infrasettimanale di Descentralizado regala il primi posto al Melgar. Gli andíni allenati da Julio Cesar Reynoso, ex stella della nazionale franjeada di fine anni ’90, espugnao in rimonta il campo dell’Universitario, al secondo stop di fila. Da sottolineare anche la sconfitta dell’Alianza e la pioggia di gol tra Juan Aurich e Sporting Cristal, mentre Cesar Vallejo e Real Garcilaso si portano nelle zone nobili della classifica.

COLPO ESTERNO DA VETTA – Quando al 93° minuto di Universitario – Melgar l’argentino Bernardo Cuesta, subentrato nella ripresa, ha trovato la via del clamoroso 2-1 per gli ospiti, a Lima è calato il gelo. Non tanto per la sconfitta di per sè (che comunque complica la classifica della U), quanto per il modo in cui è avvenuta. Dopo una ripresa letteralmente dominata dalla Crema, la doccia fredda è un castigo troppo pesante per una squadra che ha avuto la “sola” colpa di non sfruttare le innumerevoli occasioni create per chiudere la gara anzitempo. E dire che per l’Universitario era iniziata in discesa: al 23° una discesa di Goméz trova Ruidiaz sulla trequarti, e la punta è molto brava ad appoggiare per l’accorrente Gonzales che di destro non lascia scampo a Butron. Ma l’estremo difensore ospite diventerà protagonista in seguito, perchè dopo il pari di Soto, la porta del Melgar diventa invalicabile grazie proprio all’ex nazionale, bravo a superarsi in più occasioni (le più nitide: un sinistro ravvicinato di Goméz, un colpo di testa di Ruidiaz e una punizione di Torres). Nel finale Cuesta trova l’imbucata giusta per zittire tutti: un colpo che vale tre punti ed il primo posto.

VALLEJO E GARCILASO A FATICA – Con la sconfitta clamorosa dell’Alianza (1-0 sul campo del Léon, decide Tomasevich), Cesar Vallejo e Real Garcilaso fanno un bel balzo in classifica portandosi a ridosso dalla cima. A Trujillo, il Vallejo ci mette un’ora per scardinare le resistenze dello Sport Huancayo, ma a cavallo di metà ripresa risolve tutto grazie ai gol del panamense Tejada e di Daniel Chavéz. Un gol di Victor Ferreira permette invece al Garcilaso di regolare 1-0 un’Union sempre più in caduta libera. Per i “comerciantes” questa è la terza sconfitta nelle ultime quattro uscite: una media da retrocessione.

FINALMENTE SPORTING – A Chiclayo, sul campo di un Juan Aurich organizzato ma pasticcione, lo Sporting Cristal centra la seconda vittoria in sette uscite, imponendosi per 4-3 in rimonta. Succede tutto nel primo tempo, a partire dalla doppietta di Rengifo per i padroni di casa, inframezzata dalla rete di Lobaton.Ma dalla mezz’ora in poi si scatenano i “cervezeros“, che vanno in rete tre volte: al minuto 32 il mancino di Chavéz impatta la contesa, sbloccata poi dal terzo gol in Descentralizado di Avila e chiusa dalla doppietta personale di Lobaton. E poco importa se l’Aurich, con il difensore centrale Ramos, accorcia le distanze a metà ripresa ma non serve a raddrizzare una giornata che, in caso di una vittoria, si sarebbe rivelata magica.

LE ALTRE GARE – L’ex capolista Inti Gas perde la vetta della classifica dopo essersi fatta bloccare in casa dalla UTC; il Cajamarca va sotto a fine primo tempo per mano di Arismendi, ma nel finale trova il jolly firmato Labarthe. Facile invece la vittoria della Universidad di San Martin: contro Los Caimanes finisce 3-1, e a segno ci vanno proprio tutti. Da Alvarez a Vazquez, passando per Santiago Silva, l'”equipo santo” si prende tre punti senza particolari problemi di percorso. Punti facili anche per il Cienciano a Moquegua, dove una doppietta di Gary Corréa affonda il povero San Simon.

RISULTATI 7° TURNO
Universidad SM 3 – 1 Los Caimanes
Real Garcilaso 1 – 0 Unión Comercio
Inti Gas 1 – 1 UTC Cajamarca
León de Huánuco 1 – 0 Alianza Lima
César Vallejo 2 – 0 Sport Huancayo
Universitario 1 – 2 Melgar
San Simón 0 – 2 Cienciano
Juan Aurich 3 – 4 Sporting Cristal

CLASSIFICA
Melgar 15
César Vallejo 14
Inti Gas 14
Real Garcilaso 12
Juan Aurich 11
Universitario 11
Cienciano 11
Universidad SM 10
Sporting Cristal 9
Unión Comercio 8
León de Huánuco 8
UTC Cajamarca 8
Alianza Lima 7
San Simón 7
Sport Huancayo 4
Los Caimanes 1

  • giovanni

    Melgar squadra di altura si conferma forte in trasferta ha già vinto quest’anno a Lima contro Sporting Cristal e Universitario.
    Cesar Vallejo e Real Garcilaso forse hanno pensato a risparmiare energie nel turno infrasettimanale vincendo senza strafare.
    I complimenti a Rivadeneyra gli hanno fatto male troppi gol, anche lui ha le sue colpe, il tecnico di Juan Aurich Mosquera non ha appreso la lezione, la difesa lenta con Ramos è da manicomio schierarla a 3, ci vuole fegato.
    Campionato pazzo in vetta prima Union Comercio(in netto calo), Universitario, Melgar, Inti Gas, di nuovo Melgar tutto può succedere nella lotta al titolo anche Cesar Vallejo e Real Garcilaso , invece Alianza Lima e nonostante la vittoria di Sporting Cristal credo siano fuori dai giochi e non all’altezza per competere.
    Nonostante la crisi economica sta recuperando punti in classifica il glorioso Cienciano, mi fa piacere.

    Ah rispondendo a Manuel_7
    di là mi sono dimenticato la formazione ipotetica della nazionale peruviana,
    sembra quella dei morti da resuscitare,
    mah… che casino!

    Allora in porta confermiamo Gallese mi sembra il più continuo di rendimento, una delle poche certezze.
    e Butron in panchina.

    In difesa mi piaceva Ascues ma è infortunato anche se l’ultima volta l’ho visto come centrocampista,
    ce la giochiamo allora dietro con Rodriguez e il giovane Riojas ci ha visto giusto Bengoechea stavolta ma preferirgli Ramos è un’eresia,
    ah un particolare su Riojas alla prima giornata di campionato durante la partita contro Melgar chiede all’arbitro di andare in bagno, la squadra si ritrova in 10
    e subisce contro un rigore che “Cachete” Zuniga fallisce per fortuna di Cienciano, la partita poi finisce a reti bianche se non ricordo male,dunque aveva mangiato pesante il buon Riojas.
    Aparicio = Duarte, non servono almeno per ora.
    Callens con Real Sociedad è passato alla prima squadra sta svolgendo la preparazione estiva
    vedremo se sarà titolare nella liga spagnola e come giocherà.
    Sulle fasce
    a destra Herrera,
    in panchina mettiamo Pedro Requena(Cesar Vallejo)anni 23 buona copa inca, assente alle prime giornate di campionato e ora di nuovo titolare,
    Chavez di Universitario sta fuori squadra non merita la nazionale;
    a sinistra Santillan grazie a te, Yotun si strattona con Trujillo per accomodarsi in panchina, chi si alza perde il posto.

    A centrocampo
    Hinostroza infortunato non so se lui e Ascues rimarranno fino a dicembre,
    il contratto con Universidad San Martin scadeva il 30 giugno,
    forse hanno rinnovato il prestito Zwuite Waregem e Benfica sono ancora proprietarie del loro cartellino ecco bisogna capire bene la situazione contrattuale.
    Abbiamo Ubierna e Santamaria in mezzo
    con Rojas di scorta come ricorderai.
    Da monitorare
    Renato Tapia è passato alla prima squadra di Twente,
    gol in amichevole contro dei dilettanti vale poco,
    anche Hurtado e Reyna sono andati a segno
    ma quando si realizzano dozzine di gol persino Darko Pancev faceva il fenomeno lo sappiamo bene, poi quando la partita era seria si emozionava.
    Aggiungerei anche Edwin Retamoso ex Real Garcilaso anni 32 può disputare almeno una Copa America forse,
    ora Cobreloa squadra di altura richiesto esplicitamente da Marcelo Trobbiani ex ct distrastroso dell’ultima sub 20 di Iturbe, ed ex tecnico dello sciagurato Sport Huancayo,ma in Cile è un allenatore ben stimato, il campionato cileno come ritmo di gioco, qualità e velocità è superiore a quello peruviano, se qualche volte ti capita di vederlo ti divertirai senza dubbio.

    In attacco
    Farfan è infortunato,
    Merino il più talentuoso nella mediocrità peruviana,
    non sta giocando,
    è scaduto il contratto con Juan Aurich, non è ritornato nè alla Salernitana nè alla Nocerina dove l’avrebbero accolto come un re,
    ha rifiutato Cienciano quando aveva praticamente firmato
    ma il procuratore gli ha fatto cambiare idea all’ultimo, le squadre di Lima lo hanno cercato solo a chiacchiere, ha scelto una squadra impegnata nella Copa Sudamericana
    purtroppo non è Cesar Vallejo nè la sorpresa Inti Gas,
    ma il più modesto UTC rivelazione del campionato scorso quest’anno male dopo una discreta copa Inca
    squadra di giocatori falliti Carmona,Vilchez,Sotil, o cacciati via, Mosto, Guevara ecc e lo stesso Manco speriamo solo che non lo porti con sè ad ubriacarsi di notte in discoteca
    ma come da regolamento deve attendere il torneo Clausura per giocare con il nuovo club,
    in pratica arriverà alla Sudamericana senza ritmo partita che rinforzo è?
    Mah
    UTC e Cesar Vallejo saranno eliminate da Deportivo Cali e Millonarios
    Inti Gas è dura con Caracas
    Barcelona di Guayaquil Alianza forse è la più equilibrata non conosco bene i rivali ma
    Alianza rispetto alla Copa Inca ha subito una brutta involuzione sul piano del gioco e anche dei risultati.
    Ritornando all’attacco al posto di Merino c’è Morales
    Farfan infortunato mettiamo Deza che quest’anno potrebbe avere più continuità a Montpellier grazie alla cessione di Cabella.

    In attacco Polo ora a Millonarios ora vedremo cosa farà di certo il campionato colombiano di livello superiore a quello peruviano, in Copa Sudamericana eliminerà Cesar Vallejo così come fece l’anno scorso ma in Libertadores il Deportes Tolima di Merino proprio contro Cesar Vallejo.
    Polo è un buon attaccante credo come tecnica è superiore a Reyna difende meglio la palla, deve fare gol come nella sub17, nella sub 20 giocava isolato a destra alla Farfan è quasi inutile, meglio prima punta , o seconda punta centro-sinistra ma non troppo defilato.

    Come alternative o da affiancare a Polo( o un mettiamo un centrocampista in più)abbiamo il solito Pizarro
    a livello di club quasi sempre in doppia cifra, Guerrero MAI,
    è strano che in nazionale abbia una media gol più bassa,
    forse non ha avuto dei veri terzini o trequartisti d’inventiva come Merino (sempre ignorato in una nazionale non di fenomeni bah)
    bravi a servirlo,
    o la maglietta della nazionale gli pesa a Pizarro non so.
    Ruidiaz più in forma di Avila si lascia preferire, anche Daniel Chavez sta facendo bene.

    Veniamo a Cristian Benavente giocatore che segue anche Francesco Madeo,
    Zinedine Zidane tecnico di Real Castilla ci ha ripensato e l’ha promosso all’esame,
    ora si giocherà il posto con un certo Sergio Aguza,
    parliamo di Segunda Division non Liga Adelante,
    ovvero un calciatore che ancora non è titolare
    di terza serie tuttavia può rappresentare una nazionale alle qualificazioni per non dire agli eventuali Mondiali?
    Se la risposta è affermativa significa che il materiale a disposizione del ct scarseggia.

    Buon week end , ci si legge
    a presto!