Perù – Allo Sporting clasíco e primato, Alianza Atletico nome nuovo

56d283909b279

Contrariamente agli ultimi anni, il semestre peruano sembra roba esclusivamente per le grandi. Lo Sporting Cristal, tra alti e bassi, comanda la classifica, mentre Universitario, Alianza e Juan Aurich sono quelle che frequentano le zone alte della graduatoria. L’unica eccezione è l’Alianza Atletico, piccolo club con sede a Sullana che a dicembre si è salvato dalla retrocessione per il rotto della cuffia.

VALORE AGGIUNTO – Jorge Gustavo Roverano è cresciuto calcisticamente nell’altra Alianza, quella più celebre, ed in Primera ci ha esordito anche da allenatore lo scorso anno. Dopo il primo periodo in cui i risultati sembravano arrivare, la squadra è poi precipitata in classifica e per il tecnico è arrivato l’esonero. Così il giovane dt ha deciso di ripartire da Sullana, in un club da ricostruire; missione compiuta, almeno fino ad oggi dove la sua compagine fa compagnia allo Sporting Cristal al primo posto dopo quattro vittorie e due sole sconfitte. Nel posticipo di questa notte contro il fanalino di coda UTC, l’Alianza Atletico vince 2-0 con le reti di Uribe e Velez, entrambi serviti dalla figura del momento, il trequartista Aponzà. L’obbiettivo è la salvezza, ma Roverano preferisce rimanere sul vago: “La salvezza è una conseguenza – ha detto il tecnico – l’obbiettivo è trovare una nostra identità, imporre il nostro gioco e migliorarci di settimana in settimana. Il resto verrà“.

CLASÍCO CERVEZERO – Al Matute di Lima lo Sporting Cristal vince il clasíco contro l’Alianza al termine di una partita con molti errori da entrambe le parti. L’ago della bilancia, come spesso succede, è l’ex di turno; Gabriel Costa, seconda punta argentina, lo scorso anno aveva fatto buone cose con l’Alianza, ma in estate è passato allo Sporting e subito ci si è inserito alla grande. Il Cervezero di Mariano Soso – uno dei tecnici più giovani del Sudamerica – passa in vantaggio con Revoredo e chiude il primo tempo sul 2-0 con una punizione magistrale del solito Lobaton. Nella ripresa arriva la reazione aliançista, ma Manco e Pando sbagliano due gol facili prima della rete di Pajoy. A questo punto i ragazzi di Mosquera si sbilanciano, e Costa trova l’assist perfetto per Ballon che non si fa pregare per l’1-3. Poco dopo è sempre Costa a prendersi la scena, eludendo il fuorigioco avversario e depositando alle spalle di Forsyth la palla con una palomíta. Inutile, nel recupero, il 2-4 di Pajoy.

VALANGA U, STOP JUAN AURICH – L’altro clasíco di Lima si gioca a Villa San Salvador, dove l’Universitario strapazza 4-1 il Deportivo Municipal; a sbloccare la contesa è Andy Polo, attaccante redivivo dopo la sua non indimenticabile esperienza al Genoa, ma l’eroe della serata è Raul Ruidiaz. Pochi giorni fa sembrava sul piede di partenza, tanto che il tecnico Chale aveva commentato in maniera inelegante la destinazione thailandese (“Ruidiaz? Andrà in Thailandia perché è piena di centri massaggi“), ma in campo ha risposto presente con una doppietta di pregevole fattura. Di Benincasa la rete che chiude i conti, prima del gol della bandiera di Moreno per il Muni. A cavallo delle prime posizioni vi rimane il Juan Aurich, fermato sull’1-1 dai Comerciantes: a Cutervo apre Olascuaga per “el ciclón“, ma Mereles – al 90° – la impatta definitivamente.

SPORT E GARCILASO OK, MELGAR STOP – Nelle altre gare in programma vanno registrate le vittorie di Real Garcilaso e Sport Huancayo, due tra le possibili outsiders per la vittoria finale. A Cusco il Garcilaso regola 2-0 l’Ayacucho con un gol per tempo di Lojas e Valverde, mentre a Huancayo sono due rigori di Meza Cuadra a stendere il Cesar Vallejo. Continua il momento no del Melgar, che non riesce a supportare il doppio impegno e si fa stoppare in casa dal Defensor La Bocana; la squadra di Reynoso va sotto con le reti di Borges e Baylon, ma nel finale reagisce e trova il 2-2 con Arce e Zlatan Fernandez. Nell’ultimo match del weekend l’Union Comercio batte un San Martin sempre più in crisi: decide un gol di Bogado.

RISULTATI E CLASSIFICA