Paraguay – Ostacolo Olimpia per il Guaranì, il Cerro Porteño in casa del Libertad per continuare a vincere

Si preannuncia cruciale la diciannovesima nonché quartultima giornata del Clausura paraguaiano: quattro delle prime cinque classificate si scontrano tra loro, con la testa della classifica che potrebbe conoscere nuovi sconvolgimenti.

L’unico anticipo di venerdì mette di fronte nel clásico más añejo la capolista Guaranì, tornata a sorridere con la vittoria nel turno infrasettimanale, e l’Olimpia, che ha forse già buttato via troppe occasioni per inserirsi nella lotta per il titolo, ma che può sicuramente dare fastidio all’Aborigeno.

L’altra partita da non perdere è quella che chiude il programma domenicale tra Libertad e Cerro Porteño. Si gioca al Defensores del Chaco, in quest’occasione casa del Gumarelo, secondo in classifica a -1 dal Guaranì: gara fondamentale per entrambe, visto che il Ciclon, conquistando la sesta vittoria consecutiva, si inserirebbe ufficialmente tra le candidate per la vittoria finale. Non sono mancate le prime polemiche: il Libertad non ha gradito la designazione del direttore di gara e l’ha fatto sapere tramite il suo vicepresidente (“Siamo scioccati dalla notizia che Amarilla sarà l’arbitro nella partita con il Cerro Porteño, è intrattabile e veemente”).

Ad approfittare dei due scontri diretti potrebbe essere il Nacional, atteso da un incontro decisamente più abbordabile contro lo Sportivo Carapeguà.

Il Tacuary, ultimo nella classifica del Promedio, proverà ad ottenere qualche punto dalla partita con il Sol de America, mentre l’altra squadra in zona retrocessione, lo Sportivo Luqueño, si prepara ad affrontare il Rubio Ñu reduce dalla disfatta con il Libertad.

Per il Cerro Porteño di Presidente Franco l’avversario è l’Independiente Campo Grande, che continuando ad accumulare sconfitte potrebbe presto ritrovarsi a dover salutare la massima serie.