Paraguay, Cerro Porteño ad un match dal titolo: Oviedo e Ortigoza abbattono lo Sporivo Luqueño. Libertad ok nel clasíco, decide Diaz

Cerro Porteño ad un passo dal titolo (foto: golazotropical.com.py)
Cerro Porteño ad un passo dal titolo (foto: golazotropical.com.py)

Ad una partita dal titolo. Il Cerro Porteño non fallisce il bersaglio dei tre punti nemmeno nel turno infrasettimanale, e battendo in rimonta lo Sportivo Luqueño, si porta a distanza di sicurezza dalle immediate inseguitrici. Infatti, con una partita in meno da giocare, rimangono dieci i punti di vantaggio sulla seconda, e dato che di turni ne mancano solo quattro, è facile immaginare come nel weekend el club del barrío obréro possa festeggiare il Torneo Clausura sul campo del Deportivo Carapeguá.

DECIDE ORTIGOZA – All’Estadio Pablo Rojas sono però gli ospiti a condurre le danze nel primo tempo, creando parecchie situazioni di pericolo per la porta azulgrána che capitola al 25° per mano di Derlis Alegre, 19enne attaccante cresciuto nel vivaio del club di Luque e lanciato in prima squadra dal tecnico Solalinde. La squadra di Chiqui Arce prova a reagire, e dopo un paio di interventi provvidenziali di Fernandez, inizia a carburare; prima ci prova con un paio di avvertimenti da fuori area di Corujo ed Oviedo, e ad inizio ripresa è lo stesso laterale mancino a risolvere una mischia trovano il gol dell’1-1. Pochi istanti dopo, con il Cerro in pressione, arriva il raddoppio: Beltrán protegge un bel pallone spalle alla porta e appoggia su Ortigoza, che di destro non lascia scampo ad un Sportivo Luqueño generoso, ma troppo pasticcione. Inizia così il countdown per il titol0, che spodesterebbe così dal trono il Nacional, vincitore del Torneo Apertura.

IL CLASICO DELLA… LIBERTAD – Tutto esaurito e spiegamenti di forze dell’ordine schierati a guerra per il derby dell’Arsénio Erico tra Nacional e Libertad, vinto alla fine dal Gumarélo con una rete di Blas Diaz a metà ripresa. I bianconeri continuano così la loro scalata verso il secondo posto, occupato attualmente dal Deportivo Capiatá, che continua ad inanellare vittorie in casa, alternandole con clamoroso tonfi in trasferta. A Capiatá, Sergio Samudio apre i conti a favore del Cerro Porteño de PF, ma la reazione dei padroni di casa è rabbiosa e veemente, tanto da produrre una grande rimonta tradottasi poi nel 3-1 finale. A pareggiare la partita ci pensa Dionisio Peréz, al quinto centro stagionale, mentre nella ripresa si scatena Julio Santa Cruz, classe ’90 e fratello di Roque, che mette a segno una pregevole doppietta. Vittoria in trasferta anche per l’Olimpia, che espugna per 1-0 il difficile terreno del Rubio Nu con un gol di Fabio Caballero al 50° di gioco. Per finire, i due pareggi di giornata: 0-0 tra Guaraní e Deportivo Carapeguá (che retrocede ufficialmente), 1-1 tra Sol de America e General Diaz (vantaggio di Antonio Bareiro per gli ospiti, pari locale di Blas Cacerés).

18°TURNO – Cerro Porteño 2-1 Sportivo Luqueño; Nacional 0-1 Libertad; Deportivo Capiatá 3-1 Cerro PF; Rubio Nu 0-1 Olimpia; Guaraní 0-0 Deportivo Carapeguá; Sol de America 1-1 General Diaz.

CLASSIFICA – Cerro Porteño 44, Deportivo Capiatá 34, Libertad 32, Nacional Asuncion 29, General Diaz 28, Guaraní 27, Sportivo Luqueño 21, Olimpia e Rubio Nu 18, Deportivo Carapeguá 17, Sol de America 16, Cerro de PF 13.