Paraguay, Apertura 2014: pioggia di gol. 7-0 del Cerro, l’Olimpia batte il Nacional e il Libertad è a +6

Foto: Tigosports
Foto: Tigosports

23 gol in una sola giornata. Una vera e propria pioggia di gol nel turno tra Sabato Santo, Pasqua e Pasquetta. Iniziamo dalle gare di sabato: lo scontro diretto del Nacional con l’Olimpia ha sancito la vittoria dei bianco-neri, che raggiungono così il Nacional a quota 16 punti. Potrebbe trattarsi dell’incontro che potrebbe rimettere in corsa l’Olimpia per le prime posizioni, raddrizzando un campionato uscito un po’ “storto” nelle prime giornate. Inizio di grande impatto per il Decano, che segna già al secondo minuto, gol di testa di Nery Cardozo. Al 26′ raddoppia Manzur, sempre di testa, e la partita prende un indirizzo ben definito, che difatti si mantiene fino al fischio finale. 2-0 fondamentale per l’Olimpia che alimenta le speranze di una ripresa. Nelle altre due gare del sabato, le neopromosse cadono entrambe in casa: il 3 de Febrero cede allo Sportivo Luqueño, mentre il 12 de Octubre viene schiacciato dal Rubio Ñu trascinato dal solito Jorge Ortega (doppietta). Netto 4-0 del Guaraní sul Sol de América: reti di Mendoza, Benítez, Iván González Ferreira che segna qualche secondo dopo essere entrato in campo, e Fernando Fernández. Il Libertad schiaccia il General Díaz con un 5-0 senza appello che mette in mostra ancora una volta la capacità del Gumarelo di dominare le partite in ogni aspetto. Migliore in campo Jorge Recalde ma a segnare sono López (rigore), Moreira, Romero Vargas e Gómez. Tra sabato e domenica 5 nette vittorie esterne su 5 partite disputate. Ma la “gita fuori porta” del Deportivo Capiatá a Pasquetta rimarrà impressa a lungo nella memoria dei tifosi, dei giocatori e dell’allenatore: mai scampagnata fu più sventurata (e voi che credevate di essere sfortunati perché pioveva sempre durante i vostri picnic…). Il Cerro esagera e travolge il Capiatá con un 7-0 da record non solo per il numero di reti, ma anche per i marcatori: Guillermo Beltrán scrive il suo nome nella storia del campionato paraguaiano, segnando da solo 5 gol. Dopo 7 gare senza vittorie, il Cerro aveva accumulato un tale desiderio di vincere che lo ha sfogato, tutto insieme, sul malcapitato Capiatá. Un gol per ogni partita pareggiata o persa. Apre la goleada Ángel Romero su rigore, poi Beltrán in 7 minuti (10-17′) firma una tripletta che spezzerebbe qualsiasi animo, anche il più temprato. Il Capiatá è annichilito. Nella ripresa, copione simile: apre ancora Romero, poi Beltrán, ancora non sazio di gol, ne segna altri due. Una vittoria doppiamente storica, per il punteggio e per “Memo” Beltrán che entra di diritto nell’Olimpo dei grandi protagonisti degli ultimi anni di calcio paraguaiano. Guardando la classifica, risaltano le 5 grandi nei primi cinque posti e i 6 punti di vantaggio di un Libertad in piena fuga per il titolo.

RISULTATI

Sabato 19 aprile

3 de Febrero – Sportivo Luqueño 0-2
[62′ J. Lucero, 81′ M. Lequi]

12 de Octubre – Rubio Ñu 0-3
[12′ J. Ortega, 42′ D. Figueredo, 75′ J. Ortega]

Nacional – Olimpia 0-2
[2′ N. Cardozo, 26′ Manzur]

Domenica 20 aprile

Libertad – General Díaz 5-0
[41′ rig. H.R. López, 58′ J. Moreira, 63′ N. Romero, 69′ C. Vargas, 90′ G. Gómez]

Sol de América – Guaraní 0-4
[17′ S. Mendoza, 54′ Jo. Benítez, 69′ I. González Ferreira, 82′ F. Fernández]

Lunedì 21 aprile

Cerro Porteño – Deportivo Capiatá 7-0
[7′ rig. A. Romero, 10′ G. Beltrán, 11′ G. Beltrán, 17′ G. Beltrán, 60′ A. Romero, 61′ G. Beltrán, 65′ G. Beltrán]

CLASSIFICA

1. Libertad 26
2. Guaraní 20
3. Nacional 16*
4. Olimpia 16
5. Cerro Porteño 13
6. Sportivo Luqueño 13
7. Rubio Ñu 13
8. Sol de América 12
9. General Díaz 8
10. Deportivo Capiatá 7
11. 3 de Febrero 6*
12. 12 de Octubre 6

* = una partita in meno

  • http://calcio4bet.altervista.org/ Ivan

    Olimpia sta dimostrando una grande squadra!

  • giovanni

    Bravo Francesco, l’avevi detto che Olimpia vinceva Nacional distratto dalla Copa Libertadores e così è stato!