Paraguay – Ancora nessun vincitore. Libertad ed Olimpia non falliscono e si giocheranno tutto negli ultimi 90 minuti

Olimpia-vs-Libertad

Poteva essere il weekend che chiudeva definitivamente la corsa al titolo, come poteva essere quello del rientro a pieno regime di chi inseguiva. Nessuna delle due, dal momento che sia Libertad (2-o al General Caballero) che Olimpia (4-1 al Rubio Ñu) vincono le proprie partite rimanendo distanziate 3 punti, quando alla fine dell’Apertura manca solamente una partita.
Nelle altre gare vincono Guaraní e Sportivo Luqueño rispettivamente contro Sol de America e Nacional. Mentre nella sfida salvezza che ha aperto questo 21° turno, si spartiscono la posta River Plate e General Diaz grazie all’1-1 finale.

QUASI FATTA – Bella prova di solidità e di qualità del Libertad che c’entra l’ottava vittoria consecutiva facendo un notevole passo avanti verso il suo 19° titolo.
La sfida contro il “piccolo” General Caballero è però tutt’altro che semplice. Dopo pochi minuti è la porta di Muñoz a tremare su una punizione battuta da Oscar Bogado e stampatasi sulla traversa.
Ad essere efficace è invece la punizione di Jesus Medina che al minuto 8 porta avanti i suoi con un perfetto sinistro che si insacca sotto il sette.
Il colpo del ko arriva 10 minuti più tardi quando Santiago Salcedo è il più lesto di tutti a depositare in rete con un bel sinistro sugli sviluppi di una rimessa laterale.
Nella ripresa il Gumarelo si limita a controllare rischiando poco e sfiorando ancora il gol con Salcedo. Roberto Torres può esultare insieme al presidente Mario Agustin Sapriza: “Il titolo è vicino, non dobbiamo fallire l’ultimo appuntamento. Dipenderà tutto da noi”.

VALANGA OLIMPIA – Pochi problemi a rimanere in scia per l’Olimpia che rende omaggio alla festa della mamma paraguaya annientando il Rubio Ñu al Defensores del Chaco.
Sin da subito si capisce che non c’è partita ed infatti al 2′ minuto un preciso destro di William Mendieta non lascia scampo ad Oscar Benitez.
Los Albiverdes di Mario Jara affrontano la partita al limite dell’assurdo lasciando praterie chilometriche per le scorribande del Decano. Solamente l’imprecisione ed un po’ di sufficienza di Mendieta e compagni non rende il punteggio più largo.
Ci pensa allora Julian Benitez poco prima della mezz’ora a raddoppiare. L’ex Guaraní entra in area e e buca l’incolpevole Benitez con un bel destro.
Nella ripresa la storia non cambia ed una doppietta di Saul Salcedo rende più rotondo il punteggio. Il canterano dell’Olimpia va a segno prima di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi in stirata su una punizione battuta dalla sinistra su cui si avventa come il migliore degli attaccanti.
Nel finale c’è gloria per Fabio Escobar che segna il gol della bandiera con un preciso colpo di testa. L’ataccante albiverde è l’unico a salvarsi in una squadra completamente allo sbando.

GOL, ERRORI E POLEMICHE – Nella zona coppe fa un notevole passo avanti il Guaraní che torna alla vittoria superando 2-1 il Sol de America ormai fuori dai giochi per il titolo. Al Rogelio Livieres va in onda la sagra del gol più assurdo del semestre.
Ad aprire le marcature ci pensa Luis de la Cruz che sfrutta un innocuo cross dalla sinistra di Ocampo per depositare di testa in rete dopo una timida quanto inefficace uscita di Gerardo Ortiz.
Il Sol ci prova con la dupla loca Abreu-Perez ma nessuno dei due è ben supportato dal centrocampo Danzarin.
Dopo una bella parata di Aguilar su Samaniego, sono los Indios ad andare ancora in gol grazie al giovane Miguel Gonzalez che trafigge Ortiz, sfruttando al meglio il buco lasciato dalla difesa ospite.
La palma di gol (o meglio autogol) più incredibile la vince l’arquero Aguilar che liscia (sfiorandolo) il pallone su un retropassaggio di Patino fissando il punteggio finale sul 2-1.
Nelle parole di de la Cruz è ben chiaro il prossimo obiettivo del Guaraní: “Stiamo mettendo le basi per il Clausura”. Nella giornata di ieri è arrivato il rinnovo di Nestor Camacho che resterà legato al club giallonero fino al 2019.

Le polemiche arrivano dal Feliciano Cáceres, per l’occasione teatro della sfida tra Sportivo Luqueño e Nacional, due deluse che stanno cercando di sommare più punti possibili in vista del semestre che inizierà a luglio.
Dopo una manciata di minuti è il 4° gol nell’Apertura di Enzo Villamayor a sporcare il tabellino. Il sostituto di Arevalos rimane freddo davanti a Don superandolo con un delizioso pallonetto.
La squadra di Jacquet però non entra in partita, neanche quando Alexis Rojas si fa cacciare per doppio giallo al minuto 37.
Anzi, è ancora il Kure-Luque ad andare a segno ad inizio ripresa grazie ad una punizione di Vladimir Marin.
Il gol subito sveglia finalmente l’Academia che prima accorcia con Cristian Colman e poi pareggia i conti a tempo scaduto grazie ad un rigore di Montenegro, al suo 17° centro del semestre. Lo stesso attaccante di proprietà del Leeds aveva colpito il palo qualche minuto prima.
L’episodio che decide la partita cade al 94′ minuto quando un dubbio contatto in area tra Miers ed Arevalos non lascia dubbi all’arbitro Herebia che concede il calcio di rigore. A trasformare dagli 11 metri ci pensa Marin che torna al gol su rigore dopo l’errore di settimana scorsa. L’Estadio Cáceres esplode e può esultare per il 3-2 finale. Per Rolando Chilavert è la prima vittoria sulla panchina dello Sportivo Luqueño.
A nulla servono le proteste dei ragazzi di Jacquet che incappano nella 10° sconfitta in 21 partite. Decisamente troppo per una squadra abituata ai vertici.

CONTENTINO PER DUE – Nella gara di apertura di questo penultimo turno termina 1-1 la sfida tra River Plate e General Diaz, con entrambe le squadre che rimangono nella parte rossa del descenso.
Succede tutto negli ultimi minuti. Al 78′ minuto River avanti grazie a Wilfrido Britos, abile a sfruttare un perfetto assist di Blas Lopez e pareggio del General Diaz a tempo scaduto grazie a Dario Gonzalez, lesto a colpire di testa un bel cross dalla destra di Edgar Villasboa.
Nella notte si giocherà l’ultima partita di questo turno tra Cerro Porteño e Deportivo Capiatá.

Per la corsa al titolo saranno decisive Libertad-Guaraní ed Olimpia-River Plate, gare che si disputeranno sabato 21 maggio alle 23 ora italiana.

RISULTATI 21° GIORNATA

River Plate-General Diaz 1-1
Sportivo Luqueño-Nacional 3-2
Guaraní-Sol de America 2-1
General Caballero-Libertad 0-2
Rubio Ñu-Olimpia 1-4
Cerro Porteño-Deportivo Capiatá stanotte

CLASSIFICA

Libertad 43
Olimpia 40
Sol de America 35
Guaraní 34
Rubio Ñu 30
Deportivo Capiatá 27*
Sportivo Luqueño 27
Cerro Porteño 25*
General Diaz 24
Nacional 23
General Caballero 23
River Plate 16

* una gara in meno