Palmeiras, riecco il sole: vittoria all’ultimo respiro

Anticipi dei campionati statali: dopo la contestazione il Palmeiras torna a vincere, ma solo all’ultimo istante di gioco; vittorie importanti per Fluminense, Cruzeiro e Internacional, pareggiano Atlético/PR e Figueirense

 

Che fatica per il Palmeiras lasciarsi alle spalle il rovinoso 2-6 infrasettimanale: di fronte alla forte contestazione dei suoi tifosi il Verdão ha centrato il ritorno al successo solo all’ultimo minuto di gioco, cogliendo tre punti fondamentali nella corsa ai play-off. Bene anche le altre grandi in campo negli anticipi del sabato: Fluminense, Cruzeiro e Internacional vincono le rispettive gare e mantengono la testa dei propri campionati.

Esultano i giocatori del Palmeiras: ritorno alla vittoria (GloboEsporte)
Esultano i giocatori del Palmeiras: ritorno alla vittoria (GloboEsporte)

PROPRIO ALLA FINE – Se non fosse arrivato il salvifico gol al 91′ di Marcelo Oliveira, saremmo tornati sui soliti argomenti dell’ultimo biennio: Palmeiras squadra senza forze, caratura tecnica scarsina, società allo sbando. Lo stavano già urlando i tifosi sugli spalti del Pacaembu, innervositi dall’incapacità dei propri giocatori di creare apprensioni ad un Linense in caduta libera, probabilmente pago della quasi matematica salvezza. La vittoria a tempo scaduto rappresenta un doppio regalo di compleanno: per Marcelo Oliveira, il cui ventiseiesimo compleanno è caduto venerdì; e per il tecnico Gilson Kleina, 45 anni proprio ieri. Un cadeau decisamente sofferto, ma i tre punti consentono comunque al Verdão di contare ora 28 punti, +4 dall’ottava posizione, occupata dal Bragantino e dal sorprendente Penapolense, che hanno superato rispettivamente Paulista (2-1) e Mirassol (1-0 in trasferta). Non smette di salire nemmeno il Botafogo, 2-1 in casa dell’Ituano; il 2-2 tra Piracicaba e Ponte Preta, infine, spegne forse definitivamente il sogno della Macaca di chiudere la regular season al primo posto.

VOLTA E FLU DA PRIMATO – Tre partite per il Carioca, utili a definire la leadership dei due gironi: nessuna sorpresa, vittorie come da pronostico. Comoda, comodissima quella del Fluminense, lanciato anche dal rientro di Fred: il 2-0 al Boavista, firmato da Jean e Rafael Sóbis, mette momentaneamente il Tricolor in cima alla lista nel girone B, pur in attesa di sapere come finirà Resende – Bangu; un poco più sudata quella del Volta Redonda, capace di trovare il gol decisivo solo all’82’ grazie a Sassá, appena rientrato dall’esperienza in Portogallo. I gialloneri restano a punteggio pieno, con un rassicurante +7 sulla terza posizione grazie allo 0-0 tra Nova Iguaçu e Madureira.

CRUZEIRO E INTER OK – Chiudendo la panoramica sulle big in campo per le partite del sabato, troviamo altre due squadre attualmente al comando dei rispettivi campionati: Cruzeiro e Internacional hanno mosso un altro passo verso l’ennesima qualificazione alle fasi finali di Mineirão e Gauchão battendo Vila Nova ed Esportivo. Raposa con qualche apprensione: i vilanovensi subiscono per la prima mezz’ora, andando sullo 0-2, ma si rianimano inaspettatamente portando l’incontro sul 2-2; solo la doppietta di Ricardo Goulart, tra il 63′ ed il 70′, riesce a mettere i sigilli alla vittoria e tenere lontano l‘Atlético Mineiro. In casa portoalegrense invece non si batte ciglio: Caio e D’Alessandro se la cantano e se la suonano, firmando gol e assist l’uno per l’altro nel 2-0 che spegne le velleità di primato dell’Esportivo e dà una sterzata forse decisiva alle sorti del gruppo B gaúcho.

LE ALTRE DI A E DI B – L’Atlético Paranense evita il disastro, ma non riesce nell’intento di agganciare il Londrina in vetta alla classifica del torneo del Paraná: lo scontro diretto dell’Arena Malucelli finisce 1-1, vantaggio londrinense con Dirceu, pari di Edigar Junio a 10′ dalla fine. Stesso risultato ma avversario meno temibile per il Figueirense, bloccato 1-1 dall’Hermann Aichinger e a rischio sorpasso se oggi la Chapecoense dovesse sbancare il campo della Juventus/SC; nell’Alagoas perdono sia ASA che CRB, battute in trasferta ma ancora in corsa per le finali scudetto. Finali che si sono concluse nella prima fase del torneo Amazonense: nonostante la sconfitta per 4-3 è la Princesa Solimões la prima finalista scudetto del torneo amazzonico.