O’Higgins, arriva la conferma: prosegue il matrimonio con Arán

(credito foto: www.ohigginsfc.cl)
(credito foto: www.ohigginsfc.cl)
(credito foto: www.ohigginsfc.cl)

In casa O’Higgins la delusione post sconfitta non è ancora passata. Anzi, le ferite sono ancora fresche e difficili da rimarginare, ma la società ha deciso di andare avanti. Dopo le parole degli scorsi giorni (ieri il bomber Calandria ha risposto ad alcune domande de La Tercera: “Non c’è una ricetta per dimenticare. Possiamo solo andare avanti“) e le lacrime versate (nel vero senso della parola), la società di Rancagua lancia il primo vero e proprio messaggio alla tifoseria.

Cristian Arán, tecnico 44enne argentino di Santa Fe, è stato confermato per almeno un altro anno. L’allenatore è nel club dal 2009, dopo aver esordito nella piccola scuola calcio di Casilda ed essere entrato nelle mire di Jorge Sampaoli, che da buon cileno adottivo gli ha trovato una sistemazione. Il resto però lo ha fatto lui, costruendo una macchina quasi perfetta lavorando prima nelle giovanili dell’O’Higgins, poi salendo in prima squadra nel momento dell’addio di Eduardo Berizzo. Prima, Arán aveva già avuto un assaggio di professionismo nel 2011 sostituendo per qualche partita l’esonerato Ivo Basay.

Il numero uno della società, Ricardo Abuhomor, non ha avuto dubbi sul da farsi; d’altronde il lavoro di Arán è sotto gli occhi di tutti, la squadra ha espresso a tratti il miglior calcio del campionato e – con uno sforzo – i big potranno essere tutti riconfermati. Nel prossimo Apertura La Celeste si candida ad essere ancora una volta protagonista.