Missione Deportivo La Guaira: non perdere la testa

IMG

CARACAS – Non perdere la testa. In tutti i sensi. Quella della classifica e il controllo dei nervi. L’ordine di scuderia presuppone tenere alte guardia e concentrazione. Ora che è primo Il Deportivo La Guaira non può più nascondersi. Gli avversari lo affronteranno con la dovuta attenzione; quella che si riserva alle squadre da battere: nella 12ma giornata dovrà fare i conti tra le mura amiche con l’Atlético Venezuela. La compagine ‘litoralense’ oltre a mantenere il primato vuole ritrovare la strada dei tre punti, poichè nelle ultime due gare ha racimolato soltanto due pari.

La tenuta nervosa può garantire il comando delle operazioni a difesa dell’altra testa, quella della classifica e questo lo sa bene uno dei suoi leader, l’argentino Luciano Ursino “E’ come se fosse una finale per noi. Sarà una partita fondamentale, il nostro obiettivo era il primato. Adesso dobbiamo lottare per mantenerlo fino all’ultima partita”.

La dodicesima giornata del Torneo Apertura avrà diversi match clou come quello che vedrà impegnato il Caracased il Carabobo. Sul prato dell’Olímpico ‘capitolini’ e ‘granates’ si presentano appaiati in sesta posizione con 17 punti, ma la squadra allenata dall’italo-venezuelano Eduardo Saragò ha due gare in meno rispetto alla sua avversaria.

Un’altra gara da seguire con attenzione sarà Zamora-Deportivo Petare. I bianconeri di Barinas sono ancora a caccia della prima vittoria nell’era post-Sanvicente, mentre i municipali sperano di portare a casa l’intera posta in palio per uscire dalle sabbie mobili della zona retrocessione.

Il Deportivo Táchira sarà impegnato sul difficile campo del Trujillanos, con gli aurinegros obbligati a vincere per non continuare a perdere posti nella lotta scudetto.

 

Completano il quadro della giornata: Metropolitanos-Zulia, Aragua-Deportivo Anzoátegui, Mineros-Tucanes, Estudiantes-Portuguesa e Deportivo Lara-Llaneros.