Minacce a Liniers: “Fuera Cuérvo, qui non si gioca”.

(credito: diarioole)
(credito: diarioole)
(credito: diarioole)

Domenica è in programma l’ultimo turno del Torneo Transicion argentino, e se nella Zona 2 il Lanus ha già matematicamente vinto il girone, nel primo gruppo San Lorenzo e Godoy Cruz hanno portato avanti un testa a testa che culminerà domenica sera. Il Ciclón dovrebbe ospitare il Banfield al Nuevo Gasometro, ma con la tribuna popular chiusa, il club azulgrana ha chiesto ospitalità al Velez per una partita.

Le società erano già d’accordo con il beneplacito della federazione, ma lunedì notte una delegazione di barras bravas del Fortín ha pensato bene di fare irruzione nella sede del Velez, situata nello stadio José Amalfitani, riempiendola di scritte minacciose. “Qui non si gioca” è quella più rilevante, che sottolinea un odio tra due tifoserie amplificatosi nel 2008 con l’uccisione di Emanuel Alvarez, freddato da una pallottola durante una trasferta del Velez proprio al Nuevo Gasometro.

Le nostre tribune non si macchieranno con il sangue degli assassini“, recita invece una bandiera appesa al muro non appena entrati nell’edificio, a testimonianza del fatto che a Liniers non c’è posto per il San Lorenzo. La federazione ha preso atto della cosa e darà, probabilmente, l’autorizzazione al San Lorenzo per giocare con un settore dello stadio chiuso al pubblico.