Messico – Leon e Monterrey in testa dopo due turni, si sbloccano Maxi Moralez e Carlos Sanchez

Facciamo il punto della situazione sul Torneo di Clausura messicano, campionato che grazie ai grandi investimenti fatti dalle società si sta innalzando notevolmente di livello durante ogni finestra di mercato. Dopo due giornate disputate troviamo in vetta il Leon e il Monterrey, uniche squadre a punteggio pieno e tra le principali candidate ad un ruolo da protagonista insieme ai campioni di Apertura del Tigres, il Club America e l’ Atlas.

Il Leon ha esordito sconfiggendo in casa per 2 a 0 il Santos Laguna per merito di una doppietta dell’ ex Pachuca German Cano e nel weekend ha espugnato con un brillante 3 a 1 l’ Estadio Luis “Pirata” Fuente, ammutolendo gli oltre 30.000 sostenitori di casa del Veracruz. I Panzas Verdes si portano sul doppio vantaggio con Aldo Rocha ed Elias Hernandez, poi i Tiburones accorciano con Edgar Andrade, ma nel recupero l’ ex atalantino Maxi Moralez, entrato in campo da pochi minuti, chiude i conti in favore del Leon allenato da Juan Antonio Pizzi. Da segnalare la strepitosa prestazione di Luis Montes, autore di due assist, negli ultimi giorni accostato al Chivas de Guadalajara.

Luis Montes (futboltotal.com)
Luis Montes (futboltotal.com)

L’ altra capolista è il Monterrey dell’ argentino Antonio Mohamed, che molto ha da farsi perdonare dai propri tifosi durante questo semestre. I Rayados partono col piede giusto già alla prima giornata, regolando di misura l’ UNAM Pumas, finalista del recente Apertura: a decidere di fronte i 49.000 spettatori dell’ Estadio Bancomer è la firma del bomber Rogelio Funes Mori. Stanotte invece il Monterrey ha replicato andando a vincere sul campo del Puebla per 3 a 1 e mostrando finalmente carattere e buon calcio. A sbloccare la gara per primi sono i padroni di casa, che realizzano l’ 1 a 0 con una splendida mezza-rovesciata di Christian Bermudez, ma giusto nell’ unico minuto di recupero prima dell’ intervallo il solito Funes Mori fa 1 a 1 sfruttando una dormita difensiva. Nella ripresa ecco che sale in cattedra il pezzo pregiato della campagna acquisti del Monterrey, ovvero Carlos Sanchez, che con una doppietta regala i tre punti ai suoi mostrando ancora una volta di essersi meritato il titolo di miglior giocatore sudamericano del 2015.

Al centro Funes Mori, affiancato da altri due argentini come Bendetto e Boselli
Al centro Funes Mori, affiancato da altri due argentini come Bendetto e Boselli

Dopo la sconfitta di misura rimediata sull’ ostico campo del Toluca, torna a sorridere anche l’ altra squadra della provincia di Nuevo Leon: il Tigres del Tuca Ferretti. La squadra che ha trionfato nello scorso semestre non ha fallito l’ appuntamento col riscatto e nel weekend, seppur soltanto nel finale, è riuscita ad aver la meglio per 2 a 0 del Monarcas. I Felinos infatti faticano contro un avversario messo molto bene in campo e nel primo tempo l’ unico a sfiorare il goal è ovviamente André Gignac, che colpisce il palo con un sassata ad effetto. Tra il 72′ e il 74′ tuttavia ci pensano uno splendido assolo dell’ ex Villareal Javier Aquino e un destro a fil di palo dello stesso Gignac a stroncare la resistenza dei Morelianos, che dal canto loro continuano a stazionare al penultimo posto della Tabla del Descenso. Il Tigres è stato comunque attivo sul mercato e si è assicurato dei colpi niente male: l’ex Belgrano Zelarayan, il bomber paraguagio Fernando Fernandez (reduce da 30 goal stagionali con il Guaranì), il forte difensore colmbiano ex Santa Fe Francisco Meza (girato per un anno al Pumas) e un altro cafetero come il giovane Carlos Ibarguen (anche lui in prestito al Santa Fe fino a fine anno).

Aquino e Gignac lanciano il Tigres (futboltotal.com)
Aquino e Gignac lanciano il Tigres (futboltotal.com)

Una delle gare più interessanti del fine settimana è stata quella che ha visto opporsi l’ Atlas e il Club America, due formazioni di buon valore e con importanti ambizioni. I Rojoinegros, dove militano già da tempo vecchie conoscenze del calcio italiano come Bergessio e Tata Gonzalez, hanno consegnato al tecnico Gustavo Costas altri rinforzi degni di nota come Egidio Arevalo Rios, Rafael Marquez, il portiere Oscar Ustari e il centrocampista Villalpando, mentre le Aguilas si sono aggiudicate il brasiliano William dal Queretaro e soprattutto un giovane talento come Brian Lozano, proveniente dagli uruguagi del Defensor Sporting. L’ Atlas si presentava a questa sfida forte del convincente 3 a 1 rifilato a domicilio al Queretaro (rete del classe ’94 Arturo Gonzalez e doppietta di Gonzalo Bergessio), ma evidentemente la pressione e la spasmodica attesa degli oltre 50.000 dell’ Estadio Jalisco ha giocato un brutto scherzo ai padroni di casa e così il Club America ne ha approfittato vincendo con un secco 3 a 0 e rimediando al mezzo passo falso nello 0 a 0 d’esordio contro il Puebla. Un goffo autogoal al 40′ di Alvaro Gonzalez spiana la strada ai ragazzi di Ignacio Ambriz e nella ripresa, nel giro di due minuti, uno “scavino” di Oribe Peralta su assist di Benedetto e un diagonale di Ruben Sambueza arrotondano il punteggio per il Club America.

Brian Lozano il giorno della presentazione con il tecnico Ambriz (concacaf.com)
Brian Lozano il giorno della presentazione con il tecnico Ambriz (concacaf.com)

Passiamo ora al Club Tijuana che agli ordini dell’ ex CT della Nazionale Miguel Herrera si trova costretto a dover invertire la rotta dopo il disastroso Torneo di Apertura terminato al penultimo posto. Al debutto i Xolos hanno impattato 1 a 1 in casa contro il Pachuca, dopodiché si sono imposti nel match fondamentale sul campo del Dorados (ultimo e quasi spacciato) grazie ad una rete dell’ uomo più rappresentativo: il colombiano Dayro Moreno. Una vittoria che permette al Tijuana di guardare al futuro con maggior ottimismo, sperando che gli acquisti del Gordo Escoboza, Valenzuela, Garza e del Mamut Diaz diano i frutti sperati.

Dayro Moreno (futboltotal.com)
Dayro Moreno (futboltotal.com)

Tanti movimenti di mercato hanno visto coinvolto il Pachuca, che ha deciso di dare un’ altra chance al tecnico uruguagio Diego Alonso, aggiungendo ad una rosa che presenta già ottimi elementi come Jara, Urretaviscaya e Hirving Lozano, anche i colombiani Oscar Murillo e Stefan Medina, il brasiliano Lucas Silva e lo statunitense Omar Gonzalez. L’ obiettivo play-off non può assolutamente sfuggire ai Tuzos, che sabato hanno festeggiato la prima vittoria battendo 1 a 0 in casa il Queretaro, unico team ancora a zero punti assieme ai Dorados: risolutiva è la zampata del 21enne Rodolfo Pizarro, ispirato da una bella azione del promettente Lozano.

Rodolfo Pizarro e Hirving Lozano, giovani stelle del Pachuca
Rodolfo Pizarro e Hirving Lozano, giovani stelle del Pachuca (pachucasb.com)

La sfida più spettacolare è stata lo scoppiettante 3 a 2 con cui l’ UNAM Pumas ha regolato in casa il Toluca, mostrandosi vivo e desideroso di dare battaglia nelle zone di vertice. Entrambe le squadre giocano in maniera offensiva e divertono per 90 minuti. L’ UNAM sblocca con Ismael Sosa su assist di Fidel Martinez, ad inizio ripresa l’ ex Libertad Richard Ortiz pareggia i conti, ma ancora Sosa e l’ altro bomber Eduardo Herrera (gran goal) portano i ragazzi di Guillermo Vazquez sul 3 a 1. Il Toluca è squadra dura a morire e all’ 83′ l’ ex Union Santa Fe Enrique Triverio accorcia nuovamente le distanze, ma non basta per strappare punti dal complicato Estadio Olimpico Universitario.

Sosa ed Herrera, coppia goal dei Pumas
Sosa ed Herrera, coppia goal dei Pumas

Desta un certo interesse scoprire come l’ ex tecnico della LDU Quito, Luis Zubeldia, saprà adattarsi al calcio messicano guidando un Santos Laguna campione nel Clausura 2015, ma reduce da un negativo Apertura dove si è piazzato al terzultimo posto. Il debutto amaro in casa del Leon è stato prontamente cancellato per merito del recente 1 a 0 ai danni del Chiapas di Ricard La Volpe, con protagonista il classe ’93 Andres Renteria, che ha regalato ai Guerreros i primi tre punti dell’ era Zubeldia.

La dirigenza del Santos si aspetta molto da Zubeldia (lared.com)
La dirigenza del Santos si aspetta molto da Zubeldia (lared.com)

Concludiamo con l’ 1 a 1 tra Cruz Azul e Guadalajara, che si dividono la posta in palio e salgono a braccetto a quota 2 punti. A passare in vantaggio sono i Chivas allenati da Matias Almeyda (detentori delle coppa nazionale) con il classe ’96 Oberlin Pineda, mentre il pareggio celestes è siglato dall’ ex Olympiakos Jorge Benitez.

Almeyda
Almeyda

RIEPILOGO

Giornata 1
11.01. 00:00 Guadalajara Veracruz  2 : 2
10.01. 19:00 Toluca Tigres 1 : 0
10.01. 04:00 Chiapas Dorados 1 : 0
10.01. 03:30 Monarcas Cruz Azul 2 : 2
10.01. 03:06 Leon Santos Laguna  2 : 0
10.01. 02:00 Monterrey U.N.A.M. 1 : 0
10.01. 00:00 Club America Puebla 0 : 0
09.01. 04:30 Tijuana Pachuca  1 : 1
09.01. 02:30 Queretaro Atlas 1 : 3
Giornata 2
18.01. 00:00 Puebla Monterrey 1 : 3
17.01. 19:00 U.N.A.M. Toluca 3 : 2
17.01. 04:00 Dorados Tijuana 0 : 1
17.01. 03:30 Atlas Club America  0 : 3
17.01. 03:06 Pachuca Queretaro 1 : 0
17.01. 02:00 Tigres Monarcas 2 : 0
17.01. 00:00 Cruz Azul Guadalajara 1 : 1
16.01. 04:30 Santos Laguna Chiapas 1 : 0
16.01. 02:30 Veracruz  Leon 1 : 3
Giornata 3
23.01. 02:30 Queretaro Dorados
23.01. 04:30 Tijuana Santos Laguna
24.01. 00:00 Club America Pachuca
24.01. 02:00 Monterrey Atlas
24.01. 03:06 Leon Cruz Azul
24.01. 03:30 Monarcas Toluca
24.01. 04:00 Chiapas Veracruz
24.01. 19:00 U.N.A.M. Puebla
25.01. 00:00 Guadalajara Tigres

 

Equipos PJ PG PE PP GF GC Dif. Pts.
1. Leon.svg León Straight Line Steady.svg 2 2 0 0 5 1 +4 6
2. Club América flag.svg América Concacaf LC.png Straight Line Steady.svg 2 1 1 0 3 0 +3 4
3. 600px Bianco e Blu a Strisce.png Pachuca Straight Line Steady.svg 2 1 1 0 2 1 +1 4
4. 600px Tijuana.png Tijuana Straight Line Steady.svg 2 1 1 0 2 1 +1 4
5. Tigres.svg Tigres Concacaf LC.png Straight Line Steady.svg 2 1 0 1 2 1 +1 3
6. Deportivo Toluca.png Toluca Copa-Bridgestone-Libertadores-Logo.PNG Straight Line Steady.svg 2 1 0 1 3 3 0 3
7. Pumas.svg UNAM Copa-Bridgestone-Libertadores-Logo.PNG Straight Line Steady.svg 2 1 0 1 3 3 0 3
8. Monterrey.svg Monterrey Straight Line Steady.svg 2 2 0 0 4 1 +3 6
9. Verde e Arancione.png Chiapas Straight Line Steady.svg 2 1 0 1 1 1 0 3
10. Atlas.svg Atlas Straight Line Steady.svg 2 1 0 1 3 4 -1 3
11. Santos.svg Santos Straight Line Steady.svg 2 1 0 1 1 2 -1 3
12. Cruz Azul.svg Cruz Azul Straight Line Steady.svg 2 0 2 0 3 3 0 2
13. Guadalajara.svg Guadalajara Straight Line Steady.svg 2 0 2 0 3 3 0 2
14. Monarcas.svg Morelia Straight Line Steady.svg 2 0 1 1 2 4 -2 1
15. 600px Bianco con diagonale Azzurro.png Puebla Copa-Bridgestone-Libertadores-Logo.PNG Straight Line Steady.svg 2 0 1 1 1 3 -2 1
16. 600px Rosso con V Bianca.png Veracruz Straight Line Steady.svg 2 0 1 1 3 5 -2 1
17. 600px Bianco e Oro.png Dorados Straight Line Steady.svg 2 0 0 2 0 2 -2 0
18. Querétaro FC flag.svg Querétaro Concacaf LC.png Straight Line Steady.svg 2 0 0 2 1 4 -3 0

 

Posición Equipo A13 C14 A14 C15 A15 C16 Puntos Juegos Cociente
1 Club América flag.svg América 37 25 31 29 28 4 154 87 1.7701
2 Deportivo Toluca.png Toluca 27 32 29 24 32 3 147 87 1.6896
3 Tigres.svg Tigres 25 21 31 29 28 3 137 87 1.5747
4 Cruz Azul.svg Cruz Azul 29 36 21 25 20 2 133 87 1.5287
5 Verde e Arancione.png Chiapas 25 23 28 20 29 3 128 87 1.4712
6 Leon.svg León 30 23 22 16 30 6 127 87 1.4597
7 Santos.svg Santos 33 25 23 25 17 3 126 87 1.4482
8 Monterrey.svg Monterrey 20 23 27 24 23 3 120 87 1.3793
9 Pumas.svg UNAM 11 25 24 22 35 3 120 87 1.3793
10 Querétaro FC flag.svg Querétaro 26 21 21 27 22 0 117 87 1.3448
11 600px Bianco e Blu a Strisce.png Pachuca 17 24 25 25 21 4 116 87 1.3333
12 Atlas.svg Atlas 12 21 31 28 17 3 112 87 1.2873
13 600px Tijuana.png Tijuana 21 24 21 24 16 4 110 87 1.2643
14 600px Rosso con V Bianca.png Veracruz 20 16 15 28 27 1 107 87 1.2298
15 600px Bianco con diagonale Azzurro.png Puebla 19 18 16 20 27 1 101 87 1.1605
16 Guadalajara.svg Guadalajara 12 21 16 26 21 2 98 87 1.1264
17 Monarcas.svg Morelia 27 21 10 13 23 1 95 87 1.0919
18 600px Bianco e Oro.png Dorados 15 0 15 19 0.7894