Messico, incredibile Peralta: doppietta negli ultimi minuti e Santos Laguna in finale

Festa Santos Laguna dopo l'incredibile approdo in finale (foto: milenio.com)

Come nell’Apertura 2010, la finalissima del campionato messicano sarà nuovamente Monterrey contro Santos Laguna. Che brividi, però: se i Rayados hanno avuto difficoltà relative nel battere l’America, nella notte il Santos ha rischiato il mondo contro il Tigres, raggiungendo il pari qualificazione solo nel finale.

Eroe del match, Oribe Peralta: in rete 9 volte nella stagione regolare, e 2 nella doppia sfida dei quarti di finale contro il Jaguares, l’attaccante recupera da solo una situazione che per il Santos pareva impossibile da rimettere in piedi. Il Tigres di Ferretti, infatti, dopo l’1-1 dell’andata era passato in doppio vantaggio dopo nemmeno mezzora dall’inizio del ritorno. Merito di Hector Mancilla, un altro big: colpo di testa vincente al 9′ e contropiede mortifero al 27′.

Il Santos Laguna ci prova per tutto l’arco della partita, sbarra su Palos ma viene salvato da Oswaldo Sanchez in un paio di occasioni. Finché sale in cattedra Oribe Peralta, assistito dal compare Darwin Quintero. All’87’, quando nessuno ormai ci crede più, il colombiano crossa e il messicano insacca di testa. Al 90′ il copione si ripete, ma stavolta il pari giunge di piede, con un sinistro sotto la traversa di Eduardo Palos. Delirio al Nuevo Corona di Torreón.

Dopo la Premier League inglese (Manchester City campione nel recupero) e Ligue 1 francese (Montpellier a un passo dal titolo dopo la vittoria al 94′ col Lilla), anche la Liguilla messicana assume quindi i contorni dell’epico. Il Santos Laguna si vendica del Tigres dopo la sconfitta nella finale dell’Apertura 2011 e va a reincontrare il Monterrey, da cui fu battuto due anni fa. Come consuetudine, non si respira: l’andata è già giovedì, il ritorno domenica.