Liga Postobon II: Santa Fe e Independiente per l’estrella

santa_fe_vs_nacional_034_1416183779_1418606312I tricampeones dell’Atletico Nacional salutano la compagnia e chiudono la loro stagione con una sconfitta

E’ morto il Re, Viva il Re! Questo celebre detto si adatta bene al mondo del calcio, dove intere dinastie possono venir smontate nell’arco di pochi giorni o addirittura di pochi minuti, e nuove casate regnanti sono sempre pronte a prendere il posto dei potenti caduti in disgrazia. In questo caso parliamo dell‘Atletico Nacional, Nonostante la sconfitta subita nel quinto turno, i verdolagas erano ancora in corsa per un posto nella finalissima, in virtù dello scontro diretto con il Santa Fe e facendo attenzione al risultato della partita di Manizales, che avrebbe dovuto favorire i padroni di casa ai danni dell’Huila. che si trovava appaiato al Santa Fe.  Ottantacinque minuti di speranza e illusioni, alimentate prima dalla notizia (fasulla) di un possibile gol dell’Once Caldas sul finire del primo tempo, e dal fatto che i padroni di casa hanno dominato in lungo e in largo collezionando occasioni da rete. Il gol dell’Once Caldas, che al 76′ della partita di Manizales ha riaperto i giochi e riscaldato nuovamente i cuori dell’hinchada verdolaga, il contropiede orchestrato dai cardenales e culminato nel fallo da rigore di Franco Armani ha sancito l’implosione totale della stagione dell’Atletico Nacional, passato nel giro di pochissimi giorni da un possibile trionfo continentale al più classico dei pugni di mosche. Al penalty trasformato da Seijas hanno fatto seguito minuti di vero terrore per il Santa Fe, al quale un pareggio non sarebbe più bastato in virtù di quello che era accaduto a Manizales. Ma il risultato non è più cambiato e il Santa Fe ha lucchettato il proprio posto in finale in virtù della miglior posizione in classifica nella fase todos contra todos, il famoso “punto invisible”.  Nell’altro match del gruppo A, il già citato incontro di Manizales, l’Atletico Huila si è imposto per 2 a 1 sui padroni di casa dell’Once Caldas, arrivando a sfiorare la finalissima, per quella che sarebbe stata la più grande sorpresa di questi ultimi semestri di calcio colombiano.

Il girone B invece non aveva più nulla da dire già da tempo, avendo già incoronato il proprio padrone, l’Independiente. Quella di Cali è una festa di calcio, con le due squadre, Independiente e Deportivo, imbottite di riserve, con i padroni di casa che hanno schierato addirittura otto canterani nella formazione titolare. Il risultato finale è 2 a 1 per i padroni di casa con le reti dei giovani Renteria e Cabezas, mentre il momentaneo pareggio del Poderoso aveva portato la firma del solito German Cano, autentico trascinatore della formazione di Antioquia. Si chiude con una delusione la stagione del Tolima, incapace di salutare il proprio pubblico con una vittoria, e uscito sconfitto dall’Aguilas Pereira, vittorioso col risultato di 2 a 1.

Mercoledì 17 andrà in scena il primo atto della finale, all’Atanasio Girardot, mentre domenica 21 calerà il sipario su questo lungo 2014 colombiano, con il match dell’El Campin. In questi giorni si decide anche chi sarà l’altra neopromossa, con i vicecampioni della serie cadetta del Deportes Quindio che sfideranno l’Uniautonoma in una doppia sfida andata e ritorno che si svolgerà tra il 17 e il 20 Dicembre.

Liga Postobon II
6° giornata quadrangolari

Gruppo A
Atl.Nacional-Santa Fe 0-1
Once Caldas-Atl.Huila 1-2

Gruppo B
Dep.Cali-Independiente 2-1
Dep.Tolima-Aguilas Pereira 1-2

Classifiche

Gruppo A
Santa Fe 11*
Atl.Huila 11
Atl.Nacional 6
Once Caldas 6

Gruppo B
Independiente 11*
Dep.Cali 8
Aguilas Pereira 7
Dep.Tolima 5