Liga Postobon II: Il Santa Fe conquista l’Atanasio Girardot

L'esultanza della panchina cardenal al gol di Morelo
L’esultanza della panchina cardenal al gol di Morelo

Con questo successo esterno i ragazzi di Costas hanno ipotecato la vittoria finale. All’El Campin basterà un pareggio per conquistare l’ottava estrella della storia del club bogotano

L’ambiente festoso sugli spalti, ricco di musica e ottimismo almeno all’inizio è stato bilanciato dal nervosismo delle due squadre, molto contratte e fallose specie nei primi minuti. Il copione della gara prevedeva fin da subito un certo predominio dei padroni di casa e il tipico attendismo delle formazioni ospiti. Al 37′ arriva il primo scossone della gara grazie al solito German Cano, che imbeccato in profondità da Marrugo ha freddato Camilo Vargas da breve distanza. L’infortunio di Omar Perez sembrava aver messo una ipoteca sulle chance del Santa Fe di fare risultato, ma nonostante ciò l’Independiente ha cominciato ad arretrare il proprio baricentro, lasciando sempre di più il pallino del gioco alla formazione bogotana. Due minuti sono bastati a mandare il Poderoso all’inferno e a dar sprofondare l’Atanasio Girardot in un silenzio assordante. Al 66′ è arrivato il pareggio di Meza, sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato dalla sinistra. Il gol del pari ha lasciato la difesa dei padroni di casa in stato di shock e questo ha portato solo due minuti dopo al contropiede finalizzato da Wilson Morelo che dopo aver vinto un rimpallo dentro l’area ha punito Vargas con un potente destro rasoterra. Gli ultimi venti minuti di gara hanno visto il Santa Fe difendere il preziosissimo vantaggio senza faticare eccessivamente, in uno stadio sempre più silenzioso e rassegnato. I tifosi del Poderoso, pronti a continuare a cantare “Me llaman el matador soy del medallo”, coro intonato ad ogni marcatura della formazione di Antioquia, probabilmente non meritavano un esito dell’incontro simile, ma il Santa Fe ha affrontato la partita nel migliore dei modi, con accortezza, e con il cinismo tipico delle grandi squadre. Adesso solo una grande impresa all’El Campin, uno degli stadi più caldi del continente, permetterebbe alla formazione di Medellìn di strappare il titolo al Santa Fe. Rimanete sintonizzate per il match di ritorno, che si terrà domenica 21 Dicembre all’El Campin di Bogotà.

Independiente-Santa Fe 1-2

Stadio: Atanasio Girardot (Medellìn)
Arbitro: Ulisses Arrieta
Gol: German Cano al 37′ (Independiente), Francisco Meza al 66′ e Wilson Morelo al 68′ (Santa Fe)
Ammoniti: Mosquera al 3′ (Santa Fe)

Formazioni
Independiente Medellín: Carlos Bejarano, Carlos Valencia, Andrés Mosquera, Hernán Pertuz, Vladimir Marín, Jherson Córdoba, John Edison Hernández, Javier Calle (Martins al 76′), Christian Marrugo, Yorleys Mena, Germán Cano. Allenatore: Hernán Torres

Santa Fe: Camilo Vargas, Sergio Otalvaro, Yair Arrechea, Francisco Meza, Dayron Mosquera, Daniel Torres, Luis Manuel Seijas, Luis Carlos Arias (Mina all’80’), Omar Pérez (Armando Vargas al 46′), Jefferson Cuero, Wilson Morelo (Villarraga all’88’). Allenatore: Gustavo Costas

  • Manuel

    Vittoria davvero pesantissima e decisiva…hanno il titolo nelle loro mani!