Libertadores – Il Vélez riceve un Nacional che vuole fare la storia

copa-brigestone-libertadores-2014Fino ad oggi, il vanto maggiore dei tifosi del Nacional è aver donato al mondo del calcio Arsenio Erico, miglior giocatore paraguayano di sempre e leggendario bomber dell’Independiente di Avellaneda negli anni ’30 e ’40. Arrivare ai quarti di finale di Libertadores, dopo aver affrontato per la prima volta nella propria storia gli ottavi, sarebbe un’altra bella storia da raccontare ai nipoti per i fan dell’Academia.

Il primo passo è già stato fatto ad Asunción, dove una settimana fa una rete di Julián Benítez ha portato in vantaggio i paraguayani. Il Vélez, però, non è esattamente l’avversario più facile da affrontare, per di più al Fortín: in campionato non ha più nulla per cui combattere ed il Turu Flores punta a conquistare la Libertadores che ha vinto da giocatore e che il predecessore Gareca non è mai riuscito ad aggiudicarsi. Torna Zárate dal primo minuto, con tanto di smentita alle voci di presunti dissidi con il tecnico, in coppia con Pratto; in dubbio Allione, acciaccato, partenza dalla panchina per Nanni. Il Nacional, prima squadra paraguayana a visitare l’Amalfitani dal 1998, prova a fare la storia e, cosciente della propria inferiorità, lo fa con una difesa a cinque. Chi passa affronta una tra Unión Española e Arsenal ai quarti.

Probabili formazioni

Vélez Sarsfield – Sebastián Sosa; Fabián Cubero, Sebastián Domínguez, Fernando Tobio, Facundo Cardozo; Agustín Allione, Lucas Romero, Héctor Canteros, Ariel Cabral; Mauro Zárate, Lucas Pratto. All.: José Flores

Nacional – Ignacio Don; Ramón Coronel, Fabián Balbuena, Raúl Piris, José Cáceres, David Mendoza; Derlis Orué, Marcos Riveros, Marcos Melgarejo; Fredy Bareiro, Julián Benítez. All.: Gustavo Morinigo

Arbitro: Sandro Ricci (Brasile)

Stadio: José Amalfitani, Buenos Aires

Calcio d’inizio: 02.45 (ora italiana)