L’album dei ricordi – Argentina-Nigeria 2002, l’ultimo grido di Bati con la Selecciòn

IMG

Tra i precedenti di Argentina-Nigeria, come non ricordare la partita disputata ad Ibaraki nello spettacolare impianto del Kashima Stadium il 2 Giugno 2002.

La Selecciòn di Bielsa esordì ai mondiali nippo-coreani contro una Nigeria mai doma, e fu necessaria una zampata di Gabriel Batistuta per avere la meglio su West e compagni. Il Re Leone, ormai 33enne, aveva già annunciato che quello sarebbe stato il suo ultimo mondiale ed ormai i suoi artigli non erano più affilati come una volta. Ma solo lui poteva trascinare un Argentina piena zeppa di talenti ma incapace di sbloccare il risultato.

Nel primo tempo, un’ Albiceleste con il freno a mano tirato dovette fare i conti con una Nigeria piena di entusiasmo. Cavallero si dovette superare per arginare un missile di Okocha destinato all’incrocio dei pali. Fumoso il ‘Burrito‘ Ortega, troppo innamorato dei suoi dribbling, spuntato ‘El Piojo‘ Lopez e privo di idee Veròn. Ma nella ripresa al 64’, proprio sugli sviluppi di un calcio d’angolo della ‘Brujita‘, ‘Batigol‘ sovrastò anche il compagno di squadra Pochettino fiondandosi sul secondo palo ed insaccando in rete con uno stacco perentorio che smosse la rete difesa dall’ottimo Shorunmu fino a quel momento indiscusso protagonista delll’incontro. Fu la rete decisiva, che diede una scossa all’Argentina ma fu anche l’ultima realizzata da Batistuta con la maglia della Selecciòn.

Infatti, in maniera abbastanza clamorosa, l’Argentina inserita in un girone di ferro con Inghilterra e Svezia perse 1-0 contro gli inglesi e pareggiò 1-1 contro la Svezia uscendo tra lo stupore generale degli addetti ai lavori già nella fase a gironi in un Mondiale nel quale era stata accreditata come grande favorita per il titolo.
Sul banco degli imputati finì el Loco Bielsa, reo di non aver fatto coesistere Batistuta e Crespo impiegando ‘Valdanito‘ col contagocce, e Juan Veròn criticatissimo in patria dopo la deludente prestazione nel secondo match contro l’Inghilterra.

Ecco il tabellino del match:

ARGENTINA – Cavallero; Pochettino, Samuel, Placente; Zanetti, Simeone, Veron(33′ st Aimar), Sorin; Ortega; Batistuta (36′ st Crespo), Claudio Lopez(1′ st Kily Gonzalez). In panchina: Burgos, Bonano, Gallardo, Gustavo Lopez, Chamot, Almeyda, Husain, Caniggia. Allenatore: Bielsa

NIGERIA – Shorunmu; Babayaro, West, Okoronkwo, Sodje (28′ st Christopher); Yobo, Okocha, Ogbeche, Lawal; Kanu (2′ st Ikedia), Aghahowa. In panchina: Udeze, Ejide, Enyeama, Ejiofor, Adepoju, Opabunmi, Utaka, Obiorah, Akwuegbu, Afolabi. Allenatore: Onigbinde

ARBITRO: Gilles Veissiere (Fra)

RETI: 18′ st Batistuta

SIMONE CLARA