Independiente e Penarol, c’è in campo la storia

Questa notte, al ‘Libertadores de America‘, scenderà in campo la storia della Copa Libertadores; 12 trofei, frutto di sette vittorie dell’Independiente e cinque del Penarol, che stasera faranno da cornice alla sfida tra queste due squadre storiche, vere protagoniste tra gli anni ’70 e ’80. In un’occasione, nel 1965, si trovarono addirittura contro.

Il presente però è ben diverso da trent’anni fa; l’Independiente, dopo qualche anno fatto di pochi alti e tanti bassi, ha vinto la Copa Sudamericana 2010 e si rilancia nel grande calcio proponendo una squadra ricca di quantità e di qualità. Purtroppo, i ‘Diablos Rojos‘ conteranno su parecchie defezioni, alcune importanti, come quelle di Carlos Matheu, Roberto Battión, Hernán Fredes e Lucas Mareque che si aggiungono a Silvera, che sosterrà un provino prima del match ma è più out che in.

L’allenatore Antonio Mohamed sta però svolgendo un ottimo lavoro, ha ridato un’anima vincente alla squadra e ha rilanciato alcuni giocatori che sembravano essere usciti dal grande calcio, come quel Defederico che appena due stagioni fa faceva sfracelli nell’Huracàn di Cappa e piano piano si è perso al Corinthians.

Il presidente Comparada è stato chiaro: “Noi siamo una squadra storica, l’unica assieme a Boca e River a non essere mai retrocessi, e la Libertadores è la competizione che ci compete”. In bocca al lupo.

Anche Diego Aguirre, tecnico della squadra di Montevideo, varerà qualche cambio in formazione, per esempio è sicuro l’inserimento di Alejandro González come laterale destro. A centrocampoo Matías Corujo sostituirà l’argentino Nicolás Domingo ed il paraguagio Edison Torres prenderà il posto di Nicolás Freitas.

Secondo la stampa argentina, Aguirre si accontenterebbe di un punto, ma il tecnico del ‘carbonero‘ non ci sta: “Nessuno parte per pareggiare, abbiamo le possibilità di vincere e ci proveremo; poi se l’avversario sarà più bravo, gli stringeremo la mano”.

Delle tredici partite che Independiente e Peñarol hanno giocato in Libertadores gli argentini ne hanno vinte sette, il Peñarol ne ha vinte quattro mentre i pareggi sono stati due.

PROBABILI FORMAZIONI

INDEPENDIENTE (ARG): Hilario Navarro; Julián Velázquez, Eduardo Tuzzio, Leonel Galeano, Maxi Velázquez; Nicolás Cabrera, Cristian Pellerano, Leandro Gracián; Matías Defederico; Patricio Rodríguez, Facundo Parra. DT: Antonio Mohamed.
PEÑAROL (URU): Fabián Carini, Alejandro González, Guillermo Rodríguez, Carlos Valdez, Darío Rodríguez; Jonathan Urretaviscaya, Matías Corujo, Edison Torres, Alejandro Martinuccio; Antonio Pacheco, Juan Manuel Olivera. DT: Diego Aguirre.

ARBITRO: Salvio Fagundes (BRA).
STADIO: Libertadores de América.