Il Colo Colo spreca, in Cile il campionato va all’Universidad Católica

La festa dell'Universidad Catolica
I giocatori dell'Universidad Catolica in festa

Come perdere un campionato già vinto. Per sapere come riuscirci chiedere al Colo Colo, che a sei giornate dal termine del campionato cileno di Primera Division aveva sette punti di vantaggio sull’Universidad Catolica… Al termine della stagione la classifica recita: Universidad 74 punti, Colo Colo 71.

E’ stato un anno tremendo per il Cile: prima il terremoto, gravissimo, che ha costretto ad un cambiamento delle regole anche il calcio (nel 2010 niente Apertura e Clausura, ma un unico torneo lungo, con gare di andata e ritorno, da gennaio a dicembre). Poi la tragedia (a lieto fine) dei 33 minatori bloccati per giorni sottoterra: l’attenzione del paese sudamericano è stata spesso distolta dai campi da gioco.

Decisivo nell’ultimo atto il 5-0 dell’Universidad sull’Everton (doppietta di Fernando Meneses e reti di Marcos González, Adán Vergara e Felipe Gutiérrez): a nulla è valso il successo contemporaneo del Colo Colo (4-2 sull’Universidad de Concepcion), che aveva sprecato tutto nelle gare precedenti.

Clamorose (e decisive) per il Colo Colo le sconfitte con il Santiago Morning in casa e con l’O’Higgins (fuori), due team ampiamente alla portata di una squadra che aveva dominato il campionato per (quasi) tutta la stagione. Sette vittorie nelle ultime sette partite hanno deciso invece la stagione dell’Universidad, sconfitta per l’ultima volta a metà ottobre proprio dal Colo Colo in uno scontro diretto che sembrava aver chiuso i conti…

Alla squadra campione è andato anche il titolo di capocannoniere, vinto dal cileno Milovan Mirosevic con 19 reti, davanti all’argentino Mauro Olivi dell’Audax Italiano, fermatosi a 18.

L’Universidad Católica – al suo decimo successo in campionato – ha anche guadagnato un posto come ‘Chile 1′ per la Copa Libertadores 2011. Come ‘Chile 2’ si è qualificato il Colo Colo, primo in classifica a metà stagione, mentre ‘Chile 3’ sarà la vincitrice della ‘Liguilla’, un mini-torneo di playoff in cui si sfideranno a partire dall’8 dicembre le squadre classificate dal 3° al 6° posto (le semifinali vedranno di fronte Huachipato-Audax Italiano e Unión Española-Universidad de Chile).

La sconfitta nell’ultima giornata contro i campioni ha condannato l’Everton alla retrocessione in Primera B insieme al fanalino di coda San Luis, condannato da tempo. Giocheranno invece il prossimo anno in Primera Division le neopromosse Municipal Iquique e Unión La Calera.

La terz’ultima e la quart’ultima giocheranno i playout, qui chiamati ‘Liguilla de Promoción‘ per stabilire le ultime due retrocessioni. Il Santiago Morning sfiderà il Deportes Antofagasta, terzo in Primera B, mentre l’Universidad de Concepción dovrà attendere lo spareggio tra Unión Temuco e Curicó Unido, chee hanno chiuso pari al quarto posto la stagione.