Guida alla Libertadores 2011: gruppo 8

Conosciamo -squadra per squadra- i gruppi della Copa Libertadores che inizia settimana prossima: il gruppo 8, che chiude la nostra presentazione, è molto equilibrato. Oltre al derby argentino tra Godoy Cruz e Independiente, nel raggruppamento sono inserite due delle migliori squadre sudamericane, ovvero il Penarol e la LDU Quito, che in questa competizione ha sempre ben figurato.

Fascino e tradizione: questo è ciò che portano Independiente, LDU e Penarol in questo      gruppo 8 di Copa Libertadores. Girone relativamente difficile, se si considera che anche la quarta squadra, il Godoy Cruz, può dare grattacapi alle altre tre.

Qui Independiente: i diavoli rossi, guidati dal ‘turco‘ Mohamed, arrivano alla fase a gironi dopo aver rischiato molto nel doppio confronto con il Deportivo Quito, regolato 2-0 all’andata grazie alle reti di Defederico e Rodriguez. E’ proprio Defederico una delle novità dei ‘diablos rojos‘ versione 2011; la mezzapunta, esplosa nel 2008/09 nell’Huracan di Angel Cappa assieme al palermitano Pastore, sembra essersi subito inserito nei meccanismi di gioco dell’Independiente, dopo aver passato la scorsa stagione ai margini del Corinthians. Altro giocatore monitorato da molti osservatori europei, sarà il difensore centrale Leonèl Galeano, che già a gennaio sembrava in procinto di passare in Italia al Catania di Simeone. L’esordio contro il Penarol ci dirà subito se l’Independiente, campione in carica della Copa Sudamericana, potrà dettare legge nel girone.

Qui LDU Quito: beh, che dire. La LDU Quito è una delle compagini più forti di tutto il pianeta. Merito soprattutto dell’anima argentina, a cominciare dal tecnico Bauza, ed al fatto di puntare forte sullo scheletro della nazionale ecuadoregna. Altra curiosità: la LDU ogni anno sacrifica  uno o due talenti e, con bravura, li rimpiazza sempre al meglio; successe con il centravanti Claudio Bieler, che trasferitosi al Racing venne sostituito dal ‘pirataHernàn Barcos , fortemente voluto da Bauza. Dopo Barcos, arrivarono anche Salgueiro, mezzapunta uruguagia, e Carlos Luna, talento argentino del Tigre; ora Salgueiro è partito per l’Argentina e, senza attendere, la LDU rilancia la scommessa ingaggiando Equi Gonzalez. Importante anche il reparto arretrato, col portiere Cevallos ed i difensori Araujo, De La Cruz, Reasco e Guagua tra i migliori interpreti di tutto il continente. Negli ultimi 5 anni la LDU ha vinto tutto ma la società non sembra avere la pancia piena; vediamo se Bauza riuscirà a far trovare le giuste motivazioni ai suoi ragazzi.

Qui Penarol: campione in carica dell’Uruguay, il Penarol vive un pò la situazione degli altri club di Montevideo e dintorni. La crisi economica che investe la parte nord del Rio de la Plata si ripercuote anche sul calcio e i club devono ripiegare sui giovani, lanciandone il più possibile. Così come il Nacionàl con Coates, anche il Penarol riesce a trattenere alcuni pezzi pregiati e, se non altro, esce dal mercato non indebolito; rimane il terzino destro Aguirregaray, vicino al Parma a gennaio, considerato il nuovo Maicon; rimane anche il gioiellino 20enne Mier, che era richiestissimo in Argentina. Dall’Europa alcuni graditi ritorni: il difensore centrale Carlos Valdez, dopo 7 stagioni in Italia, rientra in patria per portare la sua esperienza a favore dei ‘carboneros’, mentre davanti arriva in prestito l’attaccante Urretaviscaya, partito due stagioni fa per approdare al Benfica. Confermato l’attaccante Martinuccio, che però pare avere estimatori in Russia, la società ha sciolto il legame con l’argentino Santiago Solari a causa dei troppi problemi fisici.

Qui Godoy Cruz: il ‘Pollillada Silva si è preso una bella gatta da pelare. Infatti sostituire Asad (andato all’Emelec) sulla panchina del Godoy Cruz, di questi tempi, non è per nulla facile; innanzi tutto perchè con Asad il Godoy ha raggiunto il punto più alto della sua storia e, in secondo luogo, perchè il mercato non ha portato nulla di nuovo, a parte l’attaccante ex Banfield Ruben Ramirez. Il resto lo farà probabilmente l’inesperienza a certi livelli, che ci porta a considerare il club mendocino come la squadra meno pronta del girone.

Calendario

Giovedi 17.02 Godoy Cruz de Mendoza vs LDU Quito
Giovedi 24.02 Independiente vs Peñarol
Martedi 01.03 Godoy Cruz de Mendoza vs Peñarol
Giovedi 03.03 LDU Quito vs Independiente
Mercoledi 09.03 Peñarol vs LDU Quito
Giovedi 10.03 Independiente vs Godoy Cruz de Mendoza
Giovedi 17.03 LDU Quito vs Peñarol
Mercoledi 23.03 Godoy Cruz de Mendoza vs Independiente
Giovedi 31.03 Peñarol vs Godoy Cruz de Mendoza
Martedi 05.04 Independiente vs LDU Quito
Martedi 12.04 LDU Quito vs Godoy Cruz de Mendoza
Martedi 12.04 Peñarol vs Independiente