Guida ai campionati statali – Campeonato Potiguar

Siamo al settimo appuntamento della guida ai campionati statali brasiliani: oggi è il turno del Campeonato Potiguar, dello stato di Rio Grande do Norte.


In evidenza la superficie dello stato di Rio Grande do Norte

Piccolo campionato, grande tradizione: il Campeonato Potiguar, dello stato di Rio Grande do Norte, è giunto ormai alla sua novantacinquesima edizione.

Lo stato – La particolarità del Rio Grande do Norte (che non confina con il Rio Grande do Sul) è quella di essere il lembo di continente americano più vicino all’Africa e all’Europa: poco meno di 3000 km separano il territorio di Maxaranguape da Senbehun in Sierra Leone. Il punto più orientale è il famoso Cabo de São Roque, celebre meta turistica insieme alla capitale statale Natal. Oltre che sul turismo l’economia si basa sul petrolio e sull’allevamento dei gamberi (da cui tra l’altro deriva l’appellativo di Potiguar dato agli abitanti dello stato, derivante dagli indios Potiguar, “mangiatori di gamberi” appunto).

Storia del campionato – Possiamo senza dubbio parlare di oligarchia: di novantaquattro titoli assegnati ben 83 sono divisi su due sole squadre, l’ABC con 51 successi e América Natal con 32; i bianconeri hanno ottenuto in questa stagione la promozione dalla Série C, mentre i biancorossi hanno fatto il percorso inverso retrocedendo dalla B; l’América può però vantare ben 14 partecipazioni alla Série A tra il 1973 ed il 2007. Le altre formazioni ad aver vinto il titolo sono Alecrim (6), Potiguar, Corintians, Santa Cruz, ASSU e Baraúnas (uno a testa).

Formato – Così come nel Campeonato Amazonense non ci sono retrocessioni: sono solo 10 le squadre professionistiche rimaste sul territorio – peraltro piccolo – dello stato. Particolarissima la formula adottata: un misto tra la formula standard degli altri  campionati statali ed il sistema Apertura-Clausura. Al termine del primo girone, che comprende le sole gare d’andata, le prime due squadre classificate disputano la finale-Apertura (che non assegna però alcun titolo); la vincente disputerà la finale-scudetto contro la prima classificata del girone di ritorno.

Le squadre – Sono solo due le formazioni che si presentano ai nastri di partenza senza aver mai vinto il titolo: si tratta di Centenário e Palmeira. Tutte le altre vi sono riuscite almeno una volta, ma le super favorite rimangono sempre ABC (campione uscente) e América. Potrebbe però dire la sua il Corintians, finalista lo scorso anno dopo aver conquistato il platonico titolo Apertura, e l’ASSU campione 2009. Le squadre rimanenti sono Potiguar, Santa Cruz, Baraúnas e Alecrim.

Prima giornata – Nessuno scontro di primissimo piano nel primo turno del Potiguar 2010, che si disputerà il 30 gennaio: la sfida di cartello sarà América – Corintians. Le altre quattro gare, che si giocheranno tutte in contemporanea alle 21 locali, saranno Centenário – ABC, Alecrim – Santa Cruz, ASSU – Baraúnas e Palmeira – Potiguar.