Guida ai campionati statali – Campeonato Brasiliense

Diciassettesima puntata della guida ai campionati statali: oggi tocca al torneo della capitale Brasilia, uno dei più recenti della federazione e che di fatto è un torneo inter-statale.

In evidenza la superficie del Distretto Federale.

Un torneo un po’ particolare, quello Brasiliense: anzitutto, più che di torneo statale si dovrebbe parlare di torneo cittadino (l’unico centro dello stato è Brasilia), ma in realtà si tratta di un torneo inter-statale, che raccoglie anche squadre del Minas Gerais e del Goiás.

Lo stato – Creato nel 1960 sul modello del più famoso distretto federale di Washington D.C., il Distrito Federal ospita una sola vera città, nonstante sia grande quanto la Liguria: è la capitale Brasilia, costruita dal nulla nello stesso anno per spostare verso il centro del paese un’economia totalmente sbilanciata sulle coste (soprattutto a São Paulo e in quella che era la capitale, Rio de Janeiro). Il territorio è di fatto completamente circondato dallo stato del Goiás (di cui faceva parte), ma si trova a pochissima distanza dal confine col Minas Gerais.

Storia del campionato – Piuttosto curioso il fatto che sia iniziato prima il Campeonato Candango (nome -non ufficiale- con cui comunemente si identifica questo torneo) che la costruzione della città: il primo torneo si disputò infatti nel 1959 tra squadre costituite dai dipendenti delle imprese edili che stavano iniziando i lavori. Prima squadra campione fu il Bandeirante, divenuto poi FC Brasiliense, che è la seconda formazione più titolata dietro al Gama con 8 titoli (10 quelli dei biancoverdi) di cui 6 consecutivi tra il 2004 ed il 2009; il filotto è stato interrotto lo scorso anno dal Ceilândia, al suo primo successo. Come si diceva, il torneo brasiliense è di fatto un campionato inter-statale: da regolamento vi si possono infatti iscrivere formazioni con sede nel raggio di 200 km dal confine distrettuale, quindi sono ammissibili – e iscritte – il Luziânia del Goiás e l’Itapuã del Minas Gerais, entrambe in seconda divisione quest’anno.

Formato – Girone unico da otto squadre in tre fasi: le prime quattro classificate accedono alla fase successiva, di nuovo a girone unico, e le prime due di questa seconda fase disputano la finale scudetto; tutte le fasi sono divise in andata e ritorno. Le ultime due squadre del girone unico invece retrocedono in seconda divisione.

Le squadre – Il Ceilândia è campione in carica, ma la favorita resta sempre la Brasiliense: a queste due per la lotta scudetto andranno poi aggiunte Gama e Brasília, le squadre più prestigiose; qualche minima possibilità anche per Botafogo Brasiliense e Ceilandense, che però considerata la presenza di sole otto squadre dovranno anche guardarsi dalla zona retrocessione, cui al momento sembrano destinate le neopromosse CFZ Brasilia e Formosa.

Prima giornata – Come quasi tutti gli altri tornei statali, anche il Brasiliense inizierà il 15/16 gennaio: CFZ Brasilia – Brasiliense sarà l’anticipo del sabato. Domenica le restanti tre gare: Brasília – Botafogo, Formosa – Ceilândia e Gama – Ceilandense.