Gerarchie fisse in Bolivia: Callejon ed Eguino in gol, Bolivar primo in solitaria

download

Vincere, vincere e ancora vincere. Il Bolivar pare non aver risentito dell’impatto delle festività natalizie e ricomincia il semestre boliviano dove aveva interrotto a dicembre. Secondo match e secondo successo per la Celeste, che dopo lo 0-2 imposto a domicilio al Real Potosì, inanella il secondo successo di fila battendo all'”Hernando Siles” l’Oriente Petrolero.

TORNA TENORIO – La notizia della serata però riguarda il ritorno in campo di Carlos Tenorio. “El Demolidor“, che nel mercato di riparazione sembrava sul piede di partenza, ha deciso di rinnovare per un altro anno di comune accordo con il vulcanico numero uno Marcelo Claure, che gli ha chiesto di rimanere in ottica Libertadores 2016. Il trio offensivo del Bolivar è quindi definitivamente ricomposto, e pare funzionare alla perfezione; al minuto 60, dopo un’ora di studio, Tenorio lavora una bella palla sulla trequarti e serve Juanmi Callejon, che in diagonale non lascia scampo al portiere ospite. Poco dopo aqrriva però l’inopinato pari dell’Oriente, firmato da Jorge Ortiz, bravo ad approfittare di una clamorosa dormita difensiva degli uomini di Azkargorta. Il dt corre ai ripari spostando il baricentro della squadra più in alto, ma il gol decisivo lo segna il mediano Ronald Eguino, che al 91° fa esplodere i poco più di ventimila presenti.

VINCE THE STRONGEST – Dietro al Bolivar, unica squadra a punteggio pieno dopo due turni, troviamo i rivali di The Strongest; il Tigre, dopo l’inaspettato pari casalingo dell’esordio, espugnano Santa Cruz de la Sierra con due gol segnati negli ultimi dieci minuti, a distanza di due minuti uno dall’altro. Il gol di Leandro Ferreira aveva illuso lo Sport Boys, sempre più indirizzato verso la retrocessione, ma all’80° un guizzo di Abraham Cabrera ha riportato tutto in equilibrio. Un minuto dopo, il neo acquisto Bernardo Cuesta (arriva dal campionato peruviano), centra il primo gol con la maglia aurinegra consegnando a The Strongest tre punti di platino. Poco da segnalare nelle altre gare in programma. Un gol del solito argentino Martin Palavicini permette all’Universitario di battere di misura il Real Potosì, mentre le reti di Cristian Coimbra e Pedro Taborga scrivono l’1-1 tra Blooming e Universitario de Pando. Vittoria importante per il San José, che espugna 3-2 il “Victor Augustin Ugarte” di Potosì, dove il Nacional recupera il doppio svantaggio firmato da Mauro Bustamante e Miguel Cuellar grazie alle reti di Nicolas Bubas ed Eliseo Dury, prima di capitolare nel finale grazie alla perla di Abdon Reyes. Finisce 0-0 Jorge Wilstermann – Petrolero de Yacuiba.

RISULTATI 2° TURNO
Universitario 1-0 Real Potosì
Bolivar 2-1 Oriente Petrolero
Sport Boys 1-2 The Strongest
Blooming 1-1 U de Pando
Jorge Wilstermann 0-0 Petrolero de Yacuiba
Nacional Potosì 2-3 San José

CLASSIFICA – Bolivar 6; The Strongest, San José, Petrolero e Blooming 4; Oriente P e Universitario 3; Jorge W 2; Nacional Potosì e U de Pando 1; Sport Boys e Real Potosì 0.