Estaduais: gli anticipi premiano ancora il Coritiba, 1-1 per Flu e Portuguesa

Nelle partite del sabato dei campionati statali, poche partite di rilievo vista la concentrazione di big match prevista per oggi: tra le squadre di Série A in campo solo Fluminense, Portuguesa, Coritiba e Náutico. Tra queste vince solamente il Coxa, sempre a punteggio pieno nel Paranaense; pareggi per le altre.

 

Conferme a pieni voti per il Coritiba da un lato, rinvio a settembre per tre delle formazioni di Série A dall’altro. Se infatti il Coxa non sembra davvero conoscere rivali nel proprio campionato statale, superando 4-1 un fin qui imbattuto Arapongas, le altre squadre della massima serie in campo negli anticipi si sono dovute accontentare di pareggi. Con polemiche, nel caso di un Fluminense che lamenta i torti arbitrali, oppure in rimonta (doppia, nel caso del Náutico nel derby col Santa Cruz): in ogni caso il bilancio non può essere positivo.

Il Coritiba di Lincoln non conosce sconfitta da 37 partite (Agencia Estado)

NIENTE DI NUOVO NEL PARANÁ – “Fuori uno” potrebbe essere un buon commento all’ennesimo successo del Coritiba, ormai imbattuto nel torneo paranaense da quasi quaranta partite: il 4-1 rifilato all’Arapongas segna il primo stop stagionale per una delle quattro squadre ancora imbattute del torneo; le altre, Atlético Paranaense e Cianorte, hanno in programma uno scontro diretto proprio oggi. Nonostante il risultato, gli ospiti riescono a mettere in difficoltà i campioni in carica: al vantaggio curitibano di Lincoln (9′) risponde infatti Sandro (21′), anche grazie ad un’ingenuità di Vanderlei; prima dell’intervallo però Marcel rimette avanti il Coritiba. Nella ripresa il caldo si fa sentire, e a farne le spese è l’Arapongas che incassa le restanti due reti: la prima è di Rafinha (50′), la seconda di Emerson (87′). Chi fermerà questo Coritiba?

FLU ANCORA BLOCCATO – Pari e polemiche per un Fluminense che non riesce a tornare al successo dopo il ko con il Boavista di mercoledì: con il Duque de Caxias finisce 1-1. I gol arrivano nel giro di un minuto: avanti il Tricolor al 73′ con Thiago Carleto, pari di Carlos Alberto al 74′. Nel post-partita però Abel Braga ha avuto molto da ridire sull’arbitraggio, lamentando la mancata concessione di due rigori e parlando apertamente di “accanimento” del direttore di gara Luis Antônio Silva, con cui già ebbe a che dire in passato. La sostanza però non cambia: Flu ancora secondo nel gruppo B, con un Vasco da Gama che battendo il Friburguense stasera potrebbe già portarsi a +4.

IN ATTESA DELLE BIG, ECCO IL PAULISTA – Quattro anticipi in programma nel sabato paulista, ma solo una squadra di Série A in campo: trattasi della Portuguesa, che continua a deludere le aspettative e si fa bloccare in casa sull’1-1 dall’Ituano, il quale tra l’altro assapora il colpo grosso portandosi avanti al 72′; il pari nel finale di Raí salva la Lusa, ma la zona play-off è sempre più lontana. Chi invece in questa zona c’è dentro alla grande sono le due sorprese di questo inizio anno, che curiosamente vincono entrambe 3-1 in rimonta: tre punti al cardiopalma ma che valgono il momentaneo primato per il Paulista, sotto fino al 75′ con il Catanduvense; meno problemi per il Mogi Mirim quarto dopo la vittoria sul Comercial.  Primo successo stagionale per il Mirassol: Henrique Dias (doppietta) e Borebi affondano il Botafogo/SP, 3-0 il finale. Oggi in campo tutti i pezzi da novanta: grande attesa per il primo Clássico stagionale, Santos – Palmeiras, ma promettono scintille anche Corinthians – Bragantino e Ponte Preta – São Paulo.

Paulista leader a sorpresa (GloboEsporte)

BENE L’AMÉRICA/MG – Due partite per aprire la seconda giornata nel Campeonato Mineiro, in netto ritardo rispetto agli altri tornei. Ancora tre punti per l’América Mineiro, momentaneamente prima da sola grazie al netto 2-0 sulla Caldense firmato da Gabriel Santos e Kaio: ancora una volta sono le palle inattive a regalare il successo ai neroverdi, che hanno segnato tutti e cinque i gol stagionali da calcio piazzato. L’altra partita vede il debutto in Mineirão-I del Nacional, la cui prima partita (contro il Cruzeiro) era stata rinviata al 16 febbraio: la squadra di Nova Serrana si presenta con una vittoria per 1-0 in casa del Tupi, grazie al centro di Bruno a metà ripresa.

UN PARI BUONO… PER GLI ALTRI – Finisce 2-2 il derby pernambucano tra Náutico e Santa Cruz: il Coral va avanti due volte con Flávio Recife (13′) e l’autorete di Elicarlos (60′), ma i padroni di casa riescono a ribattere colpo su colpo con Cascata (24′) e Souza allo scadere. A far festa potrebbe quindi essere il Salgueiro, che vincendo oggi andrebbe al comando in solitaria con 18 punti in sette partite; pareggio che potrebbe far bene anche al Recife, che in caso di vittoria su un Serra Talhada già in crisi dopo una buona partenza potrebbe ricucire il distacco dalla vetta.

CATARINENSE E CEARENSE – Avaí bene, Criciúma maluccio negli anticipi del Catarinense: il Leão si sbarazza 3-0 del Camboriú agganciando momentameamente la Chapecoense in cima alla classifica (in attesa del delicatissimo Chapecoense – Figueirense di oggi), mentre il Tigre riesce faticosissimamente a rimontare il parziale all’intervallo di 0-2 contro la Marcílio Dias fanalino di coda portando a casa almeno un punticino, 2-2. Nel Ceará vittoria esterna del Tiradentes sul campo di un brutto Icasa: 2-0 firmato da Júnior e Wilker.