Ecuador – Vincono Emelec, LDU Quito e Barcelona; il Deportivo Quito è vivo, scoppia la crisi al Mushuc Runa

foto: José Alvarado/El Universo
foto: José Alvarado/El Universo

Mentre la nazionale è impegnata con le prime gare dell’era Quinteros, in Ecuador la Serie A prosegue. In una decima giornata segnata dai gol spettacolari, l’Independiente rallenta per la seconda volta dall’inizio della stagione: i nerazzurri, dopo sette vittorie in otto partite, conoscono il segno x per la prima volta. Accade a Cuenca, dove morlacos e negriazules segnano un gol a testa, entrambi su calcio di rigore: da notare come, per i regolamenti in vigore da quest’anno, che impongono a ogni squadra di schierare un under 18 per almeno un tempo, i padroni di casa siano costretti, in assenza di un altro teenager da buttare nella mischia, a giocare parte del primo tempo in dieci a causa dell’infortunio del giovane designato, Andrés Calle.

Approfittano del mezzo passo falso le due inseguitrici più vicine, LDU Quito ed Emelec. Gli albos, secondi in classifica, aprono le marcature con un rigore trasformato da Narciso Mina, ma la LDU Loja non si arrende e trova il pareggio grazie a un colpo di testa del paraguayano Velázquez. Per il gol da tre punti bisogna aspettare l’ex juventino José Francisco Cevallos, che entra dalla panchina e punisce Sánchez con un calcio di punizione eseguito alla perfezione.

Anche il Bombillo, impegnato in un inedito derby di Guayaquil con il River, trova la vittoria. Privi di ben sei giocatori impegnati con la Tri, i campioni in carica hanno la meglio al termine di una gara decisa dagli argentini: Herrera porta avanti gli ospiti, il Condor Néculman spreca un calcio di rigore e poi pareggia per la Fuerza Roja, portandosi in testa alla classifica cannonieri, ma al 90′ il Diablo Mondaini è autore di una gran conclusione al volo che decide l’incontro.

La notizia del giorno, però, è la rinascita del Barcelona: dopo aver vinto solo una delle prime cinque gare, i toreros chiudono il mese di marzo, durante il quale avevano toccato il fondo con la sconfitta nel Clásico, con la terza vittoria consecutiva. In casa dell’Universidad Católica le cose non sono così facili, anzi: Esterilla apre le danze, ma il Cachorro Mera trova un pareggio non immeritato con uno splendido calcio di punizione. Al 75′ è Alex Colón a realizzare il 2-1 che, considerando le due partite ancora da recuperare, riporta il club di Guayaquil ai piani alti della classifica.

Crisi finita anche per il Deportivo Quito, che non perde ormai dal 1° marzo e centra un’altra vittoria: gli azulgrana non hanno certamente una difesa granitica, considerando che in quanto a gol subiti solo il Mushuc Runa ha fatto peggio, ma il loro attacco è, insieme a quello di Emelec e River, il migliore del campionato. All’Atahualpa è l’Aucas ad andare in vantaggio per primo, con il Loco Abreu che, alla seconda partita in Ecuador, si incarica di battere un secondo calcio di rigore, questa volta trasformandolo; cinque minuti più tardi, però, inizia lo show del ventiduenne Richard Calderón, servito di tacco dal Mago Salas per il preciso tiro da fuori area per il gol del pareggio e autore del 2-1 con un gran calcio di punizione. Negli ultimi dieci minuti di gara si assiste anche al 3-1 di Rojas e all’inutile 3-2 messo a segno da Jairo Padilla.

Affonda, invece, il Mushuc Runa: il Ponchito riceve El Nacional ed esce dalla gara con le ossa rotte. Il 3-0 costa probabilmente il posto al tecnico Julio Asad, cui il presidente del club, oltre a riservare critiche per le scelte di formazione, concede due settimane di ferie in attesa di ricevere dimissioni che non ci saranno. L’avventura dell’allenatore argentino, però, sembra essere giunta al capolinea, come conferma il Turco, che a sua volta accusa la società di aver costruito la squadra senza tenere conto delle sue indicazioni. Per i giocatori, intanto, è pronto un ritiro punitivo: dalla prossima settimana si alleneranno a Eche Leche, 3350 metri sul livello del mare, lontani dalle comodità, “per conoscere le comunità indigene” di cui il club è espressione, “per vedere se così migliorano”. 

Risultati

Deportivo Quito-Aucas 3-2

LDU Quito-LDU Loja 2-1

Mushuc Runa-El Nacional 0-3

Universidad Católica-Barcelona 1-2

Deportivo Cuenca-Independiente 1-1

River-Emelec 1-2

Classifica

Independiente 22*

LDU Quito 19*

Emelec 18*

River 15

Barcelona 14**

Universidad Católica 14

Deportivo Quito 13

LDU Loja 11

El Nacional 10

Deportivo Cuenca 9

Mushuc Runa 7

Aucas 5*

(* una partita da recuperare, ** due partite da recuperare)