Ecuador – Quinteros saluta l’Emelec con un pari, vola l’Independiente

5505ecfd92e2f
Foto: Patricio Terán/ EL COMERCIO

Il racconto della settima giornata della Primera Etapa non può non cominciare dall’ultima gara di Gustavo Quinteros sulla panchina dell’Emelec. Il tecnico argentino, arrivato a Guayaquil a metà 2012, se ne va dopo aver vinto due campionati consecutivi ed essere entrato nella storia: è infatti il terzo allenatore della storia del Bombillo per numero di partite (156 tra campionato e coppe), il primo per quanto riguarda le vittorie (85). In casa di El Nacional i campioni in carica non vanno oltre l’1-1: in vantaggio con un gol di Miller Bolaños su assist di Oscar Bagui, entrambi tra i convocati di Quinteros per le prossime due gare della nazionale ecuadoriana, si lasciano raggiungere dai militares, a segno con l’ex Pablo Palacios.

Non accenna a rallentare, invece, la capolista Independiente: i nerazzurri fanno visita a un Aucas già in crisi, in attesa dell’arrivo del Loco Abreu per rilanciarsi, e conquistano i tre punti grazie all’ex Reggina Pablo Caballero, capace all’89’ di approfittare degli spazi lasciati dai padroni di casa per segnare l’unico gol della partita.

Sale al secondo posto la LDU Quito, che si aggiudica il Clásico Universitario contro l’Universidad Católica grazie a tre ex giocatori del Barcelona, tutti già allenati da Zubeldía a Guayaquil: Michael Jackson Quiñonez realizza i primi due gol, entrambi con conclusioni dalla distanza, quindi Narciso Mina fa il 3-0 su assist di Hólger Matamoros.

Completa il podio la sorpresa River, che ottiene un punto dalla sfida interna con il Deportivo Quito: gli azulgrana, per l’occasione in maglia biancoceleste, aprono e chiudono l’incontro con i gol di Christhian Cuero, ma la Fuerza Roja, grazie alle parate di Juan Molina e alle reti di Néculman e Solís, impedisce alla squadra della capitale di cogliere la prima vittoria stagionale e di abbandonare il penultimo posto.

A un mese dall’ultima vittoria torna a gioire il Barcelona, reduce da settimane di sconfitte a casa e a livello internazionale: il pubblico del Monumental torna a sorridere grazie a Ely Esterilla, autore del primo gol sugli sviluppi di un calcio di punizione, e a Marlon De Jesús, cui bastano quattro minuti di gioco per siglare il 2-0.

Tre punti, infine, anche per il Mushuc Runa, che espugna il Reina del Cisne con un 2-1 che porta, tra le altre, la firma di Walter Iza, in testa alla classifica cannonieri in compagnia di Bolaños e Néculman.

 

Risultati

LDU Loja-Mushuc Runa 1-2

River Plate-Deportivo Quito 2-2

LDU Quito-Universidad Católica 3-0

El Nacional-Emelec 1-1

Aucas-Independiente del Valle 0-1

Barcelona-Deportivo Cuenca 2-0

Classifica

Independiente del Valle 18

LDU Quito 15

River Plate 14

Emelec 12

Universidad Católica 11

Barcelona 8*

LDU Loja 8

El Nacional 7

Mushuc Runa 7

Deportivo Cuenca 5

Deportivo Quito 4

Aucas 2*

(* una partita da recuperare)