Ecuador, domenica si decide il semestre: Barcelona ad un punto da titolo

barcelona
(credito: eluniverso.ec)

Un punto da conquistare domenica, contro gli storici rivali, per poter festeggiare. Il Barcelona di Guayaquil è ad un solo pareggio dal conquistare il titolo numero 15 della propria storia. I Toreros battono 1-0 l’Independiente del Valle, e domenica sera – nel Clasíco del Astillero – possono chiudere il discorso. Proprio, questo vuole il destino, contro un Emelec fermato stanotte sul 2-2 dal Deportivo Cuenca.

Una storia che potrebbe ripetersi proprio al George Capwell, dove nel 2014 un 3-0 perentorio consegnò al Barcelona l’ultimo successo in campionato.

VITTORIA DI MISURA – A decidere la partita contro un gagliardo IDV serve un calcio di rigore trasformato, poco dopo la mezz’ora, da Jonathan Alvéz. L’attaccante uruguagio è uno dei leader di questa squadra, assieme ad Esterilla e soprattutto a Damian “Kitu” Diaz. Sono proprio loro tre a confezionare la situazione di gioco decisiva: Diaz lavora un pallone sulla trequarti e trova l’imbucata per Esterilla. Il rapido esterno viene atterrato da Cuero, e dal dischetto Alvéz non fallisce. Prima però, i Toreros avevano già fatto vedere che aria tirava: nella prima mezz’ora il Barcelona sfiora tre volte il gol, e solo un ottimo Azcona impedisce alla squadra diretta da Almada di sbloccare il risultato anzitempo. Nella ripresa non cambia il canovaccio del gioco: Diaz, Alvéz ed Esterilla – tutti imprendibili – sfiorano la seconda segnatura a più riprese senza successo, ma l’espulsione di Cortéz al 76° rovina i piani di rimonta dell’Independiente, che continua così a veleggiare a metà classifica.

OCCASIONE SPRECATA – Due volte in vantaggio, due volte ripreso. L’Emelec lascia ormai ogni speranza di titolo dopo il pari subito in doppia rimonta sul campo del Deportivo Cuenca. All’Estadio Serrano sblocca il risultato Matamoros, pareggiato subito da Becerra. L’ex attaccante del Nueva Chicago si conferma bestia nera delle grandi: dopo i gol a LDU e Barcelona, arriva anche quello agli Electricos. L’espulsione di Mosquera porta l’Emelec a premere di più nella ripresa, ma nonostante il rigore generoso trasformato da Angulo, gli albiazules subiscono il pari nel finale per mano di Filippetto.

ecuador