Darìo Conca non verrà convocato nel Brasile

conca
Dario Conca, il miglior giocatore del 2010 in Brasile

Ad annunciarlo è stato il commissario tecnico della nazionale verde oro Mano Menezes che ha voluto precisare la sua opinione sull’ipotetica convocazione di Conca nella “Selecao”. Occorre ricordare, per comprendere il senso di queste dichiarazioni, che Darìo Conca è argentino di nascita e scuola calcistica, ma si è affermato nelle ultime stagioni in Brasile. Nell’ultimo campionato è stato decisivo per la vittoria finale del torneo del suo Fluminense ed è stato eletto giocatore dell’anno.

Menezes è convinto di poter avere un buon centrocampo anche senza Conca e ha affermato che la sua scelta non ha nulla a che vedere con la nazionalità d’origine del giocatore. In realtà molti pensano che questo sia un fattore decisivo. La rivalità tra l’Argentina e il Brasile è fortissima e difficilmente si accetterebbe una situazione simile. In un mondo sempre più globalizzato e dalle regole meno ferree di un tempo assistiamo spesso a facili cambi di nazionalità, ma questi riguardano soprattutto nazionali meno blasonate alla ricerca di rinforzi stranieri o casi particolari di giocatori che si sono affermati in campionati europei e che non avrebbero spazio nelle loro nazionali d’origine (vedi Camoranesi, praticamente sconosciuto in Argentina). Ma un argentino che gioca nel Brasile o viceversa sarebbe davvero raro, bisognerebbe sfogliare gli almanacchi con attenzione per trovare un eventuale caso simile.