Coppa Sudamericana, Atletico Nacional ed Emelec avanti

IMG

Con le qualificazioni agli ottavi di finale di Atletico Nacional ed Emelec si conclude la prima fase di Copa Sudamericana 2014.

L’impresa della serata è di stampo colombiano. I Verdolagas, dopo perso 2-0 in casa contro il General Diaz, hanno sfoderato la prestazione che non ti aspetti andando a vincere in casa della matricola paraguayana, giocando una partita pazzesca e creando tantissimo. Come hanno riportato molti media locali, tra i quali il famosissimo “El Pais“, la squadra di Medellin sembra tornato lo schiacciasassi del 2013, quando ha monopolizzato letteralmente il campionato colombiano vincendo tutto quello che c’era in palio. A Luque, la squadra di Osorio parte fortissimo ispirato dal fantasista Edwin Cardona, che al 12° apre i conti con la rete dello 0-1. Il pari momentaneo di Gamarra non sfiducia i colombiani, che nella ripresa trovano il doppio colpo che sa di impresa. A metà secondo tempo Guisao opera il sorpassa, poi Cardona – ancora lui – pesca Santiago Trellez a due minuti dalla fine per il gol che vale la qualificazione.

Un gol del centrocampista Angel Mena permette invece all’Emelec di passare inerme da Montevideo, su un campo rognoso come quello del River Plate uruguagio. Gli “Electricos” mantengono così il piccolo vantaggio accumulato con il 2-1 dell’andata, e il pari segnato da Leandro Rodriguez non basta ai Darseneros per avanzare nella competizione. Certo che ai punti, il River Plate avrebbe meritato miglior sorte, soprattutto per l’assalto portato nel finale, limitato da un paio di errori giganti sotto porta. L’Uruguay, ancora una volta, perde pezzi all’inizio di una competizione continentale. Una continuità che non fa invidia a nessuno.