COPPA AMERICA Lazzaro: “Puntiamo sulla coesione del gruppo”

Maurizio Lazzaro
Maurizio Lazzaro

CARACAS – Domenica é stata annunciata la lista definitiva dei 23 vinotinto che parteciperanno alla Coppa America che prenderà il via l’11 giugno con la sfida Cile-Ecuador, mentre per il Venezuela il primo appuntamento é fissato per il 14. Uno degli assistenti di mister Noel Sanvicente é l’italo-venezuelano Maurizio Lazzaro, che ha rilasciato una piccola intervista alla Fvf parlando della preparazione della nazionale.

“Il ritiro di Mendoza ha l’intenzione di intensificare i lavori tattici e per adattarci al clima, che é molto simile a quello che troveremo in Cile. Stiamo cercato di compiere tutto nei minimi particolari anche se abbiamo avuto dei problemi con l’arrivo di alcuni giocatori, ma quelli che sono arrivati, sono al top della forma”.

Il giovane tecnico afferma che nella rosa della vinotinto c’è tanto talento su cui puntare tanto per la Coppa come per le qualificazioni per Russia 2018, che inizieranno nel mese di ottobre.

“Per questo nuovo ciclo ci sono 12 giocatori che non hanno disputato l’edizione 2011, questo aiuta a creare un gruppo con un mix di giocatori veterani e giovani con tanto talento e futuro” spiega Lazzaro.

I giocatori che parteciperanno per la prima volta al torneo continentale sono: Alain Baroja, Daniel Hernández, Wuilker Faríñez, Andrés Túñez, Fernando Amorebieta, Rafael Acosta, Alejandro Guerra, Ronald Vargas, Josef  Martínez, John Murillo, Gelmín Rivas e Wilker Ángel.

Lazzaro ha anche parlato del caso di Wuilker Faríñez.

“Ha solo 17 anni, e non ha ancora fatto l’esordio in Primera División, quello che posso dirvi é che dal primo giorno del ritiro si è mostrato tra i migliori e si é guadagnato il posto”.

La Vinotinto esordirà il 14 giugno, nello stadio “El teniente” della città di Rancagua contro la Colombia. Contro i “cafeteros” il Venezuela ha disputato 6 gare nella Coppa America con un bilancio di un pareggio e cinque sconfitte. I giocatori ‘creoli’ hanno sfondato in due occasioni la porta avversaria e hanno subito 11. L’unico pareggio risale al 1979: in una gara disputata nella città di San Cristobal, il Venezuela riuscì a fermare sullo 0-0 la Colombia.

 “La Colombia é una nazionale che ha avuto una crescita formidabile, lo ha dimostrato sia nelle qualificazioni che nel mondiale che si é disputato l’anno scorso in Brasile. Ha degli ottimi giocatori che giocano titolari in importanti squadre a livello europeo. Durante la competizione dimostreranno tutto il lavoro svolto durante il ciclo del mondiale” comenta Lazzaro telefonicamente.

Tre giorni dopo la sfida contro la Colombia, il Venezuela sarà impegnato contro il Perù. Lo scenario sarà l’”Elías Figueroa Brander” della città di Valparaiso. Contro gli ‘incas’ il bilancio é più favorevole ai ‘creoli’ con un bottino di una vittoria, un pari e quattro sconfitte. Gli arieti Vinotinto hanno segnato sei gol e i portieri venezuelani hanno incasato 15 reti. La vittoria Vinotinto é arrivata durante la Coppa America del 2007, quando il Venezuela ospitò la competizione. Nella città di San Cristóbal, i ragazzi di Páez (allora allenatore della nazionale), sconfissero con uno score di 2-0 gli ‘incas’. Il pari, risale all’edizione del 1989, allora si giocò in Brasile e finí 1-1.

“È vero che la nazionale peruviana non ha partecipato alla Coppa del Mondo, ma sappiamo che da un po’ di tempo si sta ristrutturando per centrare l’obiettivo di tornare al mondiale. Sicuramente farà una bella Coppa America e non sarà facile la sfida contro di loro” afferma il técnico di origine italiana.

Infine, la terza gara della fase a gironi sarà nientemeno che contro il Brasile. A fare da cornice alla sfida con i verdeoro sarà lo stadio Monumental di Santiago. Contro la ‘canarinha’, la Vinotinto ha nel suo palmares un pari e cinque sconfitte. Segnando un gol e subendone ben 25. L’unico pari, é stato ottenuto nella passata edizione della Coppa America disputata in Argentina: lí la difesa criolla bloccò sullo 0-0 il Brasile.

“Il Brasile é una delle squadre più blasonate a livello mondiale. Affrontarla non é mai facile basta vedere il suo palmares” racconta Lazzaro.

Nel torneo della Coppa America si qualificano ai quarti di finale le prime e seconde classificate, più le due migliori terze, che a differenza delle scorse edizioni non potranno però incontrare squadre già affrontate nella prima fase.

“Non vogliamo illudere nessuno dicendo che vinceremo la Coppa America. – spiega la mano destra di Sanvicente, aggiungendo – La nostra meta é fare una bella coppa, che ci servirá come preparazione per le qualificazioni per il mondiale. Fin dal primo giorno, il nostro obiettivo dichiarato é quello di staccare il pass per Russia 2018” spiega Maurizio.