Copa Sudamericana – L’ Estudiantes elimina il Penarol ai rigori, River facile contro il Libertad

Il goal di Carrillo (canchallena.com)
Il goal di Carrillo (canchallena.com)

Sarà un quarto di finale tutto argentino quello tra Estudiantes e River Plate. Se i Millonarios hanno avuto vita facile nella gara di ritorno vinta 2 a 0 contro i paraguayani del Libertad, più difficile è stato per i Pincharratas eliminare il Penarol ai calci di rigore. Fatto sta che l’ Uruguay saluta l’ ultima sua superstite in questa Copa Sudamericana, in attesa dell’ ultimo match degli ottavi in programma stasera tra Deportivo Capiata e Boca Juniors.

PENAROL-ESTUDIANTES 2-1 (1-3 dcr) (23′ Gonzalo Viera, 45′ Jonathan Rodriguez, 72′ Guido Carrillo) – Amarissimo epilogo per gli Aurinegros, al termine di 180 minuti appassionanti e in cui probabilmente avrebbero meritato il passaggio del turno più degli argentini. Come dimostrato dal risultato di stanotte, identico a quello di una settimana fa a La Plata, le due squadre si sono comunque equivalse, ma è il Penarol a doversi mangiare le mani specialmente per il goal subìto al 93′ in Argentina. Spinto da un Estadio Centenario da brividi, il primo tempo è totalmente di marca uruguayana, con l’ Estudiantes che si copre e fatica molto a contenere le scorribande di Jonathan Rodriguez e Diogo Silvestre. Al 23′, su una punizione calciata benissimo da Antonio Pacheco, sbuca la testa di Gonzalo Viera che brucia tutti e insacca alle spalle di Hilario Navarro l’ 1 a 0. L’ Estudiantes risponde con un tiro dalla distanza di Joaquin Correa, bloccato in due tempi da Pablo Migliore, mentre il Penarol sfiora il raddoppio con una bordata di Jorge Japo Rodriguez (tra i migliori in campo) deviata in angolo da un balzo di Navarro. A pochi secondi dall’ intervallo però, ecco arrivare il secondo goal dei padroni di casa, davvero molto bello per come orchestrato: combinazione sulla destra tra Pacheco e Diogo Silvestre, con quest’ ultimo che mette al centro per il giovane Jonathan Rodriguez, giusto il tempo di accomodarsi il pallone e infilarlo all’ incrocio per il giovane in maglia 21, al terzo sigillo in coppa. E’ 2 a 0 e tutti negli spogliatoi, il Centenario è un bolgia. Nella ripresa il copione sembra lo stesso, con il Campeon del Siglo che va immediatamente vicinissimo per due volte al colpo del ko, ma in entrambe le circostanze la conclusione di Zalayeta esce di pochissimo. L’ Estudiantes, dopo un’ ora di sofferenza, comincia finalmente a prendere in mano il gioco e, dopo un incredibile errore di Roman Martinez a due metri dalla porta, trova il goal che riequilibra la situazione al 72′: Roman Martinez si riscatta rubando palla sulla trequarti, se ne appropria Guido Carrillo che con un missile da fuori area batte Pablo Migliore, per la gioia dei 3mila sostenitori arrivati da La Plata. I rimanenti quindici minuti scorrono via velocemente, fino all’ epilogo dei calci di rigore. Non c’è storia dal dischetto, dove la freddezza dei Pincharratas la fa da padrone. Gli argentini falliscono solamente con Damonte e realizzano con Cerutti, Carrillo e Rosales; nel Penarol invece segna solo Orteman al primo penalty, mentre Carlos Nunez, Estoyanoff e Jorge Rodriguez (errore decisivo) sprecano facendosi ipnotizzare dallo straordinario Navarro. E’ lui l’ uomo copertina della qualificazione dell’ Estudiantes, sommerso dai compagni e acclamato dai tifosi. Nel post-gara, la parola va ai due tecnici. Lo sconfitto Jorge Fossati è visibilmente crucciato, il Penarol rischia di terminare il 2014 in maniera fallimentare: “sono tristissimo, come tutti i miei ragazzi. Abbiamo giocato bene e vinto meritatamente nei 90 minuti, è difficile digerire un’ eliminazione ai rigori dopo aver disputato un’ ottima coppa. Peccato aver deluso i nostri tifosi, ma adesso dobbiamo finire al meglio il campionato di Apertura”. Felicità, ovviamente, per Mauricio Pellegrino, allenatore di un Estudiantes che ora mette nel mirino il quarto contro il River Plate: “abbiamo patito tutta la prima frazione un Penarol arrembante, ma i miei uomini sono stati grandi nel riaggiustare la partita nel finale. Ai rigori serve intuito e un pizzico di fortuna, eravamo preparati a quest’ evenienza. Adesso proseguiremo il nostro percorso, con umiltà e dedizione”.

Navarro neutralizza il rigore di Japo Rodriguez
Navarro neutralizza il rigore di Japo Rodriguez

RIVER PLATE-LIBERTAD 2-0 (43′ Gabriel Mercado, 90′ Giovanni Simeone) – Tutto fin troppo facile al Monumental per il River, già forte del 3 a 1 rocambolesco ottenuto in Paraguay. Un match frizzante e con varie occasioni, in cui i paraguayani provano a giocarsi le proprie carte sin dalle prime battute, ma vengono “fregati” dall’ espulsione dello sciocco Antonio Bareiro, per una gomitata folle dopo 23 minuti ai danni di Ariel Rojas. Da lì in poi i Millonarios hanno il pieno controllo della gara e al 43′ un’ azione spettacolare (fatta di batti e ribatti e salvataggi sulla linea) porta avanti i ragazzi di Gallardo, con il sigillo decisivo di Gabriel Mercado. La ripresa è un monologo del River Plate, con la difesa del Libertad che imbarca acqua da ogni lato e viene salvata dal palo e le parate di Rodrigo Munoz. A tempo scaduto è il giovane Giovanni Simeone a mettere dentro il 2 a 0, ciliegina sulla torta della serata per gli argentini. La Banda fa paura quando è in giornata e giocherà da favorita contro l’ Estudiantes.

River Plate sul velluto contro il Libertad
River Plate sul velluto contro il Libertad
  • Francesco Madeo

    Ho visto Penarol-Estudiantes e concordo pienamente con l’autore di questo articolo. Oltre alla sconfitta dell’andata per uno sciocco e evitabilissimo fallo da rigore (del resto anche la Libertadores è stata decisa in questo modo), il rammarico per il Penarol è quello di non aver potuto schierare il brillante Jonathan Rodriguez nella gara di andata. Per quanto riguarda i rigori, si è vista la differenza tra un portiere serio (Navarro, eroe per una notte) e una sorta di clown prestato al calcio (Migliore, autore di sceneggiate ridicole e riuscito nell’impresa di farsi ammonire dall’arbitro per aver spostato il pallone in occasione del primo rigore). Penarol a fine ciclo, non parteciperà alla prossima Libertadores e con diversi giocatori-simbolo che lasceranno tra dicembre e giugno per ragioni anagrafiche, oltre all’ottimo Jonathan Rodriguez destinato al calcio europeo.

    Una domanda a tutti gli esperti di calcio sudamericano: posto che la vincitrice della Copa Sudamericana acquisisce il diritto a partecipare alla prossima Libertadores, cosa succede nel caso in cui la Sudamericana andrà a una squadra già qualificata alla massima competizione continentale (es. River, At. Nacional)? A quale nazione verrà assegnato un posto in più? Grazie anticipatamente.

  • giovanni

    I posti della prossima Libertadores 2015 per le squadre argentine sono 5
    + 1(San Lorenzo campione della scorsa edizione)
    River Plate già qualificato per aver vinto il torneo Inicial 2014
    dovesse vincere la Copa Sudamericana si libererebbe un posto in più
    per un’altra squadra argentina ?

    Ho trovato questa nota del sito CONMEBOL
    risalente all’edizione 2014 dove per Torneo si intende la Libertadores ok

    “En caso de que dicho equipo ya esté clasificado por méritos propios al Torneo, su ubicación
    será utilizada por su asociación nacional.”

    Incasinato è il regolamento del campionato argentino infatti
    la squadra che ha totalizzato più punti nella stagione 2013/14
    ha già in tasca uno dei 5 posti è Velez o meglio sarebbe
    perchè a fine luglio la AFA stravolge il regolamento non vale più la differenza reti
    Velez pur avendo gli stessi punti 61 dovrà giocare lo spareggio con Boca Juniors
    ma entrambe si qualificherebbero automaticamente
    solo però se River Plate ipotesi probabile, non scontata ovvio, dovesse vincere anche il torneo locale in corso facendo così il bis.
    A qualificarsi anche la squadra meglio piazzata in Sudamericana( esclusa la vincente nel caso fosse River)sarebbe
    Estudiantes o Boca Juniors.
    Che mal di testa!

    Più semplice il discorso in Colombia i posti sono 3
    ma +1 nel caso ipotetico Atletico Nacional campione di Copa Sudamericana 2014
    si qualificherebbero non una ma le 2 migliori piazzate nella classifica generale dei due tornei colombiani naturalmente escludendo A.Nacional e la vincente del torneo locale in corso.
    Dal 2015 tuttavia le squadre nel campionato colombiano passeranno da 18 a 20,
    per favorire la salita di America de Cali secondo le malelingue.

    Non so che dire,
    da un lato vorrei che a vincere l’attuale Copa Sudamericana fosse una squadra piccola come Cesar Vallejo
    o Emelec senza l’altura club seppur popolare in Ecuador
    però come la peruviana con meno chance rispetto alle brasiliane
    e argentine ma guai a sottovalutare Cerro Porteno,
    dall’altro lato magari a vincere fosse River per vedere cosa succede poi con il sistema qualificazione alla prossima Libertadores.

    Io in anticipo senza guardare il tabellone
    avevo pronosticato la finale di Sudamericana
    Atletico Nacional – Boca Juniors
    ipotesi percorribile senza volerlo a quanto pare
    e pensare che le due squadre pur faticando e non poco
    sono arrivate
    ai quarti di finale…
    vuoi vedere che?

    Buon fine settimana!

    p.s.
    Sul sito Lancenet ricordo di aver letto tempo fa che la CONMEBOL
    aveva intenzione di estendere la partecipazione alla Libertadores 2015
    anche alle squadre della MLS.

  • Francesco Madeo

    Quindi le squadre argentine ammesse alla prossima Libertadores potrebbero essere addirittura sette?? Per fare un po’ di chiarezza sui posti da assegnare mi sono affidato a Wikipedia: per alcune nazioni si conoscono già le partecipanti.
    San Lorenzo qualificato alla fase a gironi come detentore del trofeo. La vincente della Sudamericana si qualifica al preliminare
    Bolivia: Universitario e San Jose alla fase a gironi, The Strongest al preliminare. La squadra migliore (Bolivar) non parteciperà alla Libertadores 2015 anche in caso di vittoria del campionato in corso. Incredibile.
    Venezuela: Mineros de Guayana e Zamora alla fase a gironi, Deportivo Tachira al preliminare. Anche qui manca la squadra migliore (Caracas)
    Uruguay: Danubio e Wanderers (squadre che nel frattempo avranno già venduto i giocatori migliori) alla fase a gironi, Nacional al preliminare. Il glorioso Penarol ahimè dovrà aspettare il 2016. Defensor semifinalista e squadra più divertente della scorsa edizione, idem.
    Peru: Alianza Lima e Juan Aurich già qualificate, il terzo pass andrà alla vincente del campionato in corso. Ma cosa succede in caso di trionfo dell’Alianza?
    Paraguay: Libertad e Guarani già qualificate, il terzo passa andrà a una fra Cerro Porteno e Olimpia.
    Ecuador: Emelec, Barcelona e Independiente (quest’ultima al preliminare) di fatto sono già sicure.
    Colombia: Atletico Nacional sicuro, + la vincente del campionato in corso, + la squadra con miglior punteggio globale (presumibilmente Santa Fe)
    Cile: Colo Colo sicuro, Universidad de Chile probabile, + la vincente della Liguilla (al momento una tra O’Higgins, Wanderers, Union Espanola, La Calera)
    Messico: Morelia sicuro, + la 2° e la 3° del campionato attuale (al momento Atlas e Toluca), di certo non ci saranno America e Pachuca, impegnate nella Concachampions
    Brasile: qui l’assegnazione dei posti è di una chiarezza esemplare. Le prime 4 del campionato (al momento Cruzeiro, Sao Paulo, Atletico Mineiro e Corinthians) + la vincente della Copa do Brasil (semifinaliste Santos, Cruzeiro, Flamengo, At. Mineiro)
    Argentina: River Plate sicuro, + la vincente del campionato in corso, + la squadra con miglior punteggio globale (Velez o Boca, oppure entrambe in caso di vittoria del River), + la squadra meglio piazzata nella Copa Sudamericana (a questo punto potrebbe essere l’Estudiantes), + la vincente della Copa Argentina (semifinaliste Rosario Central, Argentinos Juniors, Atletico Rafaela, Huracan). Quindi in caso di vittoria di una squadra argentina, il pass dovrebbe andare a Lanus, squadra con miglior punteggio globale tra quelle non qualificate. Giusto?

    Tornando alla Sudamericana, Cerro Porteno vs Atletico Nacional è la finale che vorrei, River Plate vs Sao Paulo è la finale che prevedo.

  • giovanni

    Facendo i conti matematici le squadre argentine non possono essere 7

    3 squadre

    moltiplicate per

    9 nazioni( Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador, Messico, Paraguay,Peru, Uruguay, Venezuela)

    = 27
    +
    5 (Brasile)

    = 32

    + 6 (Argentina)

    = 38

    Se aggiungiamo un altro club argentino o di qualsiasi altra nazione
    come si può disputare la Libertadores a 39 squadre,
    numero dispari?

    Dal 2005 partecipano 38 squadre
    tranne nel 2010
    erano 40 con l’aggiunta delle messicane
    San Luis e Chivas che nell’edizione 2009
    non proseguirono la loro avventura oltre gli ottavi di finale
    a causa del virus della febbre suina i club rivali si opposero
    di andare a giocare in Messico
    così le gare di ritorno sarebbero diventate secche diciamo così
    in casa di Nacional e Sao Paulo,
    la Federazione messicana ordinò a San Luis e Chivas di evitare la trasferta
    e non presentarsi così in campo,
    Nacional e Sao Paulo senza giocare passarono al turno successivo.
    Nel 2010 dunque le messicane caso eccezionale erano
    3(Morelia, Monterrey, Tecos)
    +
    2 (San Luis, Chivas).

    Ritornando al discorso delle squadre argentine
    c’è un caso da non tralasciare
    Boca Juniors potrebbe anche essere la squadra meglio piazzata in Copa Sudamericana
    Estudiantes eliminato ai quarti di finale
    da River Plate vincente competizione giusto?
    E Boca Juniors che si ferma alle semifinali contro River.
    Non si considera più Boca Juniors come squadra meglio piazzata?
    Io avevo letto tra le varie opzioni che Boca Juniors poteva qualificarsi anche in questo modo alla Libertadores 2015 o tramite lo spareggio contro Velez,
    c’è molta confusione vedo, regolamento poco chiaro del torneo argentino.
    La vincente della Copa Argentina come si può notare potrebbe anche essere forse una tra Huracan o Argentinos Juniors squadre di Primera B Nacional,
    attualmente fuori dalla zona promozione nei rispettivi gironi per tornare in Primera, situazione simile che ricorda un pò Palmeiras se non erro che doveva salire( e ci riuscì)
    nel 2013 ma al tempo stesso era impegnato anche in Libertadores dove fu eliminato agli ottavi di finale dal sorprendente Tijuana.

    Uruguay e Venezuela hanno un sistema di qualificazione alle competizioni internazionali molto “arretrato”,
    es.Danubio per logica doveva partecipare già alla scorsa Libertadores,
    la squadra fu smembrata lo scorso gennaio come calciosudamericano.it all’epoca scrisse,
    altro es. Mineros ha vinto il torneo Apertura 2013
    ossia parliamo di 3 campionati corti superati quando sarà in scena la prossima Libertadores.
    In Bolivia hanno rivoluzionato la formula del campionato e invece di migliorare hanno peggiorato le cose, c’è poco da stupirsi.
    In Brasile la situazione è chiara per la Libertadores vero, più caotica invece con la Copa Sudamericana non vanno le migliori (quelle della Libertadores) ma in più oltre al piazzamento devono essere anche eliminate dalla Copa do Brazil.

    In Peru l’unica qualificata alla Libertadores 2015 è Juan Aurich.
    Alianza Lima matematicamente ancora no,
    ma dovrebbe essere una formalità possiamo dirlo.
    Ha vinto la Copa Inca ma nella classifica generale del campionato deve entrare tra le prime 8, altrimenti non vale.
    Se Alianza Lima vince anche il torneo Clausura in corso
    avrà il diritto di partecipare sia alla Libertadores 2015 che alla Copa Sudamericana 2015,
    si libera un posto il terzo precisamente alla Libertadores verrà dato alla squadra che ha totalizzato più punti nella classifica generale ossia i punti sommati dei due tornei corti.
    Per le statistiche Alianza Lima ha già partecipato nella doppia competizione internazionale:
    2002 ultimo fase a gironi di Libertadores, eliminato ai quarti di finale da Nacional in Sudamericana

    2003 ultimo fase a gironi di Libertadores, eliminato al primo turno In Sudamericana da Cienciano campione di Copa Sudamericana in questa edizione.

    Cienciano per ora invece è l’ultima squadra peruviana ad aver partecipato nella doppia competizione continentale nello stesso anno:
    2004 penultimo alla fase a gironi di Libertadores fuori solo per 1 punto, eliminato al secondo turno da LDU in Sudamericana la maledizione di chi vince la competizione l’anno prima
    come è successo a Lanus campioni in carica del torneo ma fuori già al primo turno
    che per loro corrisponde invece agli ottavi di finale,
    in passato per quanto riguarda la Copa Sudamericana c’era solo un turno preliminare(o extra) ottavi di finale (o direttamente quarti di finale) e si affrontavano squadre anche della stessa nazione non solo brasiliane o argentine, il numero delle partecipanti era inferiore vero ma la qualità del torneo era maggiore
    e diverso il meccanismo di qualificazione per parteciparvi come già detto nelle puntate precedenti per chi legge.

  • giovanni

    Vediamo di semplificare le cose in Argentina

    Vincente Torneo Final 2014 = River Plate

    Vincente Torneo in corso = ????

    Migliore nella classifica generale = Boca Juniors o Velez

    Vincente Copa Argentina= una tra Rosario Central, At. Rafaela , Arg. Juniors, Huracan

    Miglior piazzata Copa Argentina = Boca Juniors o Estudiantes

    Vincente Copa Libertadores 2014 = San Lorenzo

    – Se River vince il Torneo in corso,
    Boca e Velez alla fase a gironi di Libertadores
    Estudiantes al turno preliminare

    – Se Boca o Velez vince il Torneo in corso entrambe alla fase a gironi di Libertadores.
    Estudiantes al preliminare

    – Se il Torneo in corso lo vince Lanus, Racing, Independiente o qualsiasi altra squadra
    Boca e Velez allo spareggio e chi vince alla fase a gironi di Libertadores,
    se Velez perde non entra in Libertadores.
    Se perde Boca entra al preliminare di Libertadores SOLO se in Copa Sudamericana
    è eliminato dopo o nella stessa fase( quarti di finale o semifinale)di Estudiantes,
    vi trovate? Non pensate a Velez sennò vi viene il mal di testa, NON sta giocando la Sudamericana.

    – Se Estudiantes vince il Torneo in corso ,
    spareggio Boca-Velez chi vince passa alla fase a gironi di Libertadores,

    a) se perde Velez non entra in Libertadores e al preliminare ci va LANUS
    per essere la squadra argentina meglio piazzata(si fa per dire) in Copa Sudamericana
    escludendo infatti quelle già qualificate in questo caso River, Estudiantes e Boca ovvio no?

    b) se perde Boca di conseguenza andrà al preliminare di Libertadores.

    La squadra che vince la Copa Sudamericana in corso
    difenderà il titolo nell’edizione successiva del 2015
    oltre alla Libertadores 2015.

    La Copa Sudamericana 2015
    darà 6 posti disponibili per le squadre argentine,
    7 invece se a vincere l’attuale edizione in corso sarà una squadra argentina(Boca, River, o Estudiantes).
    Si qualificano le migliori 5 piazzate del Torneo locale in corso
    che non siano già ammesse alla Libertadores 2015
    più la vincente della Supercopa Argentina
    ( che uscirà tra River Plate vincente stagione 2013/14 nella finale giocata contro San Lorenzo,
    e vincente Copa Argentina ).

    Speriamo di averci capito un pò qualcosa.

    Morale della favola

    Boca Juniors- River Plate
    saranno le semifinali di Copa Sudamericana e Copa Libertadores
    questo è ciò che vuole la CONMEBOL ,
    inutile girarci intorno.
    Buona giornata!

  • giovanni

    Errata corrige.

    Miglior piazzata Copa “Sudamericana” = Boca Juniors o Estudiantes

  • Francesco Madeo

    La spiegazione è ottima, e considerato il risultato di ieri fra Estudiantes e River, di fatto il Boca può già considerarsi qualificato almeno ai preliminari e il Lanus può qualificarsi solo se vince il torneo (campionato argentino) in corso. Giusto?
    Però c’è una cosa che non torna: alla mia domanda di una settimana fa, cioè “se la Copa Sudamericana viene vinta da una squadra già qualificata alla prossima Libertadores, a quale nazione verrà assegnato un posto in più?” tu hai risposto che il pass verrà dato alla nazione della squadra vincitrice. Immaginando una vittoria del River, tra fase a gironi e preliminari le squadre argentine sarebbero: River, Boca, Velez, Estudiantes, San Lorenzo, vincitore Copa Argentina, ma con il posto in più entrerebbe Lanus.

  • giovanni

    Dovrebbe essere così in linea teorica l’andamento Copa Sudamericana in corso a meno che River Plate non prenda un pò con superficialità la gara di ritorno dei quarti di finale con Estudiantes che compie l’impresa di sbancare il Monumental a me non dispiacerebbe mica un eventuale 1-2 infatti porterebbe ai calci di rigore e lì tutto può succedere non è ipotesi da scartare a priori.
    Lanus per qualificarsi alla Copa Libertadores 2015 deve vincere il Torneo locale in corso
    oppure verificarsi quest’ipotesi al momento moolto più difficile

    – Se Estudiantes vince il Torneo in corso ,
    spareggio Boca-Velez chi vince passa alla fase a gironi di Libertadores,

    a) se perde Velez non entra in Libertadores e al preliminare ci va LANUS
    per essere la squadra argentina meglio piazzata(si fa per dire) in Copa Sudamericana
    escludendo infatti quelle già qualificate in questo caso River, Estudiantes e Boca ovvio no?

    Se si qualificano River, Boca, Velez, Estudiantes, San Lorenzo, vincitore Copa Argentina
    non può entrare un’altra squadra argentina.
    L’avevo scritto in maiuscolo per evidenziarlo meglio LANUS(vedi esempio riportato prima), a meno che non vinca il Torneo in corso, può entrare solo per Velez.

    Io alla tua domanda intelligente avevo risposto ponendomi il dubbio
    con un punto interrogativo se fossero 7 le argentine a qualificarsi in Libertadores
    sottolineando il caos
    che ho approfondito meglio dal secondo commento in poi a questo articolo.
    La Copa Sudamericana non regala un posto in più per la Copa Libertadores,
    ma semplicemente “scala” o modifica la distribuzione dei posti disponibili a seconda dei rispettivi campionati locali.
    Chiarisco meglio il concetto es . Atletico Nacional se vince anche il secondo torneo locale
    e l’attuale copa Sudamericana libera 2 posti in più per la Libertadores ma in tutto sempre 3 sono, non aumenta il numero e verranno considerate le squadre meglio piazzate nella classifica generale del campionato colombiano.
    Altro es. Universidad de Chile vincente copa Sudamericana 2011
    nel 2012 infatti non sono mica 4 le cilene a partecipare alla Libertadores 2012
    ma 3 e la “U” avendo tra l’altro vinto anche il Titolo Apertura e Clausura 2011
    ha liberato 2 posti alle squadre meglio posizionate nella classifica generale locale.

    La Libertadores invece sì fa aumentare di diritto il numero di squadre partecipanti
    alla nazione vincente della competizione continentale.
    Copa Libertadores 2015
    :5 argentine
    + 1 (San Lorenzo campione in carica)
    e così negli anni quando è stata VINTA in precedenza dalle squadre brasiliane
    Atletico Mineiro, Corinthians,Santos, Internacional,
    o vinta dalla stessa argentina Estudiantes
    la solita formuletta per loro 5 +1

    Nel 2009 Ecuador aveva
    3
    +1 (LDU vincente 2008).

    In sintesi la Copa Sudamericana,a differenza della Copa Libertadores,
    non fa aumentare il numero delle squadre partecipanti,
    dunque Lanus non può essere la settima ad entrare con le altre del ” 5+1″
    anche per un calcolo matematico e logico come dicevo,
    nel globale le squadre partecipanti non possono superare il numero totale di 38
    a meno che non venga rivista
    e cambiata la formula ma questo è un altro discorso che per ora non ci interessa.

  • virgilio

    Del fatto che la Conmebol voleva la semifinale Boca – River l’aveva già dichiarato qualche giorno prima di giocare l’andata dei quarti, Astrada, allenatore argentino del Cerro Porteno di Paraguay, rivale del Boca nei quarti. Poi vedendo il rigore non concesso all’Estudiantes contro il River a La Plata (credo che dovesse avere anche un cartellino il portiere del River in quella azione che poteva essere anche rosso per l’entrata fatta quindi rimanevano in 10 e non c’era al ritorno) credo possa avere ragione Astrada. Poi ho visto e rivisto la rete del pareggio del River, fatto anche il fermo immagine, se nella partita Juventus – Roma in una rete juventina Vidal era in fuorigioco, anche quando colpisce la palla Mora di testa c’è un giocatore del River davanti alla porta oltre l’ultimo difensore dell’Estudiantes perciò era da annullare, strano che abbiano sorvolato su questo (ma fino ad un certo punto dal momento in cui i grandi quotidiani ed i telecronisti argentini sono di Buenos Aires, città del River). Qualcosa che non capisco ma mi rendo conto che torna comodo alla Conmebol per far pendere le partite dalla parte che vuole e che non succede nemmeno lontanamente in Europa, è il fatto che anche se giocano una coppa continentale, quando si incontrano due squadre della stessa nazione la terna arbitrale è della stessa nazione delle due squadre, se già fanno dei favori in campionato alle squadre che considerano grandi immaginiamoci se in coppa non lo farebbero. Vedere il signor arbitro (???!!!) Abal ridere in faccia ai giocatori dell’Estudiantes quando dicevano a lui come mai, se Barovero non aveva toccato a Roman Martinez nell’azione del rigore non fischiato, costui doveva uscire in barella e piangendo, conferma ancora di più la “recita” di Abal. Se qualcuno ha visto la partita anche in streaming credo sia rimasto sorpreso anche dal forte schiaffo dato da Teofilo a De Sabato quando si avvicinava per marcarlo davanti al guardalinee e nessun provvedimento è stato preso nemmeno in quest’azione, nemmeno fischiato fallo. Il commento del telecronista argentino “…appena lo ha visto …..bum!!! togliti di mezzo!!! ….”

  • Virgilio

    Vedo che non avete pubblicato un mio contributo su Estudiantes – River. Non capisco il motivo dal momento che dicevo delle verità che sono sotto gli occhi di tutti e non offendevo nessuno. Saluti e continuate cosi.

  • Francesco Madeo

    Adesso (finalmente) è tutto chiaro! In pratica è la stessa cosa che a partire da questa stagione accadrà qui da noi. La squadra che vince l’Europa League acquisisce il diritto a disputare il preliminare di Champions a danno della terza classificata (o quarta, in base al Ranking) in campionato. A proposito di ranking, peccato che non esista un criterio analogo in Sudamerica: è giusto che Argentina e Brasile abbiano più squadre, ma non è accettabile che il Paraguay (che ha portato due squadre in finale di Libertadores nelle ultime due edizioni) abbia lo stesso numero di posti del Venezuela o della Bolivia, le cui squadre svolgono quasi sempre il ruolo di sparring-partner.

  • giovanni

    La vincente della Copa Sudamericana partecipa alla Copa Libertadores dal 2011 ( Independiente vincente Copa Sudamericana 2010).
    Esiste il ranking CONMEBOL di tutte le squadre sudamericane
    ma non è aggiornato, infatti se provi a cliccare troverai questa scritta

    “La CONMEBOL informa que el ranking está siendo renovado y actualizado. A la brevedad va a ser publicado nuevamente. Muchas gracias.”

    L’ultimo aggiornamento risaliva ad aprile 2013.

    Ranking antico (1960-2010)
    +
    Ranking moderno( 2011- aprile 2013)
    =
    Ranking storico CONMEBOL.

    Nel Ranking antico si considerano tutte le competizioni ufficiali (in totale 16),
    dei club sudamericani inclusi tornei che non esistono più
    come Copa Merconorte/Mercosur, Copa Interamericana ecc.
    2 (o 1)punti per ogni incontro DISPUTATO (non vinto o pareggiato),
    40, 25, 20, 15 o 10 per ogni titolo conquistato.
    Ciascuna competizione ha il suo proprio valore,
    appena aggiorneranno la tabella si potrà notare e capire meglio.
    Invece nel Ranking moderno si considerano le competizioni dal 2011
    Copa Libertadores,Copa Sudamericana,Recopa Sudamericana
    Suruga Bank e Mondiale per Club,
    si attribuisce valore alla vittoria e al pareggio
    dando un “tot” di punteggio differente
    così come anche al traguardo raggiunto: vincente, finalista, semifinalista e via dicendo fino ai 32esimi
    ovviamente dipende sempre dalla competizione.
    Tutto ciò almeno in linea teorica sembra.
    Infatti prendiamo LDU e come esempio solo la Recopa Sudamericana
    ha come punteggio 40 ossia 20 moltiplicato le 2 volte in cui l’ha vinta( 2009, 2010)
    è ancora il metodo del Ranking antico che hanno usato
    come mai mi domando,
    evidentemente hanno capito l’errore e stanno rimediando credo
    o continueranno così.

    Questo comunque era il Ranking Storico per Nazione fino al 30 aprile 2013

    Brasile 7364 (41 squadre)
    Argentina 6999 (23 squadre)
    Uruguay 3162 (19 squadre)
    Cile 2937 ( 21 squadre
    Colombia 2936 (19 squadre)
    Paraguay 2811 (12 squadre)
    Ecuador 2535 (17 squadre)
    Peru 2088 (28 squadre)
    Bolivia 1859 (20 squadre)
    Venezuela 1481 (27 squadre)

  • giovanni

    L’esempio della LDU è corretto cioè antecedente al 2011 quindi non vale,
    però dal 2011 alcune competizioni come riportava la tabella di ogni singolo club,
    io ho scritto quella generale per intenderci( altrimenti era lunghissimo),
    dovrebbero contenere numeri decimali dopo la virgola.

    Es. dal 2011 ciascuna partita vinta in Copa Sudamericana
    vale 8,5 e il pareggio 3,4
    invece il pareggio di Recopa vale 2,4.
    Aspettiamo delucidazioni in futuro.

  • http://andreabracco.blogspot.it/ Andrea Bracco

    Ciao Virgilio.
    Il tuo commento era finito nello spam e non ne conosco il motivo.
    Noi non censuriamo nessuno a meno di post contenenti insulti o frasi gravi rivolte a qualcuno di voi/noi oppure a terzi che potrebbero – leggendole – romperci le scatole.

    Questa non è una testata giornalistica, è un semplice blog di appassionati con mille altre attività nella vita reale. Facciamo cosa possiamo. A me personalmente spiace non partecipare quasi mai alle discussioni che si creano qui, dove uno zoccolo duro di utenti dà vita a scambi sempre interessanti.

    Abbiate pazienza se non arriviamo subito 🙂

  • Numero Sei

    Che ne dite di scrivere un articolo riassuntivo che tratti le formule di qualificazione di libertadores e sudamericana per i singoli paesi? (rivolto a chi scrive sul sito)

  • giovanni

    Non è un articolo riassuntivo,
    ma ci ho provato ugualmente,
    parliamo di campionati con regolamenti diversi
    così come le formule di qualificazione ai tornei internazionali

    Brasile (unica nazione con il campionato tipo modello europeo)
    alla Copa Libertadores 2015
    parteciperanno:

    – Vincente Brazileirao 2014

    – Vincente Copa Do Brazil 2014

    – 2° posto Brazileirao 2014

    – 3 ° posto Brazileirao 2014

    – 4° posto Brazileirao 2014 (preliminare di Libertadores)

    Nota
    Se Sao Paulo dovesse vincere la Copa Sudamericana 2014
    accede al preliminare di Libertadores e sarebbe così esclusa la quarta del Brazileirao.

    Alla Copa Sudamericana 2015:

    – le 6 (non più 7)squadre meglio posizionate nel Brazileirao escluse le qualificate in Libertadores
    e purchè siano eliminate in Copa do Brazil 2015

    – Vincente Copa Do Nordeste 2015

    – Vincente Copa Verde 2014 = Brasilia

    Nota
    La Copa Verde assoluta new entry
    e la Copa Do Nordeste da poco permettono la qualificazione in Copa Sudamericana
    a squadre di altri stati brasiliani
    com’è successo quest’anno a Sport Recife vincente Copa Nordeste 2014
    che ha disputato infatti l’attuale Sudamericana.

    Argentina
    alla Copa Libertadores 2015, in cui San Lorenzo è campione in carica
    si qualificano:

    – Vincente Torneo Final 2014 = River Plate

    – Vincente Torneo di transizione 2014

    – Migliore nella classifica generale 2013-14

    Ai preliminari di Libertadores:

    – Vincente Copa Argentina 2013-14

    – Miglior piazzata Copa Sudamericana 2014

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – le migliori 5 piazzate del Torneo locale in corso
    che non siano già ammesse alla Libertadores 2015.

    – la vincente della Supercopa Argentina 2014

    Nota
    Da integrare il tutto con le ipotesi nel commento n°= 5 del sottoscritto.
    Da ricordare inoltre che nel 2015 il campionato argentino sarà rivoluzionato,
    ancora non si conosce bene la formula.

    Uruguay
    già ha le squadre qualificate
    alla Copa Libertadores 2015
    secondo questo criterio:

    – Vincente finale campionato 2013-14 = Danubio

    – Finalista campionato 2013- 14 = Montevideo Wanderers

    – Squadra con più punti campionato 2013- 14 non finalista = Nacional

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – Vincente finale campionato 2014-15

    – Le 3 squadre con più punti nella Classifica General(=Tabla Anual 2014-15)NON qualificate alla Libertadores.

    Nota
    C’è da dire che il campionato uruguaiano è un pò particolare,
    la squadra che ha fatto più punti nella Tabla Anual è già in finale
    aspettando la vincente della semifinale tra chi ha vinto il Torneo Apertura e quello Clausura,
    a meno che la squadra della Tabla Anual non abbia vinto i due tornei vince il campionato senza disputare la finale ovvio.
    Oppure se chi vince la semifinale ha anche più punti nella Tabla Anual vince il campionato,
    in pratica la semifinale si trasforma già in finale.

    Nota 2
    Chi vince il torneo Apertura 2014 questo in corso
    ma non è qualificato alla Libertadores 2015 passa direttamente alla Sudamericana 2015
    togliendo un posto all’ultima delle 3 qualificate con più punti Tabla Anual 2014-15.
    Stesso ragionamento per il torneo Clausura 2015.

    Paraguay
    alla Copa Libertadores 2015
    si qualificano:

    – Vincente Apertura 2014 = Libertad

    -Vincente Clausura 2014

    – La squadra con più punti nella Classifica Generale ( Preliminare di Libertadores)

    Nota
    Le vincenti dei due tornei locali vengono “ordinate” con più punti nella classifica generale sommando i due tornei.
    Se la squadra vince entrambi i tornei si libera un posto in più che viene preso dalla seconda
    e terza (quest’ultima al preliminare di Libertadores)
    con più punti nella classifica generale.

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – Vincente Apertura 2014 o Clausura 2014 che ha totalizzato più punti nella classifica generale

    – le migliori 3 della classifica generale escludendo le qualificate in Libertadores.

    Colombia
    si qualificano alla Libertadores 2015:

    – Vincente Apertura 2014= Atletico Nacional

    – Vincente Finalizacion 2014

    – La squadra con più punti nella classifica generale considerando tutte le partite( oltre 40!)
    dell’anno ossia anche la seconda fase dei 2 rispettivi tornei corti

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – Vincente Copa Colombia 2014 = Deportes Tolima

    – Vincente Super Liga 2015*

    – La seconda
    e la terza della classifica generale
    non già qualificate alla Libertadores

    Nota
    * Vincente Super Liga 2015 = Vincente Apertura 2014( Atletico Nacional)
    contro
    vincente Vincente Finalizacion 2014.

    Ecuador
    alla Copa Libertadores 2015
    si qualificano:

    – Vincente ” Primera Etapa” del campionato 2014= Emelec

    – Vincente ” Segunda Etapa” del campionato 2014

    – Squadra con più punti nella classifica generale

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – Vincente finale campionato 2014 dei due tornei corti

    – Le altre migliori 3 posizionate nella Classifica generale

    Nota
    Se una squadra vince entrambi i tornei corti automaticamente
    niente finale ovvio e vince ufficialmente il campionato
    liberando un posto in più per la Libertadores vedi classifica generale
    a scalare anche per la Sudamericana
    In pratica con la vincente campionato
    alla Libertadores
    seconda
    e terza(preliminare) della classifica generale.
    Quarta, quinta e sesta in Sudamericana con la vincente campionato.

    Cile
    alla Copa Libertadores 2015
    si qualificano:

    – Vincente Clausura 2014 = Colo Colo

    – Vincente Apertura 2014

    – Vincente Liguilla Pre-Libertadores Apertura 2014 (preliminare Libertadores)*

    Nota
    * Alla Liguilla vanno le squadre dal 2° al 5° posto
    ma se Colo Colo sarà anche vincente Apertura 2014,
    il vice in Libertadores ossia la squadra seconda Apertura 2014
    si scala così
    e alla Liguilla accede anche la squadra del 6° posto

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – Vincente Copa Chile 2014-15

    – Squadra con più punti classifica generale 2014- 15

    – Vincente Liguilla Pre-Sudamericana Clausura 2015

    – Finalista Liguilla Pre-Sudamericana Clausura 2015

    Nota
    Per semplificare, in questo Apertura
    e nel prossimo Clausura di Liguilla ne abbiamo 2
    distinte e separate.

    Peru
    alla Copa Libertadores 2015
    si qualificano:

    – Vincente Apertura 2014 = Juan Aurich

    – Vincente Clausura 2014

    – Vincente Copa Inca 2014 = Alianza Lima *

    Nota
    * Dice il regolamento che la vincente Copa Inca nella classifica generale deve arrivare almeno tra le prime 8
    per mantenere il suo diritto di partecipare alla Libertadores.
    Se la vincente Copa Inca risulta vincente di un torneo corto vedi Clausura in corso Alianza nello specifico
    partecipa di diritto sia alla Libertadores che Sudamericana 2015
    e libera un posto che va
    alla squadra con più punti nella classifica generale Apertura + Clausura
    che di conseguenza andrebbe al preliminare di Libertadores
    liberando a sua volta un altro posto nella classifica per le altre squadre qualificate in Copa Sudamericana.

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – le migliori 3 della classifica generale non qualificate alla Libertadores
    insieme a Universidad San Martin in quanto finalista Copa Inca ma SOLO
    se entra almeno in ottava posizione della classifica generale.

    oppure

    – le migliori 4 della classifica generale non qualificate alla Libertadores

    Bolivia
    già ha le squadre qualificate
    alla Copa Libertadores 2015 secondo questo criterio:

    – Vincente Clausura 2014 = Universitario

    – 2° posto Clausura 2014 = San Jose

    – 3° posto Clausura 2014 = The Strongest ( preliminare di Libertadores)

    alla Copa Sudamericana 2015
    già qualificate:

    – 4° posto Clausura 2014 = Real Potosi

    – 5° posto Clausura 2014 = Bolivar

    – 6° posto Clausura 2014 = Aurora

    – 7° posto Clausura 2014 = Oriente Petrolero

    Nota
    Come faceva notare il buon Francesco Madeo se Bolivar
    dovesse vincere il torneo Apertura 2014 quello in corsa per intenderci non parteciperà alla Libertadores del prossimo anno,
    ma del 2016!!!!
    Tutto ciò perchè il regolamento in Bolivia per quanto riguarda la stagione calcistica 2014-15
    è stato modificato,
    in pratica alla Libertadores del 2016 (che Wikipedia ancora non riporta)
    parteciperanno le vincenti Apertura 2014 e il successivo Clausura 2015,
    e le squadre che ottengono più punti tra i due tornei:
    la migliore al preliminare di Libertadores 2016
    e le altre quattro a seguire in classifica alla Copa Sudamericana 2016 (voce inesistente su Wikipedia).

    Nota 2
    Se una squadra vince sia Apertura che Clausura partecipa di diritto sia alla Libertadores che Sudamericana
    del 2016,
    in Libertadores si aggiungeranno le migliori 2 della classifica generale
    mentre le altre 3 a seguire in Sudamericana.

    Venezuela
    ha già le squadre qualificate
    alla Copa Libertadores 2015:

    – Vincente finale campionato 2013-14 = Zamora

    – Finalista campionato 2013-14 = Mineros

    – Squadra con più punti (a parte le 2 già menzionate) Apertura 2013 + Clausura 2014 = Deportivo Tachira (preliminare di Libertadores)

    Alla Copa Sudamericana 2015
    si qualificano:

    – Vincente Copa Venezuela 2014

    – Squadra con più punti tra Apertura 2014 + Clausura 2015

    A seguire le altre 8 sommando i due tornei locali,che non risultano già qualificate ai tornei internazionali altrimenti si scala,
    disputeranno la Liguilla Pre-Sudamericana che darà due posti:

    – Vincente Liguilla

    – Finalista Liguilla

    Messico nazione invitata
    non può partecipare alla Sudamericana per impegni di calendario
    che si accavallano con la Champions League CONCACAF,
    ma partecipa sì alla Libertadores 2015 con:

    – La squadra con più punti Apertura 2014 non qualificata alla Champions League CONCACAF 2014-15

    – La vice con più punti Apertura 2014 non qualificata alla Champions League CONCACAF 2014-15

    – Vincente SuperCopa MX 2013-14= Morelia (preliminare di Libertadores)

    Nota
    Cosa è la SuperCopa MX 2013-14?
    Vincente Copa MX Apertura 2013 = Morelia
    ha battuto Tigres = Vincente Copa MX Clausura 2014
    Questa Copa MX (non è il campionato)è come se fosse la nostra Coppa Italia
    ma divisa in Apertura e Clausura con un regolamento ovviamente diverso.

    Spero che sia stato un pò utile.
    Buona serata!