Copa Sudamericana: Católica a valanga, per l’Oriente Petrolero un’occasione sciupata

Guaranì alla fase successiva (foto: goal.com)

L’occasione sprecata è quella dell’Oriente Petrolero, battuto in casa dopo il colpo esterno dell’andata. Per il resto, passano al secondo turno di Copa Sudamericana i favoriti, ovvero i cileni dell’Universidad Católica e i venezuelani del Minéros, già in buona posizione dopo i risultati ottenuti nel primo match.

Pochi problemi soprattutto per la Católica, esondante su un Blooming che aveva una sola missione: vincere. E non ce l’ha fatta, anzi è tornato in Bolivia con 3 pere nel sacco, inserite da Hans Martinez di testa, Michael Rios su calcio di rigore e, nella ripresa, Pablo Gonzalez in azione di contropiede. Meno, anzi per nulla comodo, è stato qualificarsi per il Minéros, che sette giorni fa aveva espugnato il campo de La Equidad nella notte si è ripetuto in casa. Ma soffrendo, e ribaltando il punteggio con Luis Vallenilla e Alejandro Guerra dopo la rete, a freddo, di Carmelo Valencia per i colombiani. Ora, per il club del Venezuela, l’ostacolo Cerro Porteño. Non ce l’ha fatta, invece, l‘Oriente Petrolero: che dopo il bell’1-0 dell’andata in casa del Guaranì si è fatto infilzare a domicilio da Sérgio Orteman e dall’ex Genoa e Crotone Dante Lopez, rendendo vano il momentaneo ed illusorio 1-1 di Danilo Carando al 57′. Per i boliviani, sogni di gloria finiti.