Copa Sudamericana: avanti Independiente ed Huracan

L'Independiente passa il turno ( FOTO:DYN/PABLO AHARONIAN)

Quattro partite nella notte italiana di Copa Sudamericana. Passano il turno Independiente ed Huracan, entrambe rappresentanti argentine, a braccetto con la LDU di Quito. Impresa sfiorata dal Nacional, che vince in Colombia ma deve lasciare spazio al Santa Fe.

L'Independiente passa il turno ( FOTO:DYN/PABLO AHARONIAN)
L’Independiente passa il turno (
FOTO:DYN/PABLO AHARONIAN)

La partita più importante del mercoledì di coppa si giocava senza dubbio ad Avellaneda, dove al “Libertadores de America” l’Independiente era chiamato a dare risposte dopo l’ottimo clasìco dominato contro il Racing. Missione compiuta, ma non senza qualche problema. Rappresentato dall’Arsenal, squadra in crisi da ormai parecchio tempo e in gioco solo perché all’andata il Tanque Silva – con una delle sue solite zampate – è riuscito a tenere a galla i suoi. Così, davanti ad uno stadio abbastanza pieno, i ragazzi di Pellegrino provano a partire subito forte per imprimere il loro gioco sul match, sbagliando parecchio sotto porta. Il gol vittoria arriva solo alla fine, quando Albertengo, entrato al 71° per uno spento Benitez, approfitta di un’ingenuità difensiva ospite e segna il gol qualificazione.

Dopo il 5-2 ottenuto in trasferta, Huracan – Tigre era solo ordinaria amministrazione. Al Ducò comunque il Globo non si risparmia, e dopo un primo tempo abbastanza noioso, trova il gol vittoria con Federico Mancinelli. Il terzino destro, assieme ad Espinoza, Montenegro e Abila (tutti e tre assenti ieri sera), rappresenta uno dei simboli della rinascita del club, che dalla Primera B è passato a vincere la Copa Argentina e a giocarsi – da neopromossa – prima la Libertadores e adesso la Sudamericana.

Fuori da confini albicelestes vanno invece registrate due vittorie esterne; la prima è quella della LDU Quito sul campo del Nacional di Asuncion, battuto 1-0 con un gol nella ripresa dell’argentino – ex Union – Juan Ignacio Cavallaro. A Bogotá invece l’altro Nacional, quello di Montevideo, sfiora l’impresa battendo 1-0 il Santa Fe con una rete di Adrian Romero. Ma la sconfitta della settimana scorsa, 2-0 in casa, è fatale al Bolso, costretto anche per questo semestre a masticare amaro fuori dai patri confini.